Genere
Sportivo
Lingua
Manuale in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
60,90 Euro
Data di uscita
6/12/2003

SSX 3

SSX 3 Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
EA Sports BIG
Genere
Sportivo
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
6/12/2003
Lingua
Manuale in Italiano
Giocatori
2
Prezzo
60,90 Euro

Lati Positivi

  • Piste enormi
  • Neve stupenda e realistica come non mai
  • Tanti bonus da sbloccare
  • Moltissime modalità

Lati Negativi

  • Controlli all'inizio un po' ostici
  • Gioco in inglese
  • Scarso multiplayer

Hardware

Per giocare a SSX 3 servono una confezione originale del gioco, un Xbox PAL e un pad compatibile; per giocare in due servono ovviamente due pad.

Multiplayer

Il gioco non ha molto da offrire in multiplayer, semplicemente una classica modalità versus a due giocatori.

Link

Recensione

SSX 3

Musica a palla nelle orecchie, vento affilato che taglia la pelle e neve ghiacciata sotto la tavola, sono queste le sensazioni che si provano giocando a SSX 3. Tra i litiganti 1080°: Avalanche e Amped 2, EA Sports BIG prova ad inserirsi reinterpretando ancora una volta lo snowboard videoludico. Scopriamo nella nostra recensione chi la spunterà nella stagione invernale 2003.

di Alberto Torgano, pubblicato il

Con il primo Tony Hawk su PlayStation One è nato il genere dei giochi basati sui "trick", una netta evoluzione dei precedenti titoli sugli sport estremi, che si limitavano a scimmiottare le corse. Tale rivoluzione si è poco a poco allargata, fino a comprendere un ampia gamma di competizioni simil-sportive, non più presentate come semplici gare di velocità, bensì basate sulla grande abilità necessaria a eseguire le acrobazie più complesse.
Se il primo sport-manifesto della nuova tipologia è stato lo skate, va detto che il suo cugino invernale, lo snowboard, ci ha messo più tempo per "uscire" seriamente dal mondo delle semplici corse. Vuoi per l'impossibilità di muoversi in modo del tutto indipendente, vuoi perché lo snowboard è giunto prepotentemente alla ribalta solo negli ultimissimi anni, vuoi perché con le tavole da neve si può anche correre come sugli sci, gli appassionati di montagna hanno dovuto aspettare fino a SSX, per provare lo stesso feeling dell'originale Tony Hawk. Finalmente la serie è arrivata al terzo episodio, scopriamo insieme se ha saputo rinnovarsi.

(E)A BIG GAME!

SSX 3 è un gioco sviluppato dalla divisione "Big" di EA Sports, di conseguenza ancora prima di vederlo in azione si può scommettere sulla presenza di personaggi fortemente caratterizzati e "cool", sulla quasi totale assenza di realismo e sull'eccesso che sarà il leit motiv di moltissime situazioni. La filosofia di EA Big è di offrire divertimento a completo discapito del realismo, con un design capace davvero di fare strabuzzare gli occhi. Questa scelta ha da un lato il vantaggio di offrire giochi "puri", il cui scopo finale è stupire e divertire il giocatore a spese di elementi tutto sommato accessori, d'altro canto finisce per rendere un po' troppo simili tra di loro i titoli della serie, che in fondo offrono sempre le stesse tipologie di personaggi e di situazioni.

Quella di EA Sports BIG è una scelta di campo non criticabile, chi non ama lo stile pomposo di questi giochi può tranquillamente rivolgersi ad altro, tuttavia tale scelta evita a SSX 3 il confronto diretto con Amped 2, il suo principale rivale al titolo di miglior gioco di snowboard su Xbox.

