Genere
Azione
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
22/8/2013

Tom Clancy's Splinter Cell: Blacklist

Tom Clancy's Splinter Cell: Blacklist Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Ubisoft Entertainment
Sviluppatore
Ubisoft Toronto
Genere
Azione
Distributore Italiano
Ubisoft Italia
Data di uscita
22/8/2013

Hardware

Splinter Cell: Blacklist è atteso il prossimo 22 agosto in versione PC, PS3, Xbox 360 e Wii U.

Multiplayer

Blacklist offrirà il pieno supporto alle modalità Cooperative e alla celebre Spies vs. Mercs, che offre due varianti: la classica, un 2 contro 2, e la Blacklist, creata per sfide 4 contro 4.

Modus Operandi

Abbiamo partecipato all'evento organizzato da Ubisoft Italia che ha coinvolto Maxime Beland, il Creative Director del gioco, con cui abbiamo scambiato quattro chiacchiere dopo aver provato Blacklist su Xbox 360.
Video Articolo

Sam is back!

Maxime Beland ci spiega tutte le novità di Splinter Cell: Blacklist.

di Marco Ravetto, pubblicato il

In occasione di un press tour dedicato alla stampa europea, Maxime Beland, Creative Director di Splinter Cell: Blacklist presso gli studi Ubisoft Toronto, ha raggiunto anche la penisola italiana in una presentazione organizzata da Ubisoft Italia lo scorso 8 luglio al Nhow Hotel di Milano.

Dopo una sessione a stretto contatto con la versione Xbox 360 del gioco, di cui potete leggere le nostre impressioni nell'anteprima di Splinter Cell: Blacklist, ci siamo fermati a scambiare quattro chiacchiere con Beland per scoprire tutti i segreti sul ritorno di Sam Fisher. Eccoli svelati per voi.

VG.it: "Ciao Maxime, un saluto dai lettori di Videogame.it! Puoi raccontarci qualcosa sulla trama di Blacklist?"

Maxime Beland: "Splinter Cell: Blacklist ha come protagonista Sam Fisher. Sam si trovava a Ground Zero al momento del primo attacco Blacklist, durante il quale un suo amico rimane ferito. Fondamentalmente Blacklist è un ultimatum che un gruppo, chiamato gli Ingegneri, pone agli Stati Uniti. Gli Ingegneri vogliono che gli Stati Uniti richiamino le loro truppe in missione, in caso contrario daranno inizio alla Blacklist, ovvero una serie di attacchi mirati agli interessi degli americani. Ogni attacco ha un nome: American Freedom, American Power, American Consumption... Quando tutto ciò accade, il Presidente degli Stati Uniti si reca da Sam e gli chiede di fermare la minaccia Blacklist e di diventare il leader della nuova squadra Fourth Echelon. Quindi la storia è incentrata su Sam e il suo team, impegnati a fermare la Blacklist."

VG.it: "Uno degli aspetti più interessanti di Blacklist è la possibilità di usare tre stili di gioco. Come vi è venuta questa idea? Puoi parlarci dei diversi stili nel gameplay di Sam?"

MB: "L'idea dei tre stili di gioco nasce dalle discussioni con gli appassionati e dalle loro impressioni sui forum. Ci siamo accorti che ci sono tre tipi di appassionati di Splinter Cell. Abbiamo ovviamente i fan hardcore, che sono i giocatori Ghost che non vogliono essere individuati, non vogliono essere visti dal nemico e preferiscono affrontare tutta l’avventura senza uccisioni. Al lato opposto di questi “spettri” abbiamo i fan dell’azione, quelli che dicono “Hey, sono Sam Fischer, posso fare quello che voglio, devo fare qualsiasi cosa per il bene superiore” e sono disposti a usare granate a frammentazione e qualsiasi altro mezzo in possesso. Al centro abbiamo quelli che noi chiamiamo giocatori “Panther”, quelli che vogliono essere killer silenziosi e nascondersi, non per debolezza, ma perché questo gli permette di avere dei vantaggi tattici, come poter uscire dall’ombra ed eliminare i nemici. Abbiamo creato il gioco con questi tre stili in mente. Abbiamo fornito tante opzioni diverse ai giocatori: per esempio, è possibile fischiare per attirare i nemici, abbiamo aggiunto la possibilità di spostare i corpi dei nemici, quindi se si uccide o stordisce qualcuno è possibile prenderlo e nasconderlo in modo che non possa essere individuato."

