Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Sapphire

Aggiungi alla collezione

Hardware

Le schede AGP sono state provate su un Athlon 64 3200+ con 2 moduli Corsair XMS4000 e 2 HD Maxtor da 160 GB in RAID 0 montati su scheda madre nForce3-150 di Chaintech (ZNF3-150). I prodotti PCI Express sono stati invece testati su un Pentium 4 3,46 GHz Extreme Edition su scheda madre Intel i925XE, dotato di 1 GB di memoria RAM DDR2 PC5300 di Micron e 2 HD Maxtor MaxLine III da 250 GB in RAID 0.
Speciale

Schede grafiche sotto l'albero

È arrivato Natale! Finalmente! Per noi che ci sentiamo ancora bambini, e vogliamo scartare tutti i regali sotto il nostro albero è stupendo... Tra le cose che abbiamo trovato, c'erano per fortuna anche le schede video, che ultimamente ci stanno facendo tribolare per la disponibilità. Ma qualcosa Babbo Natale ha portato, consentendo a Nextgame.it di valutare una buona serie di prodotti...

di Antonino Tumeo, pubblicato il

Come tutti gli anni, Natale è arrivato. E Babbo Natale ci ha portato tante cose, come al solito. Questa volta ha guardato anche dentro il nostro PC, portandoci un bel quantitativo di schede grafiche. Ed è stato previdente nel farlo: anche se oggi aggiornare un sistema non più nuovissimo è una pratica sempre più difficile, si possono comunque individuare delle occasioni interessanti per poter migliorare la situazione con i titoli di ultima generazione. Il caro vegliardo ha anche presumibilmente visto che molti nuovi PC gli sono stati richiesti per questo Natale, e non ha di certo perso di vista (che esperto!) il fatto che la scheda video è un componente fondamentale per l'equilibrio del sistema. E così, ha pensato di mandare a Nextgame.it molti di quei prodotti che possono essere trovati sul mercato per permetterci di valutarli e provarli, in modo che potessimo consigliare a lui (e a voi) su quali orientarsi. Il saccone conteneva sia prodotti per bus AGP (interessanti nell'ottica di un upgrade), sia per bus PCI Express (connessione sulla quale ci si deve indubbiamente orientare oggi nell'acquisto di un nuovo sistema). Data la disponibilità di schede di ultima generazione, purtroppo veramente bassa in questo momento per una serie di problemi, ha ovviamente pensato di portarci solo prodotti quei prodotti retail che è riuscito a trovare (con una certa fatica...), per non illudere nessuno... Sì, perché anche lui si è modernizzato e per i PC ha pensato che non fosse proprio il caso di interpellare i suoi gnomi...

