Smetto Quando Voglio

Fez: l'imperscrutabile mondo di Gomez richiede frustranti vagabondaggi per la risoluzione degli enigmi. Raccogliere indizi in Rete equivale a ingannare sé stessi?
Naviga la galleria
◄ Torna all'articolo

Commenti

  1. ale_CL-25

     
    #1
    Quindi anche io sarei un cheater solo perchè mi sono messo a ricercare ogni singolo fottutissimo piccione in GTAIV, ogni maledetta piuma in ACII o ogni frammento dell'esplosione di InFamous con delle mappe? Più che "barare" a me sembra di essere dedito ad un qualcosa che poi mi possa dare una soddisfazione.
  2. hadoken92_

     
    #2
    ale_CL-25Quindi anche io sarei un cheater solo perchè mi sono messo a ricercare ogni singolo fottutissimo piccione in GTAIV, ogni maledetta piuma in ACII o ogni frammento dell'esplosione di InFamous con delle mappe? Più che "barare" a me sembra di essere dedito ad un qualcosa che poi mi possa dare una soddisfazione.
    Giusto, sono d'accordo. Un cheater per me potrebbe essere uno che boosta online, o uno che si fa passare salvataggi già belli completi solo per raggiungere un obiettivo. Io la chiamerei dedizione e passione più che altro.
  3. ale_CL-25

     
    #3
    hadoken92_Giusto, sono d'accordo. Un cheater per me potrebbe essere uno che boosta online, o uno che si fa passare salvataggi già belli completi solo per raggiungere un obiettivo. Io la chiamerei dedizione e passione più che altro.

    Infatti, ma da quanto ho capito anche Ivan è di questo parere. Credo.
  4. hadoken92_

     
    #4
    ale_CL-25Infatti, ma da quanto ho capito anche Ivan è di questo parere. Credo.
    Anche da quanto ho capito io. Beh ma in certi vg dove sono presenti molti collezionabili (guarda GTA IV), una guida mi sembra più che ovvia. Cioè, 200 piccioni sono veramente tanti, oltre che praticamente introvabili data la loro stazza e l'ampiezza della mappa. Se io decido di cercarli tutti consultando video, forum, guide o quello che volete, è proprio perché suddetto gioco mi sta appassionando a tal punto da completarlo in ogni suo anfratto. Poi ricordiamoci che ormai in molti giochi, si trovano mappe dei collezionabili "in-game" ( AC Brotherhood e le mappe delle bandiere, acquistabili nei negozi), quindi direi che tutto sommato è diventata una cosa normale. Sono passati i tempi dove per completare un gioco dovevi puntare solo sulla tua abilità, le nuove generazioni sono vantaggiose del fatto che esista Internet, i forum dove ci si scambino opinioni e guide ufficiali rifinite alla perfezione. Io sono cresciuto senza nessuna di queste cose (ora ne usufruisco anche io però), quindi diciamo che ho fatto la "gavetta" se così si può dire. È anche vero che al giorno d'oggi c'è una percezione diversa del videogioco, che punta più sull'immediatezza e spettacolarità, oltre che al gioco online e all'interazione con altri players, cosa "utopica" dei tempi andati.
  5. ale_CL-25

     
    #5
    hadoken92_Anche da quanto ho capito io. Beh ma in certi vg dove sono presenti molti collezionabili (guarda GTA IV), una guida mi sembra più che ovvia. Cioè, 200 piccioni sono veramente tanti, oltre che praticamente introvabili data la loro stazza e l'ampiezza della mappa. Se io decido di cercarli tutti consultando video, forum, guide o quello che volete, è proprio perché suddetto gioco mi sta appassionando a tal punto da completarlo in ogni suo anfratto. Poi ricordiamoci che ormai in molti giochi, si trovano mappe dei collezionabili "in-game" ( AC Brotherhood e le mappe delle bandiere, acquistabili nei negozi), quindi direi che tutto sommato è diventata una cosa normale. Sono passati i tempi dove per completare un gioco dovevi puntare solo sulla tua abilità, le nuove generazioni sono vantaggiose del fatto che esista Internet, i forum dove ci si scambino opinioni e guide ufficiali rifinite alla perfezione. Io sono cresciuto senza nessuna di queste cose (ora ne usufruisco anche io però), quindi diciamo che ho fatto la "gavetta" se così si può dire. È anche vero che al giorno d'oggi c'è una percezione diversa del videogioco, che punta più sull'immediatezza e spettacolarità, oltre che al gioco online e all'interazione con altri players, cosa "utopica" dei tempi andati.

    Esatto, mi hai tolto le parole di bocca.

    Ora come ora siamo avvantaggiati dall'uso di Internet, ma via via i giochi puntano sempre e solo sull'immediatezza e sulla relativa facilità. Se un gioco è troppo difficile è merda, ormai.
  6. baku

     
    #6
    C'è da dire che una milestone videoludica oramai imprescindibile l'ha posta microsoft con l'intoduzione degli achievement. Personalmente non credo che molta gente si sarebbe sbattuta a cercare duecento puzzosissimi piccioni o volare sotto dodici o tredici ponti se non fosse stato per collezionare un obbiettivo in più nella propria bacheca. Questo tipo di prospettiva semplicemente non esisteva prima nel mondo dei videogames.
  7. baku

     
    #7
    C'è da dire che una milestone videoludica oramai imprescindibile l'ha posta microsoft con l'intoduzione degli achievement. Personalmente non credo che molta gente si sarebbe sbattuta a cercare duecento puzzosissimi piccioni o volare sotto dodici o tredici ponti se non fosse stato per collezionare un obbiettivo in più nella propria bacheca. Questo tipo di prospettiva semplicemente non esisteva prima nel mondo dei videogames.
  8. baku

     
    #8
    C'è da dire che una milestone videoludica oramai imprescindibile l'ha posta microsoft con l'intoduzione degli achievement. Personalmente non credo che molta gente si sarebbe sbattuta a cercare duecento puzzosissimi piccioni o volare sotto dodici o tredici ponti se non fosse stato per collezionare un obbiettivo in più nella propria bacheca. Questo tipo di prospettiva semplicemente non esisteva prima nel mondo dei videogames.
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!