La campagna single-player di Splinter Cell: Blacklist si prospetta piena di momenti spettacolari: sarà possibile affrontarla seguendo tre stili di gioco, dallo stealth all'azione più assoluta. - Tom Clancy's Splinter Cell: Blacklist
La campagna single-player di Splinter Cell: Blacklist si prospetta piena di momenti spettacolari: sarà possibile affrontarla seguendo tre stili di gioco, dallo stealth all'azione più assoluta.

VG.it: "I giocatori Ghost saranno sicuramente felici della presenza del Perfectionist Mode. Cosa puoi dirci a riguardo?"

MB: "Uno dei feedback che abbiamo ricevuto dopo Conviction è che alcuni giocatori volevano una sfida più impegnativa ed erano rimasti delusi dall’assenza di un livello di difficoltà più elevato. Per questo in Blacklist abbiamo deciso di avere tre livelli di difficoltà con livello di sfida crescente nei combattimenti e nelle sezioni stealth, e abbiamo deciso di aggiungere un quarto livello di difficoltà che garantiscs la sfida “definitiva” per i fan più esigenti, e lo abbiamo chiamato Pefectionist. In questa modalità non si dispone della funzione che determina l'ultima posizione nota e del Mark & Execute. Sarà possibile “segnare” i nemici ma non si potranno più utilizzare le esecuzioni automatiche, inoltre abbiamo reso più veloce la reazione dell'IA incrementando i riflessi e il comportamento dei nemici. Per questo motivo, la modalità Perfectionist è pensata per quei giocatori alla ricerca di una sfida particolarmente intensa."

VG.it: Cosa puoi dirci delle modalità multiplayer Cooperative e Spies vs. Mercs?

MB: "La modalità coop di Conviction era molto amata e sapevamo che i fan volevano che la riproponessimo. La coop di Blacklist offre una grande mole di contenuti, che non sono stati inseriti in un secondo momento, ma sono stati concepiti sin dall'inizio come parte integrante del gameplay di Splinter Cell: Blacklist. Per questo le missioni coop possono essere giocate in qualsiasi momento della campagna. Puoi giocare le missioni coop prima, durante o dopo la campagna, e molte di queste sono affrontabili anche in single-player. Molti dei contenuti coop sono giocabili anche in singolo, quindi è possibile giocare queste sfide anche se non si ha un amico online. Spies vs. Mercs è stata la più richiesta fra le caratteristiche di Conviction, quindi sapevamo di doverla riproporre. Molti membri del team adoravano Spies vs. Mercs. Mi piaceva l’idea di aver personaggi in prima persona che combattono contro spie in terza persona, era molto interessante, così l’abbiamo riproposta. Abbiamo differenti modalità di gioco, al momento stiamo parlando di due tipologie: lo Spies vs. Mercs classico, che è un due contro due, dove le spie sono esperte a muoversi silenziosamente nell’oscurità contro i mercenari, che sono più esperti nei combattimenti e negli assalti frontali."

Un gradito ritorno: la modalità Spies vs. Mercs sarà disponibile in due varianti per il suo debutto in Blacklist, offrendo sfide 2 contro 2 e 4 contro 4. - Tom Clancy's Splinter Cell: Blacklist
Un gradito ritorno: la modalità Spies vs. Mercs sarà disponibile in due varianti per il suo debutto in Blacklist, offrendo sfide 2 contro 2 e 4 contro 4.

"Poi abbiamo una seconda modalità, che è stata ribattezzata Blacklist Mode: si tratta di un quattro contro quattro, quindi più giocatori, più cose da gestire, ma ciò che è interessante in questo caso è che si tratta di una modalità in cui è sfruttato il sistema economico del gioco, quindi giocando sia nella campagna che in Spies vs. Mercs si guadagnano soldi che possono essere utilizzati per modificare il proprio personaggio a piacimento. Abbiamo differenti modifiche per la tuta, diverse armi che possono essere acquistate per supportare al meglio la propria tattica di gioco."

VG.it: "Per quanto riguarda il sistema economico di Blacklist, si potranno spendere i soldi guadagnati in qualunque modalità. Perché avete preso questa decisione?"

