Genere
Sparatutto
Lingua
Sottotitoli in Italiano
PEGI
18+
Prezzo
20,99 Euro
Data di uscita
26/5/2006

SiN Episodio 1: Emergence

SiN Episodio 1: Emergence Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Ritual Entertainment
Genere
Sparatutto
PEGI
18+
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
26/5/2006
Lingua
Sottotitoli in Italiano
Giocatori
1
Prezzo
20,99 Euro

Lati Positivi

  • Ambientazione divertente
  • Configurabilità del tasso di sfida
  • Solidità del motore grafico

Lati Negativi

  • Lineare e prevedibile oltre ogni pessimistica previsione

Hardware

SiN Episodio 1: Emergence è stato provato su un Pentium 4 a 2,5 GHz con 1 GB di RAM e scheda video GeForce 6800 con 512 MB di memoria, alla risoluzione di 1024x768 con AA 2x e Anisotropico 4x. A parte i caricamenti un po' lunghi, tipici del Source Engine, l'unico altro fastidio è derivato dal ritorno in grande stile dello "stuttering" audio, forse il bug più clamoroso di Half-Life 2 che ha richiesto numerosi aggiornamenti prima di essere risolto; non del tutto, a quanto pare.

Multiplayer

SiN Episodio 1: Emergence non offre alcuna modalità multiplayer ma acquistando il pacchetto che comprende anche il primo SiN è possibile giocare in multiplayer a quest'ultimo. Attenzione però che si tratta di un gioco di otto anni fa...

Link

Recensione

Frankenstein SiN

Luci e ombre di un ritorno inatteso.

di Sebastiano Pupillo, pubblicato il

Quando apparve il piede di porco di Half-Life sulla quarta di copertina di Edge era evidente a tutti che stava per tornare in scena uno spettacolo le cui repliche non erano, in realtà, mai finite: Half-Life aveva cambiato il modo di pensare gli sparatutto e il suo seguito - per quanto epocale - non ha avuto forse un impatto paragonabile, quantomeno in termini di game design. Ma ha non di meno inaugurato una nuova era nel mondo di chi i giochi non solo li fa, ma li pubblica anche.
SiN Episodes è "figlioccio" di Half-Life 2 per almeno due motivi: è stato sviluppato sulla stessa tecnologia; è stato distribuito digitalmente attraverso lo stesso sistema (Steam). In più, gli sviluppatori non hanno resistito a copiare brutalmente alcune situazioni, come la presenza di una co-protagonista femminile e qualche idea sulle tipologie di nemici. Per il resto, sembra che SiN Episodes non sia stato creato da persone avvedute circa le moderne tendenze del genere ma, piuttosto, da una banda di burloni, nostalgici dei vecchi tempi.

VUOTI E PIENI

Come già segnalato, SiN Episodio 1: Emergence rinuncia coraggiosamente agli enigmi "fisici" di Half-Life 2 per concentrarsi sulle sparatorie, andando quindi a ricadere pienamente nel solco della tradizione degli sparatutto single-player.
Linearità massima, backtracking dosato con cura, saliscendi continui, momenti irrinunciabili (una visitina negli scarichi fognari, una in un condotto di areazione, una su un tetto e così via...), casse e scatole come se il mondo fosse un cantiere della Salerno - Reggio Calabria e, soprattutto, tanti metodi rapidi e indolori per curarsi dalle ferite. Uno sparatutto in prima persona come ne abbiamo visti tanti, insomma, pregevole per le finiture e un po' grezzo nella sostanza . Il punto è: siamo sicuri che ce ne fosse realmente bisogno? Per adesso, dal momento che mancano ancora due episodi alla fine della trilogia, la risposta è "forse no".
In verità SiN Episodes sfrutta almeno un'idea interessante, che è quella del livello di difficoltà dinamico. Talmente buona, come idea, che l'altra modalità di gioco presente, denominata Arena, è cucita addosso a questo importante pezzo di codice che Ritual ha sviluppato in casa. Per il resto, facciamo fatica a pensare a un Mod con una trama meno avvincente e dei personaggi più strampalati di questi. Sarà anche perché SiN Episodes non è un Mod ma un gioco a sé stante che ruota attorno all'ambientazione di un gioco del '98 del quale pochi sentivano la mancanza.

AL SODO

Intendiamoci: appena imbracciata la nailgun di Quake (appena dieci anni fa) non ci siamo chiesti cosa ci stessimo a fare, da soli, in una dimensione sconosciuta e piena di mostri: abbiamo spento il cervello e iniziato a sparare, dando per scontato che da quel momento in poi nulla sarebbe sembrato troppo assurdo. SiN Episodes è invece vittima di un trapianto fatale, ovvero di una mentalità da sparatutto dei primordi all'interno del corpo giovane e fresco del Source Engine.
Per quanto si colga lo sforzo di Ritual di pensare in grande, di dare una coerenza al tutto pur nella fragilità del bozzetto originario, questo primo episodio di SiN Episodes risulta fin troppo scialbo e prevedibile. Restiamo comunque fiduciosi che nei prossimi due episodi Ritual inizi a tirar fuori le unghie che qui ha, inopinatamente, adoperato con troppa parsimonia.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
Se da uno shooter in prima persona non chiedete altro che un sano e ampiamente configurabile scontro a fuoco continuo, magari immerso in un'atmosfera trash e pacchiana, con dialoghi da b-movie e personaggi al limite del caricaturale... le cinque ore di gioco di SiN Episodio 1: Emergence potrebbero valere quello che costano. Peccato per il level design e gran parte delle ambientazioni, non proprio da antologia.