Genere
MMORPG
Lingua
Inglese
PEGI
ND
Prezzo
Gratuito
Data di uscita
27/2/2004

Shadowbane

Shadowbane Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Ubisoft Entertainment
Genere
MMORPG
Distributore Italiano
Ubisoft Italia
Data di uscita
27/2/2004
Lingua
Inglese
Prezzo
Gratuito

Lati Positivi

  • Interfaccia versatile
  • Molte razze e classi di personaggi
  • Approccio graduale

Lati Negativi

  • Alcune pecche strutturali
  • Graficamente scialbo
  • Troppo incentrato sul combattimento

Hardware

Versione PC: la configurazione di base prevede un Pentium III 700 MHz con almeno 128 MB di RAM e 1,5 GB di spazio disponibile su hard disk. Sono supportati i sistemi operativi Windows 98, ME, 2000 e XP. Versione MAC: è richiesto almeno un G3 350 con 128 MB di RAM, 1 GB di spazio libero su hard disk e sistema operativo OS X versione 10.2 o superiore. Per entrambe le versioni è inoltre richiesta una scheda video 3D con almeno 32 MB di RAM video, compatibile con gli standard OpenGL, un lettore CD-ROM e una scheda audio compatibile DirectX. I controlli del gioco avvengono tramite mouse e tastiera. E' necessaria inoltre una connessione a Internet, possibilmente molto veloce.

Multiplayer

Shadowbane è disponibile unicamente per il gioco online e non prevede modalità per un singolo giocatore. Il gioco include un mese di fruizione gratuita e richiede successivamente il pagamento di una quota periodica di abbonamento.

Link

Recensione

Shadowbane

Non c'è niente di più piacevole di una vacanza nel mondo fantasy di Shadowbane! Fate conoscenza di tanti altri amichevoli giocatori proventienti da tutto il mondo! Combattete contro mostri quasi innocui e diventate sempre più forti! Un'esperienza rilassante e soprattutto poco pericolosa... almeno finché non raggiungete il ventesimo livello di esperienza...

di Stefano Castelli, pubblicato il

Sembra proprio che su PC quello dei Giochi di Ruolo online (terribilmente identificati dall'impronunciabile sigla MMORPG, "Massively Multiplayer Online Role Playing Game") sia assurto al ruolo di genere tra i più diffusi. Oltre a un gran numero di titoli già pubblicati (con alterne fortune), come Dark Age Of Camelot, Star Wars Galaxies e Final Fantasy XI, ci sarebbe da citare una lista più o meno interminabile di giochi in arrivo, tra cui si distinguono nomi come World Of WarCraft, Ultima X: Odyssey e Lineage II. Insomma, Shadowbane deve realmente offrire elementi particolarmente convincenti per attirare su di sé l'attenzione degli avventurieri di Internet. Vediamo insieme cosa ha da proporre...

OUT-OF-THE-BOX

Innanzitutto, la confezione include entrambe le versioni del gioco, quella per PC e quella per Macintosh, identiche per contenuti e caratteristiche ed ospitate sullo stesso CD. Inoltre, in aggiunta al gioco "base" troviamo sul sportto ottico anche The Rise Of Chaos, la prima espansione pubblicata che aggiunge nuove zone, nemici, caratteristiche e persino una razza di personaggio inedita (il Nephilim, come vedremo tra poco). Installato il gioco e scaricata una grande quantità di patch (la procedura è automatica, nonché obbligatoria) ci troviamo di fronte alla necessità di registrare il nostro account utilizzando il codice seriale stampato nella confezione (che da anche diritto al primo mese di gioco "gratuito"). Possiamo così scegliere un nome-utente e una password ed entrare finalmente nel mondo di Shadowbane. Data la tipologia di videogame è comunque consigliabile leggere attentamente il manuale in dotazione: questo è ben strutturato e completo, benché non particolarmente dettagliato. Peccato sia interamente in inglese: gli utenti non avvezzi a questa lingua sono avvisati. Avviato il gioco vero e proprio ci si ritrova davanti alla schermata di selezione del proprio personaggio: Shadowbane mette a disposizione un limite di sei posizioni di salvataggio per ciascun abbonamento, che consentono la creazione di altrettanti eroi. Prima di iniziare è però necessario definire il proprio personaggio: vediamo come.

CHE RAZZA DI EROI...

