Genere
Sportivo
Lingua
Manuale in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
65,00 Euro
Data di uscita
5/12/2003

SSX 3

SSX 3 Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
EA Sports BIG
Genere
Sportivo
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
5/12/2003
Lingua
Manuale in Italiano
Giocatori
2
Prezzo
65,00 Euro

Lati Positivi

  • Giocabilità e longevità elevate
  • Ottimo sistema di controllo
  • Buona realizzazione tecnica
  • Splendido sonoro

Lati Negativi

  • Qualche rallentamento nella grafica
  • Modalità multi-giocatore limitate

Hardware

Per accettare la settimana bianca di SSX 3 avrete bisogno di una confezione originale del gioco, di una PlayStation 2 PAL, di una Memory Card con almeno 116 KB disponibili e, in caso vogliate usufruire del gioco online, di un Network Adaptor.

Multiplayer

SSX 3 offre modalità per due giocatori accessibili tramite schermo condiviso o attraverso collegamento online. Per usufruire della seconda avrete bisogno di un collegamento a banda larga e del Network Adaptor correttamente configurato. Il servizio di gioco online di SSX 3 non richiede costi aggiuntivi.

Link

Recensione

SSX 3

Vi offriamo tre intere montagne, tutte a vostra disposizione con le loro piste, i ghiacciai e tante strutture pensate per farvi divertire. Vi diamo dieci scalmanati atleti pronti a stupirvi con le loro acrobazie. Vi proponiamo anche decine di gare ed eventi. E voi vorreste svernare ai tropici? Non se ne parla proprio! Salite su quella tavola da snowboard e buttatevi sulla neve!

di Stefano Castelli, pubblicato il

Presi uno ad uno i vari comandi di SSX 3 sono ben chiari e facilmente applicabili, ma utilizzarli tutti insieme durante le gare è qualcosa di notevolmente complesso e gradevolmente appagante. A mano a mano che si familiarizza con le acrobazie, il bilanciamento degli atleti sulla tavola e le altre tecniche il gioco si concede sempre più, fino a che ogni singolo salto diventa l'occasione per mettere in pratica ciò che si è appreso e migliorarsi. Insomma, se c'è un aspetto per cui SSX 3 merita davvero il successo, questo è proprio il suo sistema di controllo.
Una tale mole di differenti comandi non deve comunque spaventare: il gioco mette a disposizione due differenti modalità di controllo, una dedicata ai principianti (o a chi vuole un approccio maggiormente arcade) e l'altra denominata "Pro" che aggiunge maggiore libertà di movimento al giocatore (che potrà, per esempio, gestire anche la rotazione della tavola tramite lo stick analogico sinistro) imponendo però qualche restrizione maggiormente votata al realismo (come ad esempio l'impossibilità di curvare mentre si è chinati per caricare un salto). Insomma, ce n'è per ogni esigenza. Un aspetto malizioso dei controlli di SSX 3 riguarda la possibilità di spintonare gli avversari durante le gare, un'opzione tutto sommato secondaria ma comunque capace di regalare qualche momento di gradita violenza innevata: la sua rilevanza nelle gare vere e proprie è comunque limitata rispetto ai precedenti episodi della serie.

ACROBATI DEL GHIACCIO

Le acrobazie ricoprono nuovamente un ruolo molto importante in SSX 3, integrandosi perfettamente col sistema di controllo e rappresentando la chiave di volta per battere i record delle varie discipline. Effettuare numeri acrobatici in SSX 3 non serve infatti unicamente a mostrare le proprie doti atletiche ma prevede anzi uno scopo più strettamente pratico. Ciascuna evoluzione completata con successo permette di accumulare energia nella barra posta sulla destra dello schermo: tale energia può venire poi dosata per effettuare delle speciali accelerazioni, utili per ottenere maggiore slancio sulle rampe o per superare in volata altri corridori.
Riempiendo fino in cima la suddetta barra si attiva una speciale serie di acrobazie, denominate "Uber Tricks" ed effettuabili tramite particolari pressioni di pulsanti. Le mosse Uber permettono di ottenere un punteggio notevolmente più elevato e allo stesso tempo aprono la strada ad un'ulteriore tipologia di acrobazie: per ogni mossa Uber effettuata con successo infatti viene accesa una lettera della parola "UBER" e una volta completata diventano disponibili le acrobazie Super Uber. Quest'ulteriore "strato" di mosse acrobatiche permettono di ottenere punteggi ancora più elevati e attivano, dopo cinque esecuzioni consecutive (che vanno a formare la parola "SUPER"), una modalità speciale in cui la barra energetica rimane piena fino al termine della discesa, consentendo un utilizzo infinito della super-velocità.
Basilarmente le acrobazie di SSX 3 sono suddivise in mosse "aeree" e "da terra". Le prime vanno effettuate mentre il boarder è in volo (possibilmente dopo un salto da una bella rampa), mentre quelle del secondo genere riguardano tutta una serie di mosse da eseguire con la tavola sulla neve (tramite utilizzo accorto dello stick analogico destro). Concatenare le acrobazie è dunque un elemento essenziale del gioco: alla fine di ciascuna "mossa" un piccolo indicatore a forma di orologio indicherà un breve lasso di tempo in cui è possibile agganciare la mossa seguente, ottenendo così un moltiplicatore per il punteggio ed una maggiore velocità di riempimento della barra energetica. Con la pratica il giocatore imparerà ad eseguire un numero sempre maggiore di numeri, apprendendo inoltre come sfruttare in modo acrobatico ogni singolo elemento del fondale, dalle rampe agli alberi, finendo così per dar vita a lunghissime e spettacolari sequenze (che non saranno probabilmente gradite agli amanti del realismo, vista la disumanità di alcune evoluzioni e l'improbabilità di eseguire nella realtà tali sequenze di numeri acrobatici).