Bus AGP

HIS X800XT Platinum Edition IceQ VIVO

Le nuove Radeon X850 (XT Platinum Edition, XT e PRO) saranno disponibili solo per bus PCI Express, per lo meno fino a quando o ATI non deciderà di introdurre la versione AGP dei chip o un bridge in grado di consentire la connessione al vecchio bus. Nel frattempo, chiunque volesse una soluzione di punta basata su un prodotto ATI su AGP non potrà fare altrimenti che darsi alla (difficile) ricerca di una X800XT Platinum Edition. Ben poche sono infatti le schede distribuite basate su questo chip grafico in tutto il mondo, e ancora meno quelle che arrivano nel nostro paese. Il problema sembrano essere le rese, molto basse per questo chip a 0,13 micron con sedici pixel pipeline e sei motori geometrici che dovrebbe funzionare perfettamente a 520 MHz, comprensivo di bus verso la memoria 256 bit. Per fortuna, qualche X800XT PE di HIS (Hightech Information System) sembra averla spuntata e aver fatto capolino nei negozi. La IceQ II VIVO si caratterizza per la soluzione di raffreddamento adottata: un grosso convogliatore in plastica porta l'aria spinta da una ventola a bassa velocità di rotazione, ma dalle ampissime pinne sull'abbondante alettatura in rame che copre il chip grafico. Certo, un approccio del genere porta via un ulteriore slot, la cui uscita viene sostituita da una staffetta bucherellata per consentire all'aria calda di uscire dal PC, ma garantisce temperature molto più basse del "classico" sistema di raffreddamento standard, e una rumorosità pressoché equivalente, se non inferiore. Inoltre, cosa di particolare importanza, copre anche i 256 MB di memoria GDDR3 a 560 MHz. Ciò permetterà naturalmente all'overclocker di spingere la scheda oltre specifica con buona possibilità di raggiungere livelli piuttosto spinti. Grazie alla presenza del Rage Theater, è gestito anche l'ingresso video. Particolarmente interessante la presenza del connettore per l'uscita video di tipo component (in grado di trasportare il segnale HDTV) nella confezione.
Le feature grafiche sono naturalmente quelle ormai stranote dei prodotti della serie X di ATI, che ricordiamo brevemente: supporto per Pixel Shader in versione 2.0b e Vertex Shader 2.0 (SmartShader HD), Filtro Anisotropo adattativo fino a 16X e AntiAliasing in Multisampling (con supporto per Temporal AntiAliasing e griglie di campionamento programmabili) fino a 6X (SmoothVision HD), compressione delle Normal Map (3Dc), color e Z compression con occlusion culling (HyperZ HD) e supporto per VideoShader.
La confezione HIS è completata dalla presenza di un buon parco titoli, tra cui segnaliamo Counter-Strike: Condition Zero in versione completa e Arx Fatalix, oltre a una serie di dimostrativi e PowerDVD.

Prezzo: € 530

Albatron Trinity GeForce 6800 Ultra

Se Atene piange, Sparta non ride: molto difficili da trovare nei negozi sono anche le versioni più potenti del GeForce 6800 di NVIDIA. Ed è anche in questo caso un peccato, perché le potenzialità, nel caso ci si possa permettere un tale esborso, sono decisamente elevate. L'architettura decisamente ottimizzata permette alle sedici pixel pipeline e ai sei motori geometrici spinti a oltre 400 MHz nella versione ultra del chip di competere prestazionalmente con le Radeon X800XT. Dal punto di vista delle feature invece, c'è il grosso vantaggio del supporto completo allo Shader Model 3.0. Certo, si tratta al momento di una caratteristica di nome, più che di fatto, ma è indubbio che, in particolare, il supporto del branching nei Pixel Shader, e la presenza di una unità di texture fetching nelle unità geometriche, fornisca la possibilità di realizzare effetti e applicare tecniche piuttosto avanzati con grande facilità (CineFX 3.0). Da non sottovalutare è anche il supporto completo al rendering a 64 bit in floating point, filtraggio e blending delle texture compreso. IntelliSample 3.0 offre Anistropic Filtering adattativo 16X e AntiAliasing in Multisampling con rotated grid fino a 4X (modalità superiori sono mix tra Supersampling e Multisampling), oltre alla color e Z compression con occlusion culling. UltraShadow II accelera le operazioni con le ombre volumetriche realizzate tramite Stencil Buffer, mentre l'unica mancanza è il supporto a Normal Map compression in hardware. Da ricordare è anche la presenza del VideoProcessor programmabili per decoding ed encoding del video. La soluzione di Albatron si caratterizza per le frequenze di 410 MHz per il core (invece dei 400 MHz solitamente "consigliati"). Le memorie (256 MB di GDDR3) sono invece sempre impostate alla velocità standard di 500 MHz. Il layout e il sistema di dissipazione sono esattamente quelli di reference, e dunque una garanzia di stabilità e qualità, con doppia uscita DVI e TV-Out. Il bundle prevede Duke Nukem Manhattan Project, un CD di Demo e WinDVD Recorder oltre al classico disco dei driver. I cavi inclusi per il TV Out sono quelli classici, ossia Composito e S-Video.

Prezzo: € 500