Genere
Sparatutto
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
15/6/2007

Shadowrun

Shadowrun Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Microsoft Game Studios
Genere
Sparatutto
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
15/6/2007
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
16

Hardware

Per giocare Shadowrun su Xbox 360 sarà necessaria una console e un controller, attualmente non sono disponibili le specifiche relative alla versione per PC.

Multiplayer

Fino a sedici giocatori potranno prendere parte alle sfide di rete se abbonati al servizio Xbox Live nelle versioni per Windows Vista e/o Xbox 360 (Gold in quest'ultimo caso).

Link

Intervista

Dalla carta alla grande rete

I creatori di Shadowrun parlano di multiplayer...

di Alessandro Martini, pubblicato il

In arrivo entro l'estate nei negozi, Shadowrun riveste un'importanza particolare per il fatto di essere il primo gioco in assoluto che consentirà agli utenti di Personal Computer e Xbox 360 l'avvio di sfide "incrociate" attraverso Internet (a patto che siano iscritti ad Xbox Live, ovviamente). Su questo, e altri argomenti, la rete XCN ha intervistato il team di sviluppo FASA, in particolare Mitch Gitelman, direttore dei lavori.

XCN: Userete Live Anywhere e, se sì, in che modo?

Mitch Gitelman: Live Anywhere ha l'obbiettivo di collegare tra loro gli utenti indipendentemente dalla piattaforma. Shadowrun centra questo obiettivo in quanto è il primo gioco della linea Games for Windows, specifico per Windows Vista, che permetta questo tipo di funzionalità. Avendo il supporto Xbox Live, sono compresi un sistema di chat integrato, tag giocatore, punteggio giocatore, obiettivi e liste amici unificati per entrambe le versioni.

XCN: Il gioco non ha una campagna per giocatore singolo e offre poche modalità per il multiplayer in rete. Questo non lo rende troppo limitato, malgrado l'inserimento delle magie?

Mitch Gitelman: Per niente. I titoli dedicati interamente al multiplayer sono un genere in ascesa e ad ogni modo non è più limitato della concorrenza in questo specifico settore. Per esempio, Counter-Strike è stato per anni uno degli sparatutto online più popolari: lo stile di gioco e l'innovazione di Shadowrun terranno gli utenti incollati allo schermo per molto tempo. La combinazione di razze, magia e armi apporta molta più longevità anche considerato che si potranno giocare tutti i livelli e le modalità principali contro il computer.

XCN: State cercando di ridefinire il genere sparatutto offrendo vari mix di razze, magie e caratteristiche originali. Non è probabile che dopo poco tempo alcune combinazioni avranno la meglio sulle altre, rendendole obsolete?

Mitch Gitelman: No. Stiamo giocando Shadowrun da anni e impariamo tuttora nuove tattiche e combinazioni. Oltretutto, Shadowrun punta molto sull'improvvisazione e su cosa riuscite a fare con gli elementi disponibili, nella situazione specifica. Nessuna combinazione va bene in tutti i momenti e comunque non potete usare più di tre abilità alla volta in una fase specifica. In tal modo, ogni volta che scegliete una combinazione, per forza di cose dovete rinunciare a qualcos'altro.
Ora, naturalmente alcune di esse sono "classici" come l'insieme glider/teleport che molti giocatori sceglieranno a ogni partita. Ciò non significa che siano meglio di altre, solo che risultano molto divertenti da usare.

XCN: Perché avete scelto razze tipiche dei giochi fantasy medievali come elfi e nani per uno sparatutto futuristico?

Mitch Gitelman: Shadowrun è basato su un gioco di ruolo tradizionale che narra di come la magia sia tornata nel ventunesimo secolo risvegliando il DNA magico dormiente in alcune persone, trasformate in creature sovrannaturali. Dal punto di vista della giocabilità, razze "classiche" come queste sono perfette per far capire, da una rapida occhiata, cosa può fare un determinato personaggio. Il riconoscimento rapido accorcia i tempi di allenamento e l'entrata in gioco.