Genere
Azione
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
800 Punti Microsoft
Data di uscita
30/3/2011

Rush'N Attack: Ex-Patriot

Rush'N Attack: Ex-Patriot Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Konami
Sviluppatore
Vatra Games
Genere
Azione
Distributore Italiano
Xbox Live Arcade
Data di uscita
30/3/2011
Data di uscita americana
30/3/2011
Giocatori
1
Prezzo
800 Punti Microsoft

Lati Positivi

  • Tecnicamente buono
  • Alcuni momenti di valido remake

Lati Negativi

  • Gameplay sciatto e risaputo
  • Meccaniche poco rifinite
  • Stilisticamente pessimo

Hardware

Rush’N Attack: Ex-Patriot è disponibile sui canali di digital delivery di Xbox 360 e PlayStation 3 rispettivamente al prezzo di 800 Punti Microsoft e 9,99 euro. La recensione si basa sulla versione per Xbox, che richiede 716,51 MB di spazio libero su hard disc.

Multiplayer

La possibilità di confrontare i propri punteggi in classifiche online è tutto ciò che Rush’N Attack: Ex-Patriot contempla alla voce “interazione con gli altri”.

Modus Operandi

Abbiamo finito il gioco, scaricato tramite un codice fornitoci da Microsoft, al livello di difficoltà Soldato, impiegando circa 5 ore e sbloccando 8 dei 12 banalotti obiettivi contemplati.

Link

Recensione

Un compitino in piena regola

A volte è meglio non disturbare il sonno dei classici.

di Stefano F. Brocchieri, pubblicato il

Rush’N Attack: Ex-Patriot aveva dunque potenzialmente le caratteristiche per rappresentare un nuovo remake di valore, come già il citato Bionic Commando: Rearmed, o per costituire un’alternativa a Shadow Complex, altro titolo frutto di un incrocio tra vecchio e nuovo. Peccato che passando dai documenti di game design ai fatti Vatra Games abbia dimostrato di non possedere la capacità di mettere assieme i pezzi in maniera equilibrata e avvincente, esponendo al contempo in pubblico l'impellente necessità di rinnovare il suo reparto di artisti, trovandone di nuovi in grado di definire un immaginario con un briciolo di carattere. Possibilmente dotati anche di buon gusto, visto che le grazie della tecnologia Epic evaporano in parte nello scoppio della bolla di uno stile anonimo e sotto diversi punti di vista francamente sgradevole, che relega le cose migliori alle schermate di intermezzo.

UNA DRAMMATICA CARENZA DI GRINTA

Tra salti, il raggiungimento di una leva da attivare, un’occhiata alla mappa, l’esplorazione di un passaggio segreto, la ricerca degli inevitabili collezionabili fini a sé stessi e tanti nemici mandati al creatore, questo Green Beret dei giorni nostri si lascia giocare, dall’inizio alla fine. Il piglio, tuttavia, è sempre molto blando, quasi come se ci si fosse accontentati di replicare meccanicamente tutte le clausole di stile che non possono mancare in un titolo del genere. Passate le fasi iniziali, ci si accorge che Rush’N Attack: Ex-Patriot sostanzialmente sembra non spiccare mai il volo. E negli aspetti dove Vatra Games prova a fare finalmente di testa sua spesso inciampa, anche rovinosamente. Stealth e combattimento, ad esempio, convivono senza regole, in un ambiente dove lo spazio riservato a ciascuno è una macchia poco definita, finendo per interagire l’uno con l’altro attratti dai rispettivi difetti prima che dalla volontà degli sviluppatori. Lo scontro corpo a corpo è meccanico, bolso, poco gradevole, complice anche un sistema di controllo non esattamente reattivo e la sovrapponibilità di buona parte del repertorio di mosse a disposizione. Ma ci sono le dovute eccezioni: la scivolata in corsa con cui mandare al tappeto il nemico è un passepartout che permette di piegare la stragrande maggioranza delle minacce (fanno eccezione i soldati con la motosega e quelli con il bazooka), rompendo l'equilibrio di tantissime situazioni. I nemici dal canto loro cercano di svolgere al meglio che possono il loro ruolo di guardie, anche se questo vuol dire inseguire il giocatore a costo di cadere da una piattaforma, suicidandosi, mentre l’allarme fatto scattare per essersi fatti beccare da una telecamera di sorveglianza genera stati di allerta in cui le squadre di quattro soldati o poco più che irrompono in loco possono essere spazzate via con un po’ di abilità, nel caso si disponga del solo coltello, o semplicemente premendo meccanicamente X, nel caso si abbia un’arma da fuoco. Gli elementi platform cercano di non essere da meno, proponendo in taluni momenti una disposizione di elementi letali che non sembra tenere granché conto della scarsa manovrabilità e precisione del salto, portando a sequenze sporche ed estremamente frustranti.

