Genere
Action RPG
Lingua
Sottotitoli in italiano
PEGI
12+
Prezzo
€ 45,99
Data di uscita
9 2008

Space Siege

Space Siege Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sega
Sviluppatore
Gas Powered Games
Genere
Action RPG
PEGI
12+
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
9 2008
Lingua
Sottotitoli in italiano
Giocatori
4
Prezzo
€ 45,99

Hardware

Space Siege è una produzione concepita su PC. Al momento non sono previste edizioni console. Il gioco dovrebbe vedere la luce a inizio 2008.

Multiplayer

Sul versante multigiocatore l'attenzione di Gas Powered Games è totalmente focalizzata su una modalità cooperativa concepita per quattro giocatori al massimo. A differenza di quanto accade solitamente per le modalità cooperative, non sarà la storyline principale il teatro del multiplayer di Space Siege, bensì una campagna disegnata ad hoc.

Link

Eyes On

L'erede spirituale (e spaziale) di Dungeon Siege

Il talento di Chris Taylor si dà allo spazio profondo.

di Matteo Camisasca, pubblicato il

Questi sono solo alcuni dei bivi cui ci troveremo dinanzi ed essi rappresentano indubbiamente un modo profondo e sfaccettato di introdurre concetti tipici del genere GDR come l'evoluzione del personaggio e l'interpretazione del suo agire all'interno del gioco, senza che tutto si riduca a una mera e sterile questione di livelli e punti esperienza.

TUTTO SULLA ARMSTORNG

Quel che un po' spiazza a primo acchito di Space Siege è invece la scelta di ambientare il gioco completamente all'interno dell'astronave Armstrong sotto attacco, un contesto ovviamente più angusto dell'immensità dello spazio. Secondo gli sviluppatori si tratta invece di un set perfetto per un gioco di ruolo come questo ed essi fanno inoltre notare che stiamo parlando di un'astronave enorme, che si sviluppa fra un'infinità di ponti, livelli, ambienti, stanze e corridoi e che tutto ha un respiro grandioso e una spiccata presenza della dimensione verticale. In effetti negli ambienti enormi di gioco, complice anche la telecamera spostabile con una certa libertà fino a una visione lontana dall'alto, Seth appare come un minuscolo ingranaggio di un'enorme ecosistema, un contesto di gioco che ha la capacità di svilupparsi su più piani e di mettere in scena dunque una ricchezza di situazioni, sia in termini di esplorazione che di combattimento, dal respiro davvero allargato.
La scelta degli sviluppatori, inoltre, ci pare ricordare che anche le più grandi questioni dei massimi sistemi si risolvono infine in contesti limitati, quotidiani ci vien da dire, fatti di scoperte, incontri, lotte, crescita e abnegazione.
Graficamente la Armstrong è disegnata con una tratteggio essenziale, certamente non troppo spettacolare, funzionale alla narrazione e alla messa in scena degli ambienti chiusi, vasti e complessi di cui sopra: lo stile scelto – lo si desume anche dalle immagini – è parecchio "pragmatico" nel character design dei personaggi e assai cupo nel disegnare le grandi ambientazioni.

SPUNTI DI GAMEPLAY

Un'esperienza indubbiamente particolare si è rivelata la presentazione di Space Siege ad E3 2007: per una volta non sono andati in scena la forza di poligoni e degli effetti speciali, ma i concetti, le idee, le possibili evoluzioni di una storia che, se non è originale – lo ribadiamo – ha nelle premesse il pregio di voler essere raccontata con cura e dedizione.
Per venire a contatto più a fondo con il gameplay di Space Siege ci sarà tempo; per il momento ci limitiamo a riepilogare le fondamenta che abbiamo appreso: sarà una giocabilità che mescolerà azione e tattica e che soprattutto nella storyline solitaria avrà una carattere marcatamente volto all'esplorazione e al contatto con altri Personaggi Non Giocanti, anche se ovviamente non mancheranno i combattimenti. In essi, come accennato, saremo spesso affiancati da un robot, modificabile e potenziabile, cui potremo anche impartire ordini elementari.
Assai sviluppato si presenta anche il fronte multigiocatore, che offrirà una modalità cooperativa a quattro, caratterizzata dal possedere una storia e delle location completamente diverse dal single player e per una volta concepite appositamente per esaltare l'esperienza cooperativa.
Pur nella limitatezza delle informazioni in nostro possesso ed emerse dopo questo primo breve contatto sotto il sole di Santa Monica, la proverbiale carne al fuoco appare già tanta e - sempre su Nextgame.it - non mancheremo di aggiornarvi sui prossimi sviluppi di Space Siege in attesa del suo debutto previsto per i primi mesi del 2008.