UN GIOCO GRANDICELLO

SSX 3 è uno di quei titoli che riesce fin da subito a catturare l'attenzione del giocatore, durante la prima passeggiata sulle montagne è impossibile non rimanere impressionati dall'incredibile resa grafica della neve, arricchita da uno spettacolare effetto "buccia d'arancia" e addirittura dai brillanti riflessi del sole. Anche dopo numerose partite, rimangono impressi i primi momenti di gioco e può capitare di abbandonare le competizione e lanciarsi in una semplice discesa dalla cima della montagna, dove nessuna costruzione minaccia il dominio della neve fresca. L'aspetto grafico di SSX 3 è sopra le righe, anche considerando che si tratta di un prodotto multipiattaforma, i grafici EA si sono dati davvero da fare per offrire una credibile resa visiva della neve e degli ambienti montani, in particolare dei paesaggi vergini; le piste battute sono invece meno convincenti, ma solo in rapporto con le prime, e il livello generale rimane sempre molto alto. Buono anche il dettaglio poligonale dei numerosi snowboarder, arricchiti da una gran quantità di abiti acquistabili e intercambiabili a piacere, e superlativo il design delle piste, vero fiore all'occhiello del gioco. Scontata poi la presenza di una colonna sonora piena di collaborazioni con gruppi noti come Placebo, Chemical Brothers, Queens of the Stone Age, ecc., e di un parlato abbondante e arrogante al punto giusto (anche se solo in inglese). In SSX 3 correre sulla neve è bello perché sembra di non avere limiti, di potersi muovere in ogni direzione senza interferenze da parte del gioco. In realtà, dopo qualche ora si capisce che le piste sono "semplicemente" grandissime e valorizzate da un design che accompagna il giocatore per mano lungo la strada giusta, ma senza che lui se ne accorga.

I tre picchi di SSX 3 sono ricchissimi di scorciatoie, strade alternative, passaggi segreti, ostacoli e fuori pista, sono assai interattivi e, in definitiva, enormi; non capita praticamente mai di imbattersi in una strada obbligata, e alcuni "tagli" si notano solo dopo molti passaggi sulla stessa pista. Inoltre la componente meramente esplorativa è valorizzata dalla presenza di tantissimi bonus monetari nascosti lungo i percorsi, anche una semplice corsa senza obiettivi può diventare un modo per guadagnare qualche soldo, per scoprire bonus o scorciatoie da usare poi durante le gare. SSX 3 propone al giocatore un'ampia gamma di possibilità di gioco, raggruppabili in: corse, freestyle e Big Challenge. Le prime sono competizioni in cui si gareggia contro gli altri personaggi del gioco, conta solamente chi arriva per primo in fondo; a differenza dei giochi di corse in macchina, in cui ci sono cambi e conta molto l'accelerazione, sugli snowboard di SSX 3 per vincere bisogna conoscere al meglio le piste e tutte le loro scorciatoie, centrare la maggior parte dei "grind" e usare bene il turbo (ricaribile eseguendo trick). Per i più sleali c'è pure un tasto per attaccare gli avversari.

Voto 5 stelle su 5
Voto dei lettori
SSX 3 è vasto, divertente e eccessivo, ricorda da vicino altri titoli della serie EA Sports BIG, ma riesce a distinguersi grazie alla notevole cura per i dettagli e all'ottima miscela di freestyle e corse. Sia il comparto visivo che quello audio sono molto buoni, ben al di sopra delle aspettative di un "normale" gioco multipiattaforma, e la longevità garantita dall'enormità di bonus e passaggi segreti. Inoltre in SSX 3 è divertente anche fare una discesa senza scopo, solo per ammirare il paesaggio o perfezionare qualche trick, pochi giochi possono fregiarsi di un simile complimento. SSX 3 è poi consigliato e fruibilissimo sia dagli appassionati del genere, a cui sono indirizzati i Big Challenge più impegnativi, sia dai neofiti o dai giocatori occasionali, che nell'approccio "eccessivo" del gioco non potranno che trovare un punto di forza. SSX 3 riesce a soddisfare tutti, accompagnando la profondità alla semplicità, l'eccesso allo stile e arricchendo le sue montagne con infinite possibilità. La sfida con Amped 2 non ha nemmeno troppo senso di esistere, i due giochi sono molto differenti per approccio, ma SSX 3 è probabilmente quello dal bacino di pubblico più ampio. Se siete amanti dello snowboard prendeteli entrambi in seria considerazione.