Ed eccola qui, la scivolata-pialla tutto. Peccato che chi abbia scattato questa foto da press kit si sarà andato poi verosimilmente a schiantare contro uno dei pochi nemici in grado di resisterle - Rush'N Attack: Ex-Patriot
Ed eccola qui, la scivolata-pialla tutto. Peccato che chi abbia scattato questa foto da press kit si sarà andato poi verosimilmente a schiantare contro uno dei pochi nemici in grado di resisterle

E paradigmatici dell’intera esperienza, come in fondo vuole il naturale ordine delle cose, sono i confronti con i boss, uno per ciascuna delle tre ambientazioni in cui si dipana il gioco. Il tentativo di basarsi su un approccio “indiretto” viene messo a buon frutto nel secondo, sicuramente il migliore, mentre negli altri casi sono la routine e la sensazione che in camera di regia si siano fatti i conti senza l’oste del gameplay a dominare, specie nello scontro finale, un caso da antologia di tempi inutilmente morti e di autorizzazione a “grattare” il successo dallo sporco della formula di gioco.
Rush’N Attack: Ex-Patriot le cose più valide finisce per offrirle quando rinuncia a un’esplorazione omnidirezionale alla Metroid (ma senza la progressiva soddisfazione di dominare l'ambiente di Metroid) lanciando il giocatore in sezioni a scorrimento laterale, magari con una base missilistica sullo sfondo, come ai bei vecchi tempi, e la disposizione di pericoli e nemici rende certi passaggi, purtroppo isolati, veri e propri “puzzle arcade”. E in una gomitata narrativa grazie a cui ci viene ricordato che gli USA, in fondo, sanno essere non da meno della potenza mondiale di cui erano rivali e di cui tutti dovevamo essere nemici.

Meglio tardi che mai.

Voto 1 stelle su 5
Voto dei lettori
Un titolo che propone cose già giocate tantissime altre volte, inframezzate da qualche rado guizzo e più di un problema concettuale, esecutivo e artistico.

Commenti

  1. utente_deiscritto_5167

     
    #1
    Ora lo voglio, l'animaccia tua! Adoro la rumenta!
  2. Meno D Zero

     
    #2
    In effetti, per certe cose, assomiglia un Po a rogue warrior
  3. teoKrazia

     
    #3
    Aahahahahha. ^^

    Comunque, come ho scritto si gioca, però... ehm. :|

    Sarebbe interessante parlare dell'ultimo boss con chi se l'è sparato o si sparerà il gioco, perché, davvero, o non c'ho capito nulla io o quella roba ROTFL.
  4. utente_deiscritto_5167

     
    #4
    E' che mi manca Contra. Posso prendere questo e NON Contra? Dai.
  5. XESIRROM

     
    #5
    ed io che speravo c'entrasse mgs! lol! cmq cavoli sembra bello!
  6. SixelAlexiS

     
    #6
    Ho provato la demo sullo store USA un paio di giorni fa... mamma mia, all'inizio dici:
    " vabè è grezzo ma giocabile"
    dopo 10 minuti:
    "Tasto PS--> Esci dal gioco"

    Davvero, ne avevo le palle piene, di una sciatteria unica, non sono neanche riuscito a finire la demo, Teo sei un santo XD
  7. jpeg

     
    #7
    SixelAlexiSHo provato la demo sullo store USA un paio di giorni fa... mamma mia, all'inizio dici:
    " vabè è grezzo ma giocabile"
    dopo 10 minuti:
    "Tasto PS--> Esci dal gioco"

    Davvero, ne avevo le palle piene, di una sciatteria unica, non sono neanche riuscito a finire la demo, Teo sei un santo XD
    Se stai cercando un gioco di questo genere (e non parti dal presupposto che 'no-Bionic Commando Rearmed/no-buono'), butterei un occhio su Hard Corps Uprising. ^_-
  8. SixelAlexiS

     
    #8
    jpegSe stai cercando un gioco di questo genere (e non parti dal presupposto che 'no-Bionic Commando Rearmed/no-buono'), butterei un occhio su Hard Corps Uprising. ^_-
    provato la demo, era bello tosto, molto caruccio ma costa troppo per i miei gusti, lo aspetto in offerta.
  9. jpeg

     
    #9
    SixelAlexiSprovato la demo, era bello tosto, molto caruccio ma costa troppo per i miei gusti, lo aspetto in offerta.
    In effetti (conta pure che due personaggi 'standard' sono da comprare a parte e ce n'è già uno bonus)... ^^
  10. utente_deiscritto_5167

     
    #10
    Teo (mito) l'ammazza, ma io continuo a volerlo. Ho provato la demo, e... Cacchio lo voglio. Qualcuno mi faccia desistere... Non ho neanche finito Shadow Complex: è una vergogna che voglia acquistare questo! Ma esercita un fascino così perverso su du me... :DD

    Dai, parlatemene "male" :D
Continua sul forum (17)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!