Genere
Avventura
Lingua
Tutto in italiano
PEGI
12+
Prezzo
43,90 Euro
Data di uscita
5/11/2007

Sinking Island

Sinking Island Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Micro Application
Sviluppatore
White Birds Production
Genere
Avventura
PEGI
12+
Distributore Italiano
Blue Label Entertainment
Data di uscita
5/11/2007
Lingua
Tutto in italiano
Giocatori
1
Prezzo
43,90 Euro

Link

Intervista

[GameCon 2006] Intervista a Benoît Sokal

Il creatore di Syberia si concede a una chiacchierata telefonica...

di Sebastiano Pupillo, pubblicato il

Uno degli eventi di punta del programma del GameCon 2006, per visitatori e addetti ai lavori, sarebbe stato senza dubbio l'incontro con Benoît Sokal, il versatile fumettista belga prestato da qualche anno, e con un certo successo, al mondo delle avventure grafiche (e già intervistato da Nextgame.it lo scorso marzo in merito allo sviluppo di Paradise). Purtroppo Sokal ha dato forfait all'ultimo minuto per motivi di salute e lo sconforto si è comprensibilmente impadronito di chi era ansioso di porgergli alcune domande. Per fortuna il valente (e poliglotta) organizzatore dell'evento, Claudio Curcio, ha trovato un modo per porre comunque a Sokal le domande che avevamo in cantiere e ci ha anche tradotto nottetempo le risposte. Ecco a voi la fedele trascrizione di questa telefonata a dir poco "avventurosa":

Nextgame.it: Uno dei suoi personaggi più celebri è Canardo, un papero-detective antropomorfo amante del vino e delle belle donne... Avete mai pensato di trarre un videogioco da questa serie a fumetti?

Benoît Sokal: No, perché ho disegnato Canardo per 25 anni e quando mi si è presentata la possibilità di disegnare per i videogiochi non avevo voglia di continuare con le storie di Canardo, volevo raccontare storie nuove ed esplorare nuovi temi, affrontare altri argomenti e cambiare anche lo stile grafico. Continuo le storie a fumetti di Canardo per Casterman perché non voglio interrompere il mio lavoro nel fumetto ma, per esempio, quest'ultimo numero della serie è stato disegnato in gran parte dai miei collaboratori e io mi sono occupato della sceneggiatura. Non è escluso che si faccia un film d'animazione o anche un videogioco con il personaggio di Canardo ma per il momento ho voglia di cambiare; come per tutte le cose c'è bisogno di nuovi stimoli.

Nextgame.it: Il personaggio principale del vostro prossimo videogioco, Sinking Island, è un detective e si suppone che sia anche il protagonista di una futura serie di titoli. Come mai quasi tutti i publisher sono interessati al fenomeno dei videogiochi a episodi?

Benoît Sokal: La situazione odierna, per i giochi di avventura, non permette di realizzare grandi progetti come Syberia, che è stato molto costoso come budget di produzione e che non riuscirebbe più [se fosse prodotto oggi, ndr] a ripagare gli investimenti. Quindi bisogna realizzare storie più corte, con meno mezzi a disposizione e pensare ad altre soluzioni; i giochi di genere poliziesco si prestano bene a questo lavoro di "taglio" in episodi e il protagonista di Sinking Island potrà ritornare nelle varie puntate, risolvere nuovi enigmi, e le storie potranno essere tutte diverse. Sto lavorando alle sceneggiature con scrittori di romanzi polizieschi e di gialli che non hanno mai lavorato per il mondo dei videogiochi e che mi aiuteranno a rendere le storie di ogni episodio ancora più interessanti.

Nextgame.it: C'è un franchise o un altro genere videoludico intorno al quale vi piacerebbe sviluppare un videogioco?

Benoît Sokal: Abbiamo dei progetti che riguardano altri giochi, ma quello che mi interessa è comunque di raccontare delle storie e, quindi, sempre sotto forma di gioco d'avventura. Lavorare per altri tipi di giochi non mi interessa molto e anche i personaggi non sono importanti perché quello che mi interessa è inventare nuove storie, nuovi mondi, nuove avventure.