Genere
Sportivo
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
3+
Prezzo
ND
Data di uscita
11/5/2007

SBK 07 - Superbike World Championship

SBK 07 - Superbike World Championship Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Black Bean Games
Sviluppatore
Milestone
Genere
Sportivo
PEGI
3+
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
11/5/2007
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
2

Lati Positivi

  • Modello di guida iper-configurabile
  • Sfruttamento della licenza certosino
  • Realizzazione tecnica all'altezza delle aspettative

Lati Negativi

  • Caricamenti lunghi
  • Replay poco spettacolari
  • Manca una modalità multiplayer online

Hardware

Per giocare a SBK 07 - Superbike World Championship sono necessari una confezione originale del gioco, una console PlayStation 2 PAL, un controller DualShock e una Memory Card per i salvataggi.

Multiplayer

La versione PlayStation 2 di SBK 07 - Superbike World Championship offre un'unica modalità multiplayer per due giocatori a schermo diviso con alcune opzioni configurabili come quelle relative alle condizioni atmosferiche e al numero di giri.

Link

Recensione

Ricambio generazionale

Il ritorno delle Superbike coincide con il commiato di PlayStation 2.

di Sebastiano Pupillo, pubblicato il

Ci sono voluti sei anni per vedere un nuovo simulatore motociclistico di Milestone dedicato al campionato Superbike, un tempo che quasi combacia alla perfezione con il ciclo vitale di PlayStation 2, la console chiamata a ospitare questa prima versione del gioco (insieme alla sorella portatile PSP) in attesa che che quelle per PC e Xbox 360 vengano ultimate. Il mondiale Superbike in pieno svolgimento ha certamente influito sulla necessità di pubblicare qualcosa prima dell'estate, ma non vogliamo criticare Milestone per questo lancio scaglionato.
La nostra impressione è infatti che più di quanto è stato fatto, in termini tecnici sopratutto, non era fisicamente possibile fare: SBK 07 - Superbike World Championship è un simulatore a tutti gli effetti, anche se si presta a essere giocato in modalità arcade e non possiamo sottovalutare la complessità del suo motore di gestione della fisica, unita alle routine di intelligenza artificiale, il tutto moltiplicato per ventidue moto in pista.

SPIGOLI IN BELLA VISTA

L'assenza del logo RenderWare all'avvio del gioco è già una prima novità rispetto agli altri titoli dedicati da Milestone alle piattaforme console negli anni scorsi e sta a significare che SBK 07 è il primo di una nuova "specie" non più basata su motori grafici pre-confezionati. Detto questo, le differenze con i giochi del passato, compreso il recente Super-Bikes Riding Challenge, non sono granché a sfavore dell'ultimo nato e sia la modellazione delle moto che dei piloti (e annesse animazioni) sono in linea con le nostre aspettative.
I momenti migliori, da un punto di vista dell'impatto grafico, si vivono nel corso delle gare: scegliendo una qualunque delle visuali proposte, il gioco sfodera una fluidità encomiabile anche sui tracciati più ricchi di dettagli e vegetazione a bordo pista e senza bisogno di ricorrerre a nebbie e pop-up assortiti. Tutto diventa improvvisamente meno bello da vedere una volta terminata la gara e iniziato il replay: nonostante gli sforzi per riproporre i momenti salienti (i cosiddetti "highlight") e l'utilizzo della grafica ufficiale del campionato Superbike in sovraimpressione, quello che dovrebbe essere un momento di elevata spettacolarità si tramuta in un bisogno impellente di premere "x" e passare alla gara succesiva.

UN BICILINDRICO DA ASCOLTARE

Anche per quanto riguarda il comparto sonoro SBK 07 sa difendersi benissimo e non si limita a una buona riproduzione del rumore (o della melodia, fate voi) proveniente dai tubi di scappamento. La scelta, che troviamo parecchio azzeccata, è stata quella di creare un impasto sonoro equilibrato tra rombo del motore e rumori ambientali, compresi gli annunci degli speaker, le trombe da stadio e le grida di incitazione del pubblico. Immaginate di essere appesi dietro una Ducati che sfreccia a trecento all'ora davanti alle tribune mentre parla lo speaker: capireste cosa dice? Noi scommettiamo di no e anche nel gioco l'impressione che si ha è proprio quella di una voce in lonananza, distinguibile a malapena.

A TESTA ALTA

La versione PlayStation 2 di SBK 07 - Superbike World Championship non soffre di complessi di inferiorità rispetto alla concorrenza giapponese sulla medesima piattaforma e fa della configurabilità del modello di guida la sua arma principale, coniugata con lo sfruttamento intensivo della licenza del campionato Superbike e con un comparto tecnico che deve fare i conti con la presenza di ventidue moto in pista.
Unico elemento di vero disturbo, per quanto ci riguarda, sono i tempi di caricamento: quasi trenta secondi per tornare al menu al termine di ogni sessione seguiti da un altro mezzo minuto per scendere di nuovo in pista; se consideriamo che ogni tappa del campionato prevede doppie qualifiche, warmup, superpole e due gare, è facile capire come il tempo da trascorrere guardando la schermata di caricamento possa sforare tranquillamente i cinque minuti per ogni tappa del campionato.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
Un modello di guida appagante e configurabile in profondità per esperienze ai limiti dell'arcade più spinto o della simulazione più rigorosa; una licenza sfruttata fin nei minimi particolari e aggiornata al campionato che si sta correndo in queste settimane; un impianto tecnico da encomio considerate le ventidue moto in pista, l'ottima fluidità, la varietà di visuali a disposizione. Sono questi i tre punti a favore di SBK 07 - Superbike World Championship che a nostro avviso lo rendono un titolo caldamente consigliato a tutti gli appassionati motociclisti possessori di una PlayStation 2. Ovviamente i limiti tecnici della console sono ben visibili e si manifestano nei tempi di caricamento un po' snervanti e nei replay poco spettacolari, ma nulla che intacchi la qualità complessiva del lavoro di Milestone.