Genere
Picchiaduro
Lingua
Sottotitoli in Italiano
PEGI
16+
Prezzo
€ 69,99
Data di uscita
31/7/2008

Soul Calibur IV

Soul Calibur IV Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Bandai Namco
Sviluppatore
Namco
Genere
Picchiaduro
PEGI
16+
Distributore Italiano
Ubisoft Italia
Data di uscita
31/7/2008
Data di uscita americana
29/7/2008
Data di uscita giapponese
31/7/2008
Lingua
Sottotitoli in Italiano
Giocatori
2
Prezzo
€ 69,99
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Surround 5.1

Hardware

I modelli presentati nell'articolo sono compatibili con Xbox 360 e PlayStation 3.

Multiplayer

Questi prodotti sono pensati soprattutto per le partite con altri giocatori, spazio permettendo...

Link

Speciale

Sale giochi in HD

Tornano i picchiaduro a incontri... prepariamoci ad affrontarli!

di Angel-666, pubblicato il

Grazie all’arrivo di Street Fighter IV e di altri picchiaduro (tra cui King of Fighters XII, Tekken 6, Tatsunoko vs Capcom, Soul Calibur IV) il 2008 sembra essere l’anno della rinascita per questo genere. Nonostante sia possibile giocare tutti questi titoli con un semplice gamepad, questa non si rivela di certo la soluzione migliore quando si tratta di prendere seriamente in considerazione l’idea di migliorarsi e affinare le proprie abilità. Per compiere questi passaggi è necessario addentrarsi nel mondo degli arcade stick, periferiche che permettono di ricreare l’esatto sistema di controllo dei cabinati da sala giochi rimanendo comodamente seduti a casa propria.
Ci sono essenzialmente due scuole di pensiero: chi preferisce acquistare stick già fatti e chi ama costruirseli da solo. Per quanto riguarda la prima opzione, andremo a esporre il miglior prodotto oggi disponibile sia per PlayStation 3 che per Xbox360, mentre tralasceremo per ora Wii che non ha ancora picchiaduro di spessore nel suo parco titoli (eccezion fatta per Super Smash Bros. Brawl, che non necessita però di un arcade stick per essere giocato al meglio).

Il migliore per i professionisti

Per la console Sony il miglior stick in circolazione è senza dubbio l’Hori Real Arcade Stick Pro 3, che unisce a una robustezza eccellente una manopola ottima e dei tasti piuttosto buoni. Inoltre è possibile cambiare qualsiasi pezzo con estrema rapidità e semplicità, visto che il prodotto non presenta saldature ma i cosiddetti “quick disconnect”, degli attacchi fatti apposta per facilitare le operazioni di ricambio o di sostituzione delle parti. I giocatori professionisti più esigenti sono soliti cambiare i bottoni di fabbrica con dei tasti più sensibili (marca Sanwa o Seimitsu), ma per la maggior parte dei giocatori i tasti di base (marca Hori) sono più che sufficienti e rimangono comunque una scelta ottima. La leva è invece di marca Sanwa, leader nel settore giapponese di costruzione macchine arcade ed è sensibilissima e molto precisa. Il costo del Real Arcade Pro 3 si aggira intorno ai 60 Euro.
Esistono molti altri arcade stick per PlayStation 3, ma non raggiungono per qualità di costruzione ed affidabilità il HRAP di casa Hori e che possono essere reperiti a prezzi inferiori; ma mai come in questo caso il prezzo corrisponde all’effettiva qualità e durata nel tempo.
Per quanto riguarda Xbox 360 è stato annunciato da poco l’Hori Real Arcade Pro EX: il discorso fatto per il controller PlayStation 3 può essere tranquillamente replicato anche per quest’altro gioiellino, che ne riproduce il design e la funzionalità, pur cambiando il nome del prodotto.
Dalle specifiche tecniche pare che questo modello sia meno propenso alle modifiche e ai cambi della leva, ma non avendo potuto testarlo in quanto l’uscita sul mercato è prevista per luglio, ci riserviamo di effettuare delle prove più approfondite non appena ci sarà possibile. Il costo di questo modello si aggira intorno ai 12.000 Yen (circa 70 Euro) e sarà disponibile inizialmente solo in Giappone o tramite negozi d'importazione.

l'alternativa (quasi) fatta in casa

Per i giocatori più esigenti esiste inoltre la possibilità di costruirsi un arcade stick su misura, utilizzando la componentistica e i materiali che si desidera, nonché di adottare la disposizione dei tasti personalizzata e la più disparata scelta di colori e immagini. In questo caso serve però una vasta conoscenza sia nel settore degli stick che in quello dell’elettronica, unita a una forte passione per il fai da te. Per chiunque volesse cimentarsi nel tentativo di costruirsi il proprio controller, suggeriamo di acquistare esclusivamente componenti giapponesi di marca Sanwa o Seimitsu, usati nella maggioranza dei coin-op nipponici.
Tramite degli adattatori è inoltre possibile utilizzare gli arcade stick sopracitati anche su PC, ma spesso sono presenti problematiche quali ritardo nella risposta dei comandi. Vista la moltitudine di adattatori presenti sul mercato è molto rischioso acquistarne uno senza averlo prima provato, in quanto risulterebbe pressoché impossibile giocare in presenza di una risposta non perfetta. Prepariamoci, dunque, al meglio per una nuova invasione di picchiaduro visto che tra il 2008 e l’inizio del 2009 ne vedremo certamente delle belle!


Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!