Genere
Gestionale
Lingua
Tutto in italiano
PEGI
3+
Prezzo
49,99 Euro
Data di uscita
2/11/2007

Scudetto 2008 Championship Manager

Scudetto 2008 Championship Manager Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Eidos Interactive
Sviluppatore
Beautiful Game Studios
Genere
Gestionale
PEGI
3+
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
2/11/2007
Lingua
Tutto in italiano
Giocatori
4
Prezzo
49,99 Euro

Hardware

Scudetto 2008 Championship Manager è stato testato su un Pentium 4 a 3 GHz dotato di 1 GB di RAM scheda video ATI X1900XT. Chiaramente non è la scheda grafica a fare la differenza in questo genere di giochi, quanto la disponibilità di memoria RAM di sistema. Il gioco non ha mai dato problemi di rallentamento, ma sono comunque consigliati 2 GB di RAM per poter gestire meglio più campionati contemporaneamente.

Multiplayer

Scudetto 2008 Championship Manager offre una modalità multiplayer per quattro giocatori in locale. Non è prevista alcuna modalità online.

Link

Recensione

Cosa c'è di nuovo?

Un viaggio nelle nuove caratteristiche di Scudetto.

di Francesco Sauda, pubblicato il

Andiamo ad analizzare alcune delle più importanti novità introdotte in questa versione 2008 del videogioco manageriale di Eidos. Non sono poche e tutte in funzione della completezza della simulazione, vero e proprio fiore all'occhiello di questa serie.

UNO PER TUTTI E TUTTI PER UNO

Parlando di novità, non possiamo non cominciare dal database ingrandito (quasi 25% di calciatori in più presenti) e perfettamente aggiornato agli ultimi scambi di mercato di fine agosto 2007. Una simulazione degna di questo nome deve fornire il maggior grado di realismo possibile per permettere ai novelli allenatori di avere a disposizione più giocatori possibili e in questo senso Scudetto 2008 non manca di centrare il bersaglio.
I ranking FIFA per le nazionali rispecchiano quelli attuali e anche la rosa dei club iscritti alle coppe europee è naturalmente aderente alla realtà. Tutti i parametri degli atleti sono stati adattati alle caratteristiche delle controparti reali, anche gli aspetti caratteriali dei giocatori sono stati migliorati, permettendo un'interazione e un dialogo mister/giocatore più dettagliati.
La ProZone, strumento utilissimo per analizzare le partite, è stata migliorata e resa più completa e facilmente accessibile. Grazie a un'interfaccia molto semplificata e a portata di qualsiasi tipo di utente è possibile analizzare nel dettaglio il comportamento che un determinato giocatore ha tenuto durante il match. Grazie alla ProZone è facile capire, per esempio, se le tendenze dei singoli giocatori sono state utili o meno alla squadra, se l'ala destra ha crossato al centro con il giusto tempismo o magari ha tenuto troppo la palla, se il difensore centrale si è fatto trovare troppo spesso fuori posizione e cosi via.
Uno strumento del genere rappresenta il paradiso per chi ama analizzare ogni più piccolo dettaglio di una partita per cercare di comprendere appieno i punti di forza e quelli invece deboli della propria squadra.

QUALITÀ VISIVA E RAPPORTI INTERNI/ESTERNI

Sappiamo bene che l'aspetto grafico non è certo la parte fondamentale di un manageriale calcistico, ma, come sempre, anche l'occhio vuole la sua parte. Scudetto 2008 rappresenta il match con semplici icone 3D e nonostante non si possa gridare al miracolo le semplici animazioni dei tuffi dei portieri, degli infortuni e dei colpi di testa sono ben realizzate.
Grazie al tastierino numerico è possibile cambiare angolo di visione in tempo reale per cogliere al meglio ogni azione saliente del match; durante le partite, poi, è sempre possibile intuire con facilità, grazie a chiare icone, il morale di ogni singolo giocatore, il livello della sua prestazione, il livello di stanchezza e tanti altri parametri necessari per operare scelte oculate.
Nel mondo del calcio sono sempre più importanti i rapporti con i media e con i propri tifosi. Dichiarazioni ottimistiche su una partita possono condizionare lo stato emozionale dei giocatori, criticare apertamente un titolare può scuoterlo per farlo giocare meglio o addirittura farlo imbufalire fino a fargli chiedere il trasferimento in un'altra società. Tutti questi aspetti risultano maggiormente curati in Scudetto 2008 insieme anche a preview delle partite più esaustive, report sui giovani talenti della primavera e notizie di mercato provenienti da tutti i campionati.
Un controllo totale insomma sugli organi di informazione, influenzabili e capaci a loro volta di influenzare, come nel calcio reale.

UN RUOLO CHE FA TENDENZA!

Ultima, ma non certo in ordine di importanza, è la completa rivisitazione del sistema di allenamento.
Ora il tutto risulta più semplice da gestire ed è anche possibile far apprendere a un giocatore un nuovo ruolo in caso si ritenga che le sue caratteristiche possano essere adatte.
Ogni calciatore reale gioca con un proprio stile ben specifico che in Scudetto 2008 viene appunto rappresentato dalle "tendenze". Consideriamo ad esempio Ibrahimovic, famoso per i suoi dribbling fulminei e la sua capacità di far salire la squadra. Ecco, in Scudetto 2008 si possono insegnare queste tendenze al proprio centravanti per cercare di renderlo il più simile possibile allo svedese dell'Inter. Il buon vecchio Figo, per esempio, avrà la tendenza ad andare sul fondo a crossare. Possiamo, con l'allenamento, cercare di dargli la tendenza a rientrare verso il centro e cercare il passaggio rasoterra, considerando la sua età e lo sprint che probabilmente non è più quello dei tempi d'oro. Ci sono ben 35 tendenze differenti che caratterizzano i giocatori e che possono essere insegnate agli altri, sfruttando il fatto che anche queste nuove caratteristiche possono essere oggetto di allenamento. Tutto questo sistema è dotato di un funzionale sistema di report che permette di capire con pochi click se il giocatore sta effettivamente migliorando o se il lavoro settimanale non sta dando i frutti sperati.
Molte altre novità sono presenti nel gioco e possono essere scoperte fin dalle prime ore di approccio al titolo. In definitiva questo Scudetto 2008 rappresenta un valido manageriale calcistico in grado di risultare allo stesso tempo semplice per i principianti, ma profondo e complesso per chi vuole scoprire dettagliatamente ogni sua funzione.