Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Sapphire

Aggiungi alla collezione

Lati Positivi

  • DirectX 9.0 full compliant
  • Rapporto prezzo/prestazioni
  • Bundle interessante

Lati Negativi

  • Meno veloce della precedente Radeon 9500 PRO

Hardware

La scheda Sapphire è stata provata su un Pentium 4 Northwood a 2,2 GHz, con 512 MB di memoria RAM DDR PC2100 su scheda madre i845D. Per le prove si è utilizzato un hard disk IBM GXP da 60 GB, con installato Windows XP Professional e i driver Catalyst 3.6.
Recensione

Sapphire Atlantis Radeon 9600 PRO

RV350, alias Radeon 9600, è il chip grafico ATi orientato al segmento intermedio del mercato. Realizzato a 0,13 micron, offre piena compatibilità con DirectX 9.0 e promette prestazioni di buon livello sia con titoli attuali che con quelli del prossimo futuro. Verifichiamo all'atto pratico se la scheda Sapphire basata su questo chip mantiene ciò che promette.

di Antonino Tumeo, pubblicato il

Alcuni commenti meritano i dati numerici espressi dalle varie prove effettuate sul sistema di riferimento (un Pentium 4 da 2,2 GHz con 512 MB di RAM), in particolare nel confronto tra prestazioni con e senza filtri.
Interessante è senza dubbio il fatto che, con Anisotropic Filtering a qualità piena (16X) e Unreal Tournament 2003, si possono cominciare ad evidenziare problemi di fluidità in grado di minare la giocabilità solo a partire da risoluzioni superiori a 1024. Infatti, fino a a 1024x768, anche con antialiasing 6X, si ottiene un risultato che in prestazioni video pure sfiora i 60 fps, mentre a 4X raggiunge i 70, indicazione del fatto che si dovrebbe avere un livello di prestazioni sufficiente per giocare bene con audio e netcode funzionanti a pieno anche su un sistema non certamente di fascia alta al momento attuale.
A 1280x960, invece, e a maggior ragione a 1600x1200, le prestazioni cominciano a diventare piuttosto critiche già con antialiasing a 2X, e solo riducendo un po' l'anisotropic filtering c'è forse qualche speranza di migliorare leggermente le cose. Ma solo leggermente, e forse non in maniera significativa, perché come evidenziato dai test specifici sul filtraggio anisotropico (effettuati alla risoluzione fissa di 1024x768), lo scarto tra 4X e 16X non è così decisivo sia in modalità normale che in modalità qualità (siamo tra i 7-8 frame), e solo le impostazioni 2X di entrambe le modalità forniscono prestazioni molto maggiori (ma d'altra parte, con un guadagno qualitativo che non soddisfa a pieno).
Impressioni d'altra parte confermate indirettamente dai test che invece mostrano il solo AntiAliasing all'opera, che dimostrano come senza anisotropic filtering si possa sì a fatica far rientrare il 1280x960 a 4X nella soglia di giocabilità, ma pur senza avvalersi di un filtro che con l'antialiasing stesso in funzione diventa molto importante per dare più qualità alla scena.
Ciò comunque ci permette di affermare che con la Radeon 9600, anche su sistemi non di ultimo grido, è possibile trovare un buon compromesso tra livelli di anisotropic filtering e antialiasing in grado di soddisfare anche i giocatori più esigenti in termini di prestazioni che però non vogliono rinunciare ai miglioramenti qualitativi offerti dalle schede di nuova generazione, neppure con i giochi più recenti.
Discorso che sembra confermato appieno dai risultati sintetici di 3D Mark 2003, che pongono indubbiamente in buona luce la scheda Sapphire dal punto di vista feature, benché naturalmente non sia in grado di scalfire minimamente le vette prestazionali raggiunte dai top di gamma.
Anche per quello che riguarda i risultati con OpenGL possiamo assolutamente confermare il discorso sin qui fatto, con i numeri di Quake III ormai canonicamente molto elevati (d'altra parte sono passati un po' di anni e ormai non c'è sistema che soffra "duramente" con l'hit di Carmack, se non nelle situazioni più spinte, 1600x1200 con AntiAliasing e anisotropic filtering a livelli altissimi), e con quelli di Return to Castle Wolfenstein che si allineano oseremmo dire quasi perfettamente ai valori ottenuti con Unreal Tournament 2003. Fattore molto importante soprattutto alla luce del potersi godere con tutti i crismi quello che è indubbiamente uno dei titoli di richiamo dell'ultimo periodo, Wolfenstein: Enemy Territori, vuoi anche per il suo essere disponibile gratuitamente.
Non perfettamente nelle attese, infine, i risultati con Serious Sam: The Second Encounter, che al massimo della qualità mostra ancora qualche incertezza di troppo, soprattutto quando spinti a 1280 con filtro e antialiasing attivato e in confronto ai risultati che invece forniscono le schede nVidia, benché la qualità grafica e le funzioni messe in mostra propendano però dalla parte di ATi.

CONCLUDENDO

La Radeon 9600 PRO in definitiva aderisce abbastanza bene al suo ruolo: una scheda di fascia media dal buon rapporto prezzo-prestazioni, in grado di competere più che alla pari con la concorrente diretta, la GeForce FX 5600 Ultra di casa nVidia. E la scheda Sapphire Atlantis Radeon 9600 PRO è un buon esempio, che unisce alle ottime caratteristiche hardware una dotazione software piuttosto interessante, costituita, oltre che dal classico CD di driver, anche dall'utility di overclock Red Line, dal CD di PowerDVD 4.0 XP e dalla versione completa di Soldier of Fortune Double Helix II.
Le prestazioni offerte consentono di poter giocare al meglio con tutti i titoli del parco software più attuale, anche su sistemi con CPU che non sono più di punta, e garantiscono un discreto margine futuro grazie alle caratteristiche grafiche supportate. Delude un po' il fatto che le prestazioni siano inferiori rispetto alla precedente Radeon 9500 PRO, benché l'architettura, pur rinnovata, presenti qualche piccolo miglioramento tecnico, ma pesa in maniera significativa la decisione di fare un apposito chip con un minor numero di unità e dunque meno costoso da produrre. Economicità di produzione che naturalmente si rispecchia anche nel prezzo, inferiore a quello della scheda che l'ha preceduta.
Insomma, un acquisto certamente consigliato a chi non può o non vuole puntare al top di gamma per motivi economici, ma desidera avere qualcosa in più, anzi, qualcosa decisamente in più, di quella che è attualmente la base del mercato.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
Un prodotto da tenere in considerazione, la Atlantis Radeon 9600 PRO di Sapphire. Un ottimo rapporto prezzo/prestazioni, unito ad una serie di ottime caratteristiche grafiche e ad un bundle software piuttosto interessante, rendono questo prodotto appetibile ad una bella fetta di utenti. Infatti, pur non offrendo chiaramente le prestazioni di vertice che si possono trovare sulle schede attualmente top di gamma, le funzioni grafiche supportate sono le stesse, e le velocità più che buone per il prezzo a cui viene proposta all'utente finale la scheda. La Sapphire Radeon 9600 PRO è, insomma, una scheda da valutare attentamente all'acquisto di un nuovo PC nel caso che il budget non permetta di andare a valutare le soluzioni più potenti, ma non ci si voglia accontentare semplicemente della base, oppure nel caso si voglia effettuare un upgrade su un sistema non più nuovissimo (ma comunque non ancora obsoleto) e si desideri ottenere quel quid in più che possa dare una certa sicurezza di poter giocare tranquillamente ancora per una buona fetta di tempo.