MB: "Per quanto mi riguarda, si tratta di una questione di rispetto nei confronti del giocatore. I giocatori attuali hanno tante opzioni di intrattenimento, tante serie TV, film e giochi, ed è giusto rispettare il loro tempo a disposizione. Non mi piace quando un gioco ha una campagna single-player su cui spendo 5-10 ore, e poi arrivati al multiplayer devo ripartire da zero. È come se il gioco ignorasse le diverse componenti, come se dicesse “oh, non ci importa se hai giocato o meno il single-player, ora inizi il multiplayer dal primo livello”. Per questo ci è venuta in mente l’idea di ridurre le distanze tra le varie modalità e di creare un sistema economico condiviso. Quindi in Blacklist si possono provare tutti i contenuti coop prima di qualunque altra cosa, risparmiare i soldi guadagnati e spenderli tutti quando giochi si gioca a Spies vs. Mercs. Il giocatore potrà fare tutto questo. I progressi in Spies vs. Mercs avvengono ancora con un sistema di Token, ma in questo modo, salendo di livello e avendo i token necessari a sbloccare un oggetto, si avrà a disposizione anche il denaro. D’altro canto, è possibile giocare a Spies vs. Mercs e risparmiare il denaro per potenziare Sam e comprare upgrade per l’aeroplano. Per quanto mi riguarda, penso che “è la tua partita, puoi giocare come vuoi e, a prescindere da come giochi, verrai ricompensato e potrai utilizzare queste ricompense per personalizzare l’esperienza di gioco come meglio preferisci."


Commenti

  1. ale_CL-25

     
    #1
    Promette mooooolto bene ed io, da fan incallito della serie e rimasto delusissimo da Convinction, non posso che rimanere affascinato da ciò che dicono. Sicuramente non da D1, ma prima o poi sarà mio.
  2. ParadiseLost

     
    #2
    Io credo che lo comprerò subito, le nuove possibilità a livello di gameplay mi hanno letteralmente stregato!
  3. ale_CL-25

     
    #3
    ParadiseLostIo credo che lo comprerò subito, le nuove possibilità a livello di gameplay mi hanno letteralmente stregato!

    Non so, ancora sono piuttosto scettico al riguardo ma probabilmente è perchè ho una mentalità piuttosto "chiusa" sui vari Splinter Cell. Per quanto mi riguarda, i VERI Splinter Cell sono finiti con Chaos Theory (forse con Double Agent. Forse.)
  4. eziokratos

     
    #4
    Ma sbaglio o ci sarà un sistema a missioni? :nosmile:
  5. ParadiseLost

     
    #5
    ale_CL-25Non so, ancora sono piuttosto scettico al riguardo ma probabilmente è perchè ho una mentalità piuttosto "chiusa" sui vari Splinter Cell. Per quanto mi riguarda, i VERI Splinter Cell sono finiti con Chaos Theory (forse con Double Agent. Forse.)
    Ti capisco bene, perché rispetto agli standard a cui ci avevano abituato con i primi tre capitoli, la saga ha preso una direzione molto più action e similare a tutti gli altri TPS.


    Da quel che ho visto anche nei nuovi video di gameplay, Blacklist sembra essere tornato ai livelli di un tempo ma ovviamente ci serve una prova approfondita prima di esprimerci definitivamente.


    PS: A me Double Agent non era dispiaciuto.
  6. ale_CL-25

     
    #6
    ParadiseLostTi capisco bene, perché rispetto agli standard a cui ci avevano abituato con i primi tre capitoli, la saga ha preso una direzione molto più action e similare a tutti gli altri TPS.


    Da quel che ho visto anche nei nuovi video di gameplay, Blacklist sembra essere tornato ai livelli di un tempo ma ovviamente ci serve una prova approfondita prima di esprimerci definitivamente.


    PS: A me Double Agent non era dispiaciuto.

    Speriamo bene.
  7. end

     
    #7
    eziokratosMa sbaglio o ci sarà un sistema a missioni? :nosmile:
    Il gioco è strutturato su una serie di missioni, intervallate dalle sequenze sul Paladin... mentre sei in volo puoi interagire con gli altri personaggi per potenziare l'equipaggiamento e vedere sull'SMI le missioni disponibili per tutte le modalità...
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!