Il momento della creazione del proprio personaggio è sempre stato considerato sacro dai giocatori ed è divenuto ulteriormente importante nei Giochi di Ruolo online, dove la nostra "creatura" è soggetta al "giudizio" di un intero mondo virtuale. Shadowbane propone un approccio davvero classico a tale questione, passando per le canoniche tre fasi di scelta della razza, scelta della classe e distribuzione dei punteggi a caratteristiche e abilità.
Per ciò che riguarda le razze gli sviluppatori hanno optato per una scelta abbastanza vasta. Basilarmente troviamo specie di tre categorie: umani & affini, uomini-animale e creature magiche. Nella prima rientrano gli umani, i nani, i mezzi-giganti, gli Aelfborn (praticamente gli elfi di Shadowbane) e gli Irekei (analogamente, gli elfi oscuri di Shadowbane). Tra gli uomini animali abbiamo invece centauri, minotauri e gli affascinanti Aracoix, uomini-uccello capaci di volare. Chiudono la carrellata delle razze disponibili due specie di natura "magica": gli Shades, anime dannate dalla pelle bianca, probabilmente affini ai non-morti, e i Nephilim, demoni alati introdotti dall'espansione "The Rise Of Chaos". Un totale di undici razze che dovrebbe soddisfare le necessità di qualsiasi giocatore, sebbene vi sia ben poca traccia di originalità.
Ovviamente ciascuna razza prevede propri punti di forza, abilità speciali e debolezze, nonché un "costo" che va a riflettersi sul totale dei punti-caratteristica da distribuire successivamente. Inoltre, alcune razze (come minotauri o Aracoix) si renderanno disponibili al giocatore solo dopo un determinato periodo di gioco, che può variare da uno a tre mesi.

PROFESSIONE: AVVENTURIERO

Scelta la razza e modificato l'aspetto del personaggio è possibile selezionare la classe di partenza, tra guerriero, guaritore, mago o vagabondo: l'accesso alle classi è però regolato dal tipo di razza scelta, per cui ad esempio un personaggio umano avrà libero accesso a ciascuna "professione", mentre un centauro dovrà necessariamente optare per un guerriero o un guaritore. Da notare come anche la scelta del sesso del personaggio ricopra a suo modo un ruolo importante, poiché alcune classi sono disponibili solamente per eroi maschi e altri per le donne.
Infine, è il momento di gestire la scheda vera e propria del personaggio, partendo dai punteggi statistici: si accede così alla classica scheda che mostra i valori numerici di forza, costituzione, destrezza, intelligenza e spirito (anche qui niente di particolarmente innovativo) e si suddividono i punti disponibili su queste cinque caratteristiche, relativamente alle necessità del proprio personaggio. Quindi si selezionano le abilità speciali tra quelle disponibili (definite "Talenti"): ce ne sono davvero molte, ovviamente differenziate per ciascuna classe e molto varie. Si passa da classici incantesimi ad abilità speciali come super-velocità o colpi particolarmente potenti. Ciascun talento o incantesimo ha un costo in punti-magia o punti-stamina: questi ultimi rappresentano la resistenza fisica del personaggio e vengono impiegati in ogni azione, dalla camminata agli attacchi stessi.

C'E' UN NUOVO EROE IN CITTA'!

Sbrigate tutte le "formalità" relative alla nascita del nostro personaggio possiamo scegliere il server in cui andremo a trascorrere la nostra vacanza fantasy online. Il gioco ne propone una decina, ciascuno dotato della sua particolare mappa, della sua situazione politica e talvolta di caratteristiche particolari. Quale che sia il server da voi scelto, aspettatevi un inizio delle avventure decisamente "dolce": Shadowbane accoglie infatti il giocatore nel migliore dei modi, facendolo comparire in una cittadina amichevole e mettendogli a disposizione un gran numero di avversari di scarsa potenza per fare pratica e, ovviamente, potenziare l'avatar.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
Scegliere di avventurarsi in un nuovo mondo online può essere una decisione difficile, specialmente in casi come questo in cui i pregi e i difetti di un videogame non sono immediatamente identificabili. Pur profilandosi come un Gioco di Ruolo online ben concepito e potenzialmente intrigante, Shadowbane presta il fianco a pesanti critiche rivolte a una realizzazione tecnica di basso profilo e ad alcune scelte un po' troppo penalizzanti per il gameplay. La severità del gioco nel trattare le morti del giocatore, il suo estremo orientamento "bellico" e l'idea di dare un così grande peso alla stanchezza dei personaggi sono chiari esempi di cosa in Shadowbane non funziona a dovere. Al contrario, le buone possibilità di personalizzazione dei personaggi, l'intrigante gestione di clan e gilde (con tanto di amministrazione di villaggi e accampamenti) e la vastità dell'area di gioco rappresentano per i fan del genere bocconi decisamente appetitosi. Difficile consigliare Shadowbane a chi è già impegnato in titoli come Final Fantasy XI o Dark Age Of Camelot: l'assenza di particolari innovazioni e la presenza dei succitati difetti potrebbero compromettere le motivazioni di "trasloco" dei giocatori dai propri mondi fantasy di riferimento all'universo proposto da Ubisoft. In definitiva, dunque, un'esperienza consigliata solo a coloro che sono attualmente stanchi delle proprie scorribande online e vogliono una sfida nuova e più impegnativa, ma solo se capaci di venire a patti con una realizzazione tecnica discutibile. Ne rimangano invece lontano coloro che badano in modo particolare all'estetica.