Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Richard Garriott

Richard Garriott Vai al forum Aggiungi alla collezione
Notizia

Garriott in contatto con EA

Trattative in corso per (il redivivo) Ultima Online 2.

di Sebastiano Pupillo, pubblicato il

Un combattivo e "ritrovato" Richard Garriott, spenti ormai gli echi del disastro di Tabula Rasa, ha dichiarato a Eurogamer di aver intrapreso una serie di colloqui con Electronic Arts con l'obiettivo di sfruttare il marchio Ultima Online per il suo progetto in via di definizione.

All'entusiasmo di Garriott (che si prodiga ovviamente in complimenti per il publisher californiano) fa da contraltare una spaccatura in seno a EA - o almeno è così che viene dipinta - tra chi vorrebbe lavorare insieme al creatore della serie di Ultima e chi, invece, ritiene sia meglio fare tutto in casa e senza intromissioni.

Che si giunga o meno a un accordo con Electronic Arts, conclude Garriott, il suo gioco sarà comunque facilmente riconoscibile come l'erede spirituale di Ultima Online. E si tratterà ovviamente di un MMORPG fantasy, con un suo stile possibilmente non "clonato" da altre proprietà intellettuali come Il Signore degli Anelli, Narnia o Harry Potter.

In termini di piattaforme, Lord British pensa a un'integrazione tra PC, iOS, Android e Facebook, probabilmente mantenendo la visuale isometrica dall'alto di Ultima Online.




Commenti

  1. Stefano Castelli

     
    #1
    Il concetto di "stile riconoscibile" relativo a Ultima è abbastanza forzatuccio, eh!

    Difficilmente possiamo pensare ad un fantasy più generico.

    A parte questo, la notizia è moooolto interessante, anche se quando ho letto il titolo ho subito pensato a un nuovo Ultima "offline". E' stato un sobbalzo...
  2. giopep

     
    #2
    Beh, però bisogna anche dire che Ultima, da un certo punto in poi, e fino alla fuga di Garriott, per quanto "superficialmente generico", aveva rinunciato a scopiazzare in giro ed era infarcito di solo idee originali (nel senso di inedite, a prescindere dal fatto che potessero essere poi riconducibili a modelli visti altrove).
  3. Dna

     
    #3
    penso che la prima società che tira fuori un mmoprg coi contromarioni integrato con facebook ipad iphone android ecc farà davvero i billion dollars
  4. Kiavikone

     
    #4
    Mah, i primi tre Ultima di generico avevano poco o nulla, infarciti com'erano di fantascienza, viaggi spazio-temporali e altri elementi bizzarri... e bisogna anche ricordare che sono stati i primi rpg per computer, quindi come si può parlare di generico?
    Anche l'episodio IV ancora oggi è molto avanti per quanto mi riguarda; tralasciando lo stile dell'ambientazione, la scelta di omettere un antagonista (lo scopo ultimo del giocatore era raggiungere l'illuminazione padroneggiando tutte le virtù) la trovo ancora oggi originalissima.
    Il V poi, espandeva il concetto delle virtù mostrando come anch'esse potessero portare al male, se interpretate in un certo modo...
    Gli episodi successivi poi sono ritornati più sul classico, ma vabbè.
    Cmq io spero che diano a Garriott carta bianca ma solo fino a un certo punto; ho paura di cosa potrebbe fare se lasciato completamente a briglia sciolta :D
  5. Stefano Castelli

     
    #5
    KiavikoneMah, i primi tre Ultima di generico avevano poco o nulla, infarciti com'erano di fantascienza, viaggi spazio-temporali e altri elementi bizzarri... e bisogna anche ricordare che sono stati i primi rpg per computer, quindi come si può parlare di generico?
    Anche l'episodio IV ancora oggi è molto avanti per quanto mi riguarda; tralasciando lo stile dell'ambientazione, la scelta di omettere un antagonista (lo scopo ultimo del giocatore era raggiungere l'illuminazione padroneggiando tutte le virtù) la trovo ancora oggi originalissima.
    Il V poi, espandeva il concetto delle virtù mostrando come anch'esse potessero portare al male, se interpretate in un certo modo...
    Gli episodi successivi poi sono ritornati più sul classico, ma vabbè.
    Cmq io spero che diano a Garriott carta bianca ma solo fino a un certo punto; ho paura di cosa potrebbe fare se lasciato completamente a briglia sciolta :D
    Stile. Si parlava di stile. Non di contenuti. Che siano titoli importantissimi è innegabile e io ho ancora i primi 4 capitoli originali per C64 nella mia libreria.
  6. SirMana

     
    #6
    Wooow , Garriot su un ultima online 2 :O!
    Comunque immagino la visuale isometrica(che apprezzo molto) , oltre per facilitare il multipiatta e per darne uno stile riconoscibile e particolare, sarà usato anche perchè se all'epoca era comunque ottima come grafica, oggi competere in grafica fine a se stessa all'ultimo grido è dura.E non è neanche il target di un mmo.
    Quello che mi aspetto alla fine è il gameplay di uo come base (o ispirazione) e la profondità che ci si aspetta da un successore, oggi , nel 2011.Perchè uo è stato uno dei pochi veri rpg online, diciamolo, salvo rarissime eccezioni.La 2 gen di mmo poi è stata un dramma sotto quel punto di vista.
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!