Genere
Azione
Lingua
Testi in italiano
PEGI
16+
Prezzo
ND
Data di uscita
15/3/2016

Salt and Sanctuary

Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Ska Studios
Genere
Azione
PEGI
16+
Data di uscita
15/3/2016
Lingua
Testi in italiano
Giocatori
1-2

Lati Positivi

  • Combat system molto profondo
  • Ottima atmosfera
  • Struttura metroidvania
  • Difficile ma appagante

Lati Negativi

  • Indecente traduzione in italiano
  • Lo stile grafico potrebbe non piacere

Hardware

Salt & Sanctuary è disponibile su PS4.

Multiplayer

Salt & Sanctuary dispone di un'opzione per due due giocatori cooperativa.

Modus Operandi

Abbiamo ricevuto dagli sviluppatori un codice di Salt & Sanctuary.
Recensione

Il sale non serve solo per cucinare

Un eroe pronto a morire... decine di volte...

di Daniele Di Benedetto, pubblicato il

Anima da metroidvania

Per poter salire di livello sarà necessario recarsi in un santuario che ci fornirà un attimo di riposo, come area franca, tra un combattimento e una fuga per cercare di non perdere il sale raccolto fino ad ora. Sì avete letto bene, al posto di anime e echi i mostri lasceranno cadere del sale che servirà al potenziamento del nostro eroe e ad aumentare l’efficacia delle nostre armi. Tramite un sistema che ricorda esattamente la sferografia di altri videogame sarà possibile forgiare il nostro eroe come meglio vogliamo, specializzandolo nei combattimenti con spade, fruste, pugnali, magie e tantissime altre armi. Anche solo per indossare certe armature dovremo prendere il talento specifico e seguire un percorso che potrebbe pure portarci a mettere qualche punto in alcune abilità che non desideriamo ma che risultano necessarie per la progressione del personaggio. Nei santuari oltre a curarci, gestire i nostri livelli e riempire le borse con i consumabili di sorta potremo offrire delle statuine (che in base al tipo attiveranno anche dei bonus per quell’area) trovate in giro per i livelli che richiameranno dei personaggi molto utili come il fabbro o altri tipi di venditori da cui sarà possibile acquistare, tramite i soldi lasciati dai nemici, armi, armature e incantesimi vari. E’ indubbia la bontà nel senso di progressione e tensione che si avverte ogni volta che si entra in un’area nuova, se avete provato qualche titolo From Software non sarete nuovi a queste sensazioni che più di una volta vi faranno commetere un passo falso, magari proprio quando siete pieni di sale e state tornando al santuario più vicino. Anche qui potremo perdere definitivamente le risorse raccolte solo se dovessimo morire un’altra volta mentre cerchiamo di recuperarle, il nostro consiglio è quindi di cercare di tornare al rifugio più sicuro una volta accumulate in quantità necessaria per passare di livello. Più facile scriverlo che farlo ve lo assicuriamo.

La localizzazione in italiano è tra le peggiori (se non la peggiore) della storia dei videogiochi. Riuscire a capire il senso di alcune frasi è un'impresa ardua, molto meglio giocare in inglese - Salt and Sanctuary
La localizzazione in italiano è tra le peggiori (se non la peggiore) della storia dei videogiochi. Riuscire a capire il senso di alcune frasi è un'impresa ardua, molto meglio giocare in inglese

Tanti i passaggi segreti e gli utilizzi di ogni oggetto che poco vengono spiegati, proprio per quello vi raccomandiamo di provare ad adoperare ogni cosa contenuta nell’inventario per capirne il suo potenziale.
Se dal punto di vista del combattimento Salt and Sanctuary risulta vario e appagante (quando tornerete, dopo esservi potenziati, per menare un boss che vi ha appena fatto una combo mortale converrete con noi) anche la parte platform è gestita davvero molto bene. Il level design rimane superlativo grazie a tutte le scorciatoie e stanze segrete che incontrerete e anche gli elementi da cosidetto “metroidvania” risultano solidi e ben implementati. La possibilità, dopo aver trovato e parlato con un personaggio, di invertire la gravità in certi punti dei livelli ci permette di avanzare in maniera mai stupida nella storia così come l’abilità del salto a muro e spingendoci a provare delle cose che potrebbero portare alla morte ma anche a tesori ben nascosti, premiando l’esplorazione e il coraggio.
A tutto questo unite uno stile grafico davvero ben realizzato e con molta personalità con ottime animazioni e una durata che si attesta ben oltre le venticinque ore (fortemente dipendente poi dalla personale abilità e dall’esplorazione, si può arrivare tranquillamente a 35 ore senza contare il new game plus) e la possibilità di affettare mostri in cooperativa locale per avere un quadro generale di quanto amore e dedizione ci sia in questo videogioco. Uno dei nei della produzione (che vi ricordiamo essere fatta da due sole persone) risulta essere la pessima localizzazione in italiano, affidata ad un traduttore automatico vista la mancanza di risorse e fondi che oltre a strappare qualche sorriso rende incomprensibile molti dei testi proposti.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Se siete appassionati di titoli Souls-like e delle produzioni bidimensionali difficili come quelle di una volta non potete assolutamente farvi sfuggire Salt and Sanctuary. Con un combat system davvero profondo (grazie anche agli ottimi pattern dei nemici), una varietà di costruzione del personaggio con decine di armi e magie a disposizione e un level design sopraffino il prodotto degli Ska Studios non è davvero secondo a nessuno. Qualcuno potrebbe non gradire lo stile grafico adottato che denota, comunque, una cura e una personalità da sottolineare. Da evitare assolutamente la lingua italiana a causa di una traduzione mal riuscita. Anche il prezzo (17,99 euro Sul PlayStation Store e per ora esclusiva anche se si parla di una versione per PSVita e PC) risulta essere un punto a favore vista la qualità e la quantità proposta da questa splendida e inaspettata perla.

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!