Genere
Guida
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
39,90 Euro
Data di uscita
23/6/2005

SCAR - Squadra Corse Alfa Romeo

SCAR - Squadra Corse Alfa Romeo Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Black Bean Games
Sviluppatore
Milestone
Genere
Guida
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
23/6/2005
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
2
Prezzo
39,90 Euro

Hardware

SCAR - Squadra Corse Alfa Romeo ha bisogno di una PlayStation 2 PAL, di una Memory Card per salvare i progressi conseguiti e di un pad (o volante) per le modalità single player, di due pad per giocare in multiplayer offline. Per l'utilizzo delle funzionalità online (classifiche e scambio di "Ghost Car") è necessario possedere un Network Adaptor o una PS2 Slim e una connessione Internet a Banda Larga.

Multiplayer

Sono previste una serie di modalità multigiocatore - fruibili offline sullo stesso televisore, a schermo diviso - capaci di coinvolgere due partecipanti al massimo. Non è per ora previsto il multiplayer online, ma il gioco possiede funzionalità online per la pubblicazione di classifiche e lo scambio di "Ghost Car". Come Milestone ha specificato nella recente intervista concessa a Nextgame, si è scelto di concentrarsi principalmente sulle modalità single player di SCAR.

Link

Anteprima

SCAR - Squadra Corse Alfa Romeo

Siete stanchi dei soliti giochi di corse? Non ne potete più di passare ore in un garage virtuale? La soluzione è “made in Italy”. Dai creatori di Racing Evoluzione arriva SCAR, il primo gioco di guida con elementi di GdR. Da adesso, oltre a godervi il vostro bolide, dovrete anche tenere d'occhio le abilità del pilota che andrete a impersonare, se vorrete diventare dei veri campioni!

di Marco Nicolò Perinelli, pubblicato il

L'ATTIMO FUGGENTE

Il Gioco di Ruolo fa la sua comparsa prepotente nella meccanica di un titolo di simulazione automobilistica. Ma, come dicevamo poco fa, non è l'unica novità assoluta. Ecco infatti, dalla fervida fantasia dei ragazzi di Milestone, un'altra interessante aggiunta, presa in prestito dai giochi d'azione più sfrenati.
Si tratta del Tiger Effect, nome alquanto piacevole (anche se non immediatamente comprensibile) per un elemento che avrà sicuramente un grande peso nel gameplay di SCAR. Cos'è dunque l'Effetto Tigre? Non è un vero e proprio Bullet Time, sebbene sempre con lo scorrere del tempo abbia a che vedere, e sebbene da lì, dai cari vecchi Matrix e Max Payne, tutto questo genere di effetti abbia preso vita. Si potrebbe piuttosto accostare, per come è stato descritto finora, alla potenza delle Sabbie del Tempo di Prince of Persia: infatti, utilizzando il Tiger Effect sarà possibile nel gioco tornare indietro di qualche fatidico istante per evitare un incidente o correggere un errore che andrebbe a compromettere tutta la corsa. Incredibile ma vero, a quanto pare ormai i piloti sportivi sono capaci proprio di tutto! Sì, perché tra l'altro rientrerà proprio nelle caratteristiche dei campioni al volante delle Alfa Romeo di SCAR il controllo di questa sorta di interessantissimo "superpotere".
Starà al giocatore, in purissimo stile GdR, e di quelli più liberi e di ultima generazione, decidere se potenziare di molto l'abilità del suo pilota nel controllare la potenza e la durata del Tiger Effect (ci sarà una barra, sul modello del Turbo di altri giochi, che si consumerà quando userete questo potere), o piuttosto invece puntare tutto sulla mera abilità di guida, limitandosi a utilizzare questa sorta di "erase and rewind" solo per i momenti più salienti e fondamentali delle corse. Avevamo qualche dubbio sulla scelta di indicare questo originale effetto con l'appellativo di "Tiger Effect" (un nome apparentemente slegato dal contesto corsaiolo), ma abbiamo invece appreso dagli sviluappatori di Milestone che "Tiger Effect" deriva proprio dal gergo inglese automobilistico: to tiger (o comunemente, tigering) significa "essere in stato di grazia al volante" uno stato in cui il pilota riesce ad andare forte e a sfruttare la situazione di gara al suo massimo, quasi travalicando i limiti tecnici della vettura. L'ispirazione è venuta a David Goldfarb - Lead designer di SCAR - leggendo "The Race Driver", un libro di Denis Jenkinson sui piloti da corsa degli anni '60 e '70.

