Genere
Sparatutto
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
15/6/2007

Shadowrun

Shadowrun Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Microsoft Game Studios
Genere
Sparatutto
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
15/6/2007
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
16

Hardware

Per giocare Shadowrun su Xbox 360 sarà necessaria una console e un controller, attualmente non sono disponibili le specifiche relative alla versione per PC.

Multiplayer

Fino a sedici giocatori potranno prendere parte alle sfide di rete se abbonati al servizio Xbox Live nelle versioni per Windows Vista e/o Xbox 360 (Gold in quest'ultimo caso).

Link

Intervista

Dalla carta alla grande rete

I creatori di Shadowrun parlano di multiplayer...

di Alessandro Martini, pubblicato il

XCN: Le precedenti apparizioni di Shadowrun si sono legate in massima parte ai giochi di ruolo, cosa via ha portato a rendere questo adattamento uno sparatutto in soggettiva?

Mitch Gitelman: È vero che Shadowrun è nato come un gioco di ruolo, ma è stato anche un gioco da tavolo, una serie di carte collezionabili e una linea di action figure. Il mondo di Shadowrun, infatti, è molto ampio è ci sono molte opzioni disponibili. I giochi di ruolo tradizionali e quelli elettronici esplorano l'aspetto narrativo, ma altri adattamenti hanno sottolineato la parte legata alle battaglie, proprio come abbiamo fatto noi. Ma la domanda resta aperta: perché uno sparatutto a squadre? Se guardate la storia del team FASA, capirete perché.
Abbiamo creato sparatutto a squadre sin dai primi anni '90 con le unità della linea BattleTech. Ogni unità era collegata in rete alle altre offrendo scontri multiplayer all'interno di scenari virtuali con tanto di supporto alla chat vocale. Sette anni fa, abbiamo pubblicato MechWarrior 4 e diverse persone lo stanno ancora giocando in appositi campionati. Poi abbiamo creato MechAssault, alla nascita di Xbox Live e del gioco in rete su console diffuso tra il grande pubblico. Quindi siamo passati a Crimson Skies, che molta gente considera il loro gioco preferito su Xbox.
A quel punto decisi di assumere John Howard, progettista in capo di Halo, unendo gli sviluppatori dei titoli precedenti per creare Shadowrun. Quindi perché renderlo uno sparatutto? Perché sarebbe stato eccezionale. Con uno studio esperto nel creare giochi d'azione multiplayer e il primo progettista del miglior sparatutto su console, voi che fareste?

XCN: Come avete integrato le fasi di hacking in questa versione? Si vedranno, per esempio, alcuni personaggi apparsi su Super Nintendo come Anders, Steelflight e Akimi?

Mitch Gitelman: Questa versione di Shadowrun si concentra sulla combinazione di magia e tecnologia. Nelle prossime uscite sposteremo l'ambientazione più avanti nel tempo e presenteremo nuovi elementi come il decking. Essendo il gioco ambientato 25 anni prima della versione Super NES, quei personaggi non ci sono.

XCN: Perchè noi (e in generale il pubblico) dovremmo acquistare Shadowrun? Qual è la sua principale caratteristica?

Mitch Gitelman: È uno sparatutto frenetico, a squadre che unisce la magia antica, le armi moderne e la tecnologia più avanzata in un modo che non si è mai visto prima. Piuttosto che rendere la magia e la tecnologia delle semplici armi extra, abbiamo fatto in modo che rappresentino elementi con cui superare l'avversario attraverso l'ingegno.
Notate che ho detto "superare" e non "uccidere" proprio perchè Shadowrun non è solo puntare a un mirino e premere il grilletto. Si basa sull'utilizzo della giusta combinazione di armi e abilità per ottenere il vantaggio decisivo in combattimento. Infatti è uno sparatutto per giocatori che ragionano, ma lo fanno molto velocemente. Se siete stanchi degli sparatutto e volete qualcosa di superiore, Shadowrun fa al caso vostro.