PLAYSTATION 2 RAFFREDDATA

Ennesima prova di forza degli sviluppatori di EA Sports BIG, che ancora una volta dimostrano una familiarità con l'hardware di PlayStation 2 davvero evidente, sebbene SSX 3 non rappresenti ciò che il primo episodio è stato per la console di casa Sony (presentando ovviamente un impatto visivo più simile agli standard cui ci stiamo abituando). La qualità delle immagini è anche sufficientemente pulita: nessun problema di aliasing impedirà di gradire le vallate innevate di SSX 3 e persino la definizione media delle texture sembra decisamente sopra la media delle produzioni per PlayStation 2. Lodevole anche l'estensione del campo visivo: è davvero bello, dopo un lungo salto, osservare in lontananza la vallata che si avvicina in maniera naturale, senza problemi di pop-up o simili. Parlando di difetti grafici bisogna citare degli sporadici rallentamenti che affliggono alcune sezioni del gioco e che si accusano particolarmente in luce del loro impatto con la "scorrevolezza" dell'azione (è proprio il caso di dirlo). Inoltre, non sempre l'effetto di "contatto" tra boarder e neve è reso bene, specie in quei punti in cui il manto è meno denso e sembra che tra atleta e neve non vi sia coesione. Si tratta comunque di difetti trascurabili nel contesto di un maestoso apparato visivo.
Possono tranquillamente sprecarsi le lodi per ciò che concerne l'audio di SSX 3: tutto, a partire dalla scelta della colonna sonora per giungere agli eccellenti effetti sonori, è reso ottimamente e presenta una qualità tecnica di altissimo livello. Musiche composte da autori del calibro di Fatboy Slim, Red Hot Chili Peppers e Chemical Brothers, unitamente alla certificazione THX, donano all'audio di SSX 3 una qualità decisamente fuori parametro. Peccato per l'assenza del commento in lingua italiana, davvero poco giustificabile.
Con SSX 3 Electronic Arts propone uno dei migliori titoli arrivati su PlayStation 2 nel 2003: si tratta di un videogame vasto, profondo, appagante e stimolante, capace di stregare anche i giocatori indifferenti allo sport cui si ispira e dotato di una longevità fuori del comune. Pensate a lui come ad un Tony Hawk's Pro Skater dei ghiacci, come un Pilotwings dello Snowboard. Soprattutto, pensate a lui come ad un videogame capace di appassionare praticamente chiunque, dai patiti di giochi sportivi a chi neanche sapesse dell'esistenza dello snowboard. Uno dei più grandi errori che si possono fare avvicinandosi a SSX 3 è associare alla sua natura di gioco non-simulativo una mancanza di profondità. L'assenza di profonde velleità simulative non ha infatti reso il gioco piatto o semplice: tutt'altro, SSX 3 richiede impegno, bravura e una buona scorta di camicie da sudare per portare a termine le sfide più difficili.
Il re della tavola da snowboard? Difficile a dirsi, con avversari validi e agguerriti come Amped 2 e 1080° Avalanche che approcciano al genere in maniera differente: ma in ogni caso, uno dei migliori titoli dell'anno e un videogame che non dovrebbe mancare nella collezione di un possessore di PlayStation 2.

Voto 5 stelle su 5
Voto dei lettori
Electronic Arts conquista la vetta e ci pianta una terza bandierina. SSX 3 è un videogame di altissima qualità, ben studiato e coinvolgente, adattissimo sia per coloro che cercano un gioco abbordabile e poco impegnativo, sia per chi vuole mettere davvero alla prova le sue abilità. L'idea delle tre montagne è vincente e ben implementata, il sistema di controllo è eccellente e la longevità elevatissima. A questi pregi si affianca una valida realizzazione tecnica e un sonoro di altissimo livello che suggellano una produzione di gran prestigio. Pochi i difetti, tra cui spicca qualche indecisione nella grafica e modalità multi-giocatore limitate: troppo poco per rovinare uno dei migliori titoli dell'anno. Consigliatissimo.