Genere
Action RPG
Lingua
ND
PEGI
12+
Prezzo
49,90 Euro
Data di uscita
7/12/2006

Silverfall

Silverfall Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Monte Cristo Multimedia
Sviluppatore
Monte Cristo
Genere
Action RPG
PEGI
12+
Distributore Italiano
ATARI Italia
Data di uscita
7/12/2006
Giocatori
8
Prezzo
49,90 Euro

Lati Positivi

  • Grafica azzeccata
  • Lungo e profondo
  • Adrenalina allo stato puro

Lati Negativi

  • Musiche poco evocative
  • Poca rigiocabilità

Hardware

Silverfall è stato testato su un PC dotato di processore a 3 GHz, di 1 GB di RAM e di una scheda ATI X1900XTX con 512 MB di RAM. I tempi di caricamento sono più che accettabili e a parte qualche rallentamento durante la creazione iniziale dell'area di gioco il titolo risulta fluido anche nelle situazione più affollate.

Multiplayer

Fino a otto giocatori possono sfidarsi in multiplayer in rete locale o su Internet, in modalità cooperativa o giocatore contro giocatore. Il titolo rimane comunque principalmente improntato sul suo aspetto per giocatore singolo.

Link

Recensione

L'eterna lotta tra il bene ed il male

L'evoluzione della specie

di Francesco Sauda, pubblicato il

Questo Hack’n’Slash stile Diablo, oltre ad essere caratterizzato da una trama complessa ed interessante, integra uno sviluppo del personaggio che, pur non essendo la quint'essenza dell'originalità, appare davvero ben congegnato. Partendo dal presupposto che ognuno è libero di diventare ciò che vuole durante la propria esistenza è possibile disporre a piacimento i punti esperienza guadagnati con le uccisioni degli avversari: il protagonista può svilupparsi nettamente in direzione delle arti magiche, pagando in resistenza fisica, oppure puntare tutto sulla forza bruta, lasciando l’incombenza degli incantesimi ad altri. Come in ogni cosa esiste anche la via di mezzo: un personaggio in grado di combattere corpo a corpo, ma anche di utilizzare alcuni utili incantesimi.
Esistono anche molte sotto-abilità, sviluppabili in modo indipendente per padroneggiare al meglio una determinata arma o per acquisire attacchi speciali devastanti. La crescita delle caratteristiche è abbastanza rapida considerando che in circa due ore di gioco è possibile, massacrando tutto quello che capita nel campo visivo, avanzare di circa 10 livelli.
Naturalmente con il proseguire dell’avventura l’avanzamento rallenta a causa del maggior numero di punti esperienza necessari per passare da un livello all’altro. Come brevemente accennato nell’apertura di questo articolo tutto il mondo di Nelwe si basa sulla contrapposizione di natura e tecnologia. Anche il protagonista è chiamato spesso a compiere delle scelte che vanno ad influire sul proprio status sociale, sulla abilità ed armi a disposizione e addirittura sull’aspetto grafico e quindi sull’evoluzione delle città.

CELL SHADING: UN'ILLUSIONE?

Proprio l’aspetto visivo di Silverfall è uno dei punti di forza del gioco. Gli abitanti del mondo fantastico sono realizzati con una tecnica particolare che somiglia molto al famoso cel-shading utilizzato per esempio in The Legend of Zelda: The Wind Waker. In realtà i programmatori di Monte Cristo hanno solamente aggiunto un contorno nero ai personaggi: l’effetto, pur semplice, è comunque in grado di dare all’ambiente quel tocco di originalità visiva che non guasta mai.
Gli scenari che affronteremo nel lungo peregrinare sono davvero ben realizzati; ottima la cura dei particolari per ambienti chiusi come case o castelli e da applausi la sensazione di vastità e coinvolgimento data da paludi, foreste o deserti. Da non dimenticare il design dei mostri, con innumerevoli razze, dimensioni e animazioni sempre diverse e di ottima fattura.
Per gli amanti del gioco in multiplayer Silverfall offre una modalità online che può comprendere fino a otto giocatori. Unica difficoltà logistica di questa modalità è che per continuare è necessario giocare sempre con le stesse persone, rendendo l’organizzazione delle sessioni di gioco piuttosto complicata.
Il software del gioco pensa poi ad adattare la difficoltà generale e il numero di mostri in base ai giocatori presenti. Silverfall permette di esportare online il proprio personaggio di base con la possibilità quindi di acquisire nuove abilità od armi nel multiplayer da poi riutilizzare offline.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
Silverfall è un buonissimo gioco che si inserisce in un segmento (quello degli Hack’n’Slash) ancora largamente dominato dal mai dimenticato Diablo. Il titolo di Monte Cristo aggiunge al classico gameplay frenetico di questo genere una componente da Gioco di Ruolo (con lo sviluppo mirato del personaggio) e una componente da avventura grafica (con l’interazione costante con in personaggi non giocanti). Questo mix ben congegnato permette a Silverfall, in definitiva, di raggiungere un ottimo livello finale di divertimento puro e di essere di buon grado considerato uno dei migliori Hack’n’Slash di sempre.