MA L'UOMO NON BASTA

Nel narrare le meraviglie delle novità assolute che troveremo in SCAR - Squadra Corse Alfa Romeo, non vogliamo tuttavia lasciare da parte quelli che saranno elementi forse meno innovativi, ma sicuramente fondamentali per la riuscita di questo gioco. D'accordo l'importanza del pilota e i bizzarri effetti mutuati dai giochi d'azione, ma chiaramente, SCAR non andrà lontano se non potrà competere con i suoi antagonisti sul livello tecnico e di gameplay.
Va detto che, a questo punto, ormai avanzato, dello sviluppo, tutto sembra procedere bene. I modelli delle auto in gara, tutte rigorosamente Alfa Romeo, appaiono straordinariamente dettagliati e scintillanti, pronti a riflettere ogni minino aspetto del paesaggio circostante nelle loro cromature. Anche il loro comportamento in pista sembrerebbe di tutto rispetto, mentre le piste stesse, che andranno a toccare circuiti storici della nostra Penisola e altri internazionali, non mancano di dettagli e di piacevolezza, ad accompagnare degnamente le gare che vi verranno corse.
L'intelligenza artificiale degli avversari è stata sviluppata in modo da adattarsi pienamente all'abilità di guida del giocatore. Non solo, ma anche gli altri piloti otterranno dei punti da distribuire tra le loro caratteristiche, proprio come quello del giocatore. I punti assegnati saranno decisi in base al comportamento tenuto in gara: vi abituerete presto ai “duelli” appassionati tra le macchine, al termine dei quali i vincitori otterranno preziosi punti esperienza. Anzi, scommettiamo che non mancherete di creare, a questo punto, occasioni di competizione. A proposito... Non serve soltanto il campione, per vincere: avrete bisogno anche dell'aiuto tecnologico dell'equipaggiamento che gli viene offerto. Per ogni corsa, potrete sbizzarrirvi (soldi permettendo) a scegliere il giusto equipaggiamento per il vostro pilota, dal casco alla tuta ai guanti alle scarpe. Ecco un altro elemento che potrà garantire ulteriore varietà al gameplay di un gioco che ha tutte le carte in regola per stupire.

MAMBO ITALIANO

Uno degli aspetti più caratteristici di SCAR - Squadra Corse Alfa Romeo è sicuramente il fatto che sia così spiccatamente e orgogliosamente italiano. Non solo ha la licenza ufficiale della Alfa Romeo, per cui nel gioco vedremo soltanto gli splendidi modelli della storica casa nostrana schizzare a tutta velocità sulle piste, ma i circuiti stessi saranno ambientati soprattutto in Italia (anche se non mancheranno circuiti stranieri, come Laguna Seca o il mitico Nurburgring). Il giocatore potrà sbizzarrirsi a correre su tutta una serie di piste classiche del nostro paese, oltre ad affrontare gli avversari su circuiti più improvvisati e naturali, che spaziano dalle amabili colline della Toscana alle riviere di Napoli, fino alle strade cittadine di Firenze e Milano. Quanto alle macchine, aspettatevi anche modelli molto particolari e unici, come la mitica 8C Competizione, un prototipo realizzato onorando la memoria dei leggendari 8 cilindri degli anni '30 e '40. Per aggiungere a questa festa tutta italiana un sapore ancora più “nostro”, gli sviluppatori hanno pensato bene di accordare al loro nuovo titolo una colonna sonora davvero d'eccezione: si tratterà infatti delle più classiche e spettacolari musiche di Ennio Morricone, riarrangiate e remixate opportunamente per l'occasione. Siamo certi che questo tocco di classe non farà che aggiungere stile e atmosfera al gioco.