Genere
Action RPG
Lingua
Tutto in italiano
PEGI
16+
Prezzo
ND
Data di uscita
15/5/2009

Sacred 2: Fallen Angel

Sacred 2: Fallen Angel Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Deep Silver
Sviluppatore
Ascaron Entertainment
Genere
Action RPG
PEGI
16+
Distributore Italiano
KOCH Media
Data di uscita
15/5/2009
Lingua
Tutto in italiano
Giocatori
4
Formato Video
HDTV

Hardware

Sacred 2: Fallen Angel è in sviluppo su PC e Xbox 360: il suo debutto al momento è atteso per settembre 2008.

Multiplayer

Il versante multiplayer per otto giocatori disponibile sia su PC sia su console sarà molto curato da Ascaron, risultando negli intenti un ulteriore punto di forza e di interesse per questa produzione.

Link

Eyes On

[GDC 08] A tu per tu con Ascaron

Maledizione, divieto di sosta! E ora chi le toglie le ganasce alla tigre?

di Simone Soletta, pubblicato il

In più, il giocatore può contare su diverse cavalcature, da quelle "standard" (i cavalli) a quelle speciali: Seraphim può contare su un'enorme tigre, lo Shadow Hunter su un temibile Hellhound; ebbene, l'unione tra il personaggio e la sua cavalcatura offre ulteriori possibilità di attacco e difesa, tutte personalizzate per ognuna delle coppie presenti. Inoltre, ovviamente, dà la possibilità di viaggiare con più agilità sull'enorme mappa del gioco: Ascaron tiene a precisare che non intende aumentare artificialmente la durata del gioco sfruttando gli spostamenti, ed è per questo che il gioco porta in dote un buon parco di cavalcature, dal cavallo al drago.

tutto fatto a mano

Saltando dalla versione Xbox 360 a quella PC e viceversa, abbiamo potuto innanzitutto apprezzare la buona riuscita del metodo di controllo studiato per la versione console. A differenza di quanto avviene su PC, potremo agire direttamente sul personaggio utilizzando un metodo di movimento analogo a quello dei giochi d'azione. La sensazione è di un controllo più diretto, di poter intervenire con maggiore libertà negli scontri, mentre l'interazione via mouse della versione PC offre l'approccio più distaccato tipico di questo genere di giochi.
Tecnicamente parlando, ci troviamo di fronte a un titolo di grandissimo impatto visivo. Tutto in Sacred 2: Fallen Angel è stato fatto a mano, dalla realizzazione delle architetture ai dungeon, ricchissimi di particolari anche minuti (i libri, per esempio) sparsi un po' ovunque per dare credibilità agli ambienti che ci troveremo ad attraversare. Nessuna procedura di creazione automatica, quindi, ma tanto, tanto lavoro da parte dei designer e di chi ha creato i livelli, andando a posizionare ogni singola panca, ogni tavolo, ogni trofeo sulle pareti di case e caverne.
I personaggi sono ben animati, anche in questo caso tutto è stato realizzato a mano stante la difficoltà di reperire un enorme Kraken per organizzare sessioni di motion capture! E sono proprio i nemici a impressionare maggiormente, dai boss "regionali" (abbiamo visto un boss dei non morti davvero sensazionale) ai più grandi scorpioni fino, appunto, al Kraken, un giga-mollusco con tanto di conchigliona al seguito capace di riempire mezzo schermo al livello minimo di zoom. Da citare anche uno splendido demone di fuoco che purtroppo, durante la nostra prova, non sembrava aver voglia di rispondere ai nostri attacchi, ma che a livello visivo era un vero e proprio spettacolo.
Colpisce in Sacred 2: Fallen Angel, insomma, l'attenzione ai particolari più minuti di ogni personaggio e nemico, e come anche gli effetti speciali siano stati usati, oltre che per l'atmosfera, anche al servizio della giocabilità.
Caricata su Xbox 360 una build un po' più datata a livello di contenuti, ma più completa nel comparto effettistica, abbiamo potuto osservare una nebbia molto ben riuscita, la cui densità viene rotta dal passaggio del giocatore che la "trascina" letteralmente dietro di sé creando piccoli vortici. Ebbene, quella nebbia è anche un nemico, all'interno del quale i non morti possono nascondersi per tenderci agguati. Allo stesso livello è la realizzazione dell'acqua e quella, davvero bellissima, della pioggia, che scende copiosa sulle spalle del protagonista inzuppando lui e l'ambiente che lo circonda.

PC o CONSOLE

Le due versioni per Xbox 360 che ci sono state mostrate erano leggermente più indietro rispetto a quella PC, ma in generale si possono già fare alcune valutazioni tecniche: innanzitutto, la versione PC potendo contare su una risoluzione più elevata, offre un livello di dettaglio davvero incredibile, forse in alcuni casi addirittura eccessivo. L'immagine su Xbox 360 appariva un po' più "calda" e godibile, ma si tratta di sensazioni. Per il resto, la versione console necessita ancora di alcuni ritocchi dal punto di vista del framerate e in alcuni casi l'illuminazione - peraltro ottima - di ambienti e personaggi ha fatto qualche scherzo, ma di fronte a una build un po' datata sono difetti che è lecito attendersi.
Sacred 2: Fallen Angel, del resto, ha di fronte a sé proprio il periodo più delicato, quello del "raffinamento": il gioco è atteso per settembre 2008, e il tempo per il ritocchi e le ottimizzazioni del caso sembra esserci tutto.