Genere
Action RPG
Lingua
ND
PEGI
12+
Prezzo
49,90 Euro
Data di uscita
27/7/2007

Silverfall

Silverfall Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Monte Cristo Multimedia
Sviluppatore
Monte Cristo
Genere
Action RPG
PEGI
12+
Distributore Italiano
Take2
Data di uscita
27/7/2007
Giocatori
4
Prezzo
49,90 Euro

Hardware

Per giocare Silverfall saranno richiesti il gioco e una console PSP. Per i salvataggi sarà necessaria una scheda di memoria Memory Stick.

Multiplayer

Quattro utenti potranno affrontare, in rete locale wireless, il gioco in modlità battaglia, tutti contro tutti. Sarà disponibile anche una modalità cooperativa per due giocatori.

Link

Speciale

Diario di Silverfall PSP: parte 1

Gioie e dolori delle conversioni, affrontati dal team creativo...

di Alessandro Martini, pubblicato il

Volevamo aumentare il ruolo che l'aspetto bene/male ha nel gioco, conservando le stesse quest (missioni), in quanto funzionali alla trama, spesso ironica e altrettanto epica. Un'altra caratteristica importante di Silverfall è la modifica del personaggio e questa sarebbe rimasta intatta. Infatti, avremmo mantenuto le quattro razze umane (umano, elfo, goblin e troll), le tre ramificazioni delle skill (abilità come comabttimento, magia e il percorso tecnologia/natura) divise a loro volta in otto categorie, nonché la possibilità di riacquistare i punti abilità nel caso l'utente volesse sperimentare con altri personaggi.

UN GIOCO D'AZIONE FANTASY

Il sistema di accompagnatori, i livelli vasti e aperti e il particolare stile grafico (come le linee attorno ai personaggi che danno loro un aspetto quasi Cel Shading) rappresentano ciò che rende SilverFall unico su PC. Queste tre caratteristiche erano le più problematiche per noi, ognuna era infatti molto complessa da riprodurre con la tecnologia disponibile.
Così siamo tornati all'inizio: SilverFall è prima di tutto un gioco di combattimento fantasy. Dovevamo essere concentrati sui mostri e su come eliminarli, sullo sviluppo del personaggio e sui relativi oggetti ma, in particolare, su quella sensazione di "superpotenza" così difficile da riprodurre. Per questi motivi, si è deciso di eliminare i compagni e aumentare invece il numero di nemici su schermo. Ma, per conservare una certa profondità tattica, abbiamo deciso di offrire abilità molto specifiche. Il giocatore, infatti, deve scegliere accuratamente quale mossa eseguire come avviene per esempio in Magic. Le azioni concatenate sono, infatti, il cuore dei combattimenti.
Ciò che conta, ad ogni modo, è che stavamo lavorando su PSP, un'ottima macchina in grado di creare grafica 3D molto dettagliata e ben visibile. I nostri disegnatori e artisti sono infatti riusciti a ricreare uno stile molto colorato e personale senza applicare altri filtri o contorni particolari ai modelli (i personaggi). Naturalmente, le texture originali della versione PC sono state ridotte, ma anche migliorate. Scherzando, abbiamo anche provato ad applicare i tipici colori Disney, guardando serie come Kingdom Hearts. Ad ogni modo, il problema dello stile grafico è stato risolto.

IMMEDIATEZZA AL POTERE

In ultima analisi, la PSP è prima di tutto una console, ed è anche portatile. L'azione ha precedenza assoluta e deve anche essere offerta in dosi compatte così da offrire un tipo di divertimento immediato e rapido. Per questo potevamo dire addio agli ambienti aperti ed esplorabili! Non volevamo che il giocatore si perdesse in un livello senza sapere cosa fare.
Ora, i nuovi livelli non sono completamente lineari ma saprete sempre cosa fare e dove andare grazie a un registro della missione e agli appositi indicatori presenti sulla mappa.
A livello di progettazione, il gioco è pensato per sessioni da dieci minuti l'una, basate sul combattimento e la raccolta di oggetti. Ciò non riduce la lunghezza complessiva che dura circa 20 ore in tutto... Senza contare le opzioni multiplayer (sfida e co-op con un secondo giocatore) o la volontà di ripartire da zero, creandosi un personaggio completamente nuovo!