Genere
Piattaforme
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
4/11/2011

Sonic Generations

Sonic Generations Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sega
Genere
Piattaforme
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
4/11/2011
Data di uscita americana
1/11/2011

Hardware

L'articolo si riferisce alla versione per PlayStation 3 che rispecchia PC e Xbox 360 come contenuti. Il gioco è in arrivo anche su 3DS ma con caratteristiche e gameplay differenti. Sono supportati i televisori 3D.

Multiplayer

Non è presente alcuna opzione multiplayer: la connettività di rete si limita alle classifiche e alle sfide contro i record degli altri giocatori.

Modus Operandi

Il test è riferito alla versione completa per PS3 inviata dal distributore italiano in formato promozionale. Nella prova abbiamo seguito la storia principale, giocato le sfide extra e acquistato vari contenuti bonus con i punti raccolti.
Recensione

Bentornata freccia blu

Dopo vent'anni, Sonic arriva al traguardo.

di Alessandro Martini, pubblicato il

Invece del solito riassunto sulla storia di Sonic che troverete da qualche altra parte, andiamo subito al punto dicendo che sì, Sonic Generations è un bel gioco e sì, festeggia nel modo più consono la mascotte colorata di blu. Fine dell'articolo, tutti a casa a giocare? Non esattamente, perché il modo in cui Sega ha centrato l'obiettivo è semplice ma geniale, ovvero unire passato e presente. E merita un'analisi più approfondita.

il ritorno degli anni '90 e del loro idolo

Innanzitutto, la struttura di gioco è meno scontata di quanto sembri: non c'è solo da attraversare i livelli alternando la versione classica e quella moderna del porcospino, ma abbiamo tutto un mini-mondo esplorabile in sostituzione del menu principale. Man mano che si completano i vari atti, nuove aree di questa "zona bianca" riacquistano il colore e nuove destinazioni si aprono per la nostra coppia di mascotte. Cosa cambia tra l'uno e l'altro? Il Sonic classico percorre livelli quasi interamente laterali e generalmente più facili, mentre quello moderno ha sezioni più ricche di interruttori, precipizi e nemici. In tutto, ogni scenario è suddiviso in due atti dedicati proprio alle due versioni del porcospino blu. Ma, come dicevamo, correre per i livelli non è l'unica attività richiesta, perché troviamo vari oggetti speciali da raccogliere, alcuni necessari ad avanzare. I più importanti sono le chiavi Boss, richieste per accedere allo scontro di "fine mondo" che possiamo avere solo completando le sfide. Queste ultime sono mini-livelli in cui Sonic ha un preciso traguardo da raggiungere, solitamente in gara con un altro personaggio. Una corsa contro il tempo usando solo un power up, un duello con Amy su piattaforme volanti, e così via: le sfide aggiungono quintali di longevità extra e sono tutto sommato divertenti, tranne qualche prova poco ispirata o frustrante come difficoltà. In linea generale, in questa parte del gioco si sente parecchio l'assenza del multiplayer, perché sfidare un altro utente, e non solo il computer, poteva essere cosa gradita come hanno dimostrato più volte le uscite su Nintendo DS (che offrono questa opzione).


il negozio dei ricordi a tutta velocità

Al di fuori dei livelli e delle sfide, che rappresentano il percorso principale da compiere nel gioco, troviamo tutta una serie di contenuti bonus, citazioni e fasi extra individuabili semplicemente esplorando il menu-mondo principale. Possiamo incontrare Metal Sonic e sfidarlo per vincere uno degli Smeraldi del Caos, o toccare una campana che fa librare nell'aria una nota musicale, con cui si ottengono nuove tracce ascoltabili nel museo. Sopra a tutto, domina il punteggio e in particolare i punti abilità ottenuti alla fine di ogni livello, secondo il classico sistema all'americana: C, B, A e così via. Se abbiamo abbastanza punti, possiamo acquistare nuove capacità per Sonic nell'apposito negozio, migliorandone le abilità in stile gioco di ruolo (per quanto gli effetti reali sul gioco siano minimi). Tra i vari poteri extra acquistabili, non possiamo dimenticare l'eccezione alla regola, ovvero un controller Mega Drive che dà accesso all'intero primo episodio uscito nel 1991. Solo un'altra testimonianza di come Sega abbia prestato particolare attenzione alle richieste dei fan riuscendo, per una volta, a soddisfarle quasi tutte. Nella prossima pagina, scopriremo a cos'è riferito il "quasi".


Commenti

  1. wolfra

     
    #1
    mi tocca...
    peccato per l'edizione limitata: è introvabile :(

    saluti.
  2. jpeg

     
    #2
    Rallentamenti... U_U

    Speravo che i singhiozzi (piuttosto odiosi, per quanto mi riguarda) della demo appartenessero appunto alle vecchie build... Anche SEGA li aveva indicati espressamente, promettendo che nel gioco finito sarebbero spariti.
  3. dis-astranagant

     
    #3
    wolframi tocca...
    peccato per l'edizione limitata: è introvabile :(

    saluti.

    Io l'ho trovata, però 150€ in questo periodo di uscite a cascata sono veramente troppi.
  4. utente_deiscritto_19700

     
    #4
    pare che sto gioco difetti solo per la breve durata.....
  5. wolfra

     
    #5
    dis-astranagantIo l'ho trovata, però 150€ in questo periodo di uscite a cascata sono veramente troppi.
    dove?

    btw, in effetti il periodo è troppo "pieno" X(
    vorrà dire che recupererò questo titolo in futuro: non mi attira in modo particolare, ma è da un po' che non gioco con un buon platform e sembra che questo lo sia.

    saluti.
  6. Solidino

     
    #6
    sempre stato troppo veloce per i miei gusti...quando ci giocavo a casa degli amici sembrava sempre che portassi a termine il livello a culo...gli preferivo mario all'epoca, più "ragionato".
  7. Stefano Castelli

     
    #7
    Gran bel revival, in effetti. Speriamo sia segno di una "rinascita".
  8. Stefano Castelli

     
    #8
    alexspookypare che sto gioco difetti solo per la breve durata.....

    Esattamente come i primi Sonic. :)
  9. utente_deiscritto_19700

     
    #9
    Stefano CastelliEsattamente come i primi Sonic. :)


    il fatto che esce in un periodo troppo ingolfato.......ora se e' pur vero che di platform ce ne sono davvero pochi in giro -e questo pare fatto bene- e' altrettanto pacifico che 60 euro per un gioco da appena 6 ore (extra esclusi) sono tante al momento.

    c'e' anche da dire che e' fortemente rigiocabile.
  10. utente_deiscritto_35795

     
    #10
    Stefano CastelliGran bel revival, in effetti. Speriamo sia segno di una "rinascita".


    Lo vivo esattamente così
Continua sul forum (58)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!