Genere
Azione
Lingua
Tutto in italiano
PEGI
12+
Prezzo
39,90 Euro
Data di uscita
19/9/2008

Star Wars: Il Potere della Forza

Star Wars: Il Potere della Forza Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
LucasArts
Sviluppatore
n-space
Genere
Azione
PEGI
12+
Distributore Italiano
Activision Italia
Data di uscita
19/9/2008
Lingua
Tutto in italiano
Giocatori
4
Prezzo
39,90 Euro

Lati Positivi

  • I poteri della Forza sono ben amalgamati
  • Trama dagli sviluppi interessanti
  • Sistema di controllo sufficientemente efficace
  • Per un po' impersoniamo Darth Vader

Lati Negativi

  • Livelli molto lineari
  • Grafica troppo "blocchettosa"
  • Telecamera a volte fastidiosa
  • Nemici poco impegnativi
  • Longevità piuttosto bassa

Hardware

Per giocare a Star Wars: Il Potere della Forza in versione Nintendo DS sono necessari una scheda originale del gioco e una console Nintendo DS. Il gioco è uscito anche per PlayStation 3, Xbox 360, Wii, PlayStation 2 e PSP. La recensione della versione Xbox 360 è disponibile a questo indirizzo.

Multiplayer

In rete locale Wi-Fi si possono affrontare fino a quattro giocatori – ognuno con la propria console e la propria copia del gioco, in una sorta di deathmatch tutti contro tutti. La seconda modalità di gioco in multiplayer (Equilibrio della forza) è invece dedicata a combattimenti uno contro uno scegliendo tra sei diverse ambientazioni (le stesse del gioco in singolo).

Link

Recensione

Dalla parte del male

Star Wars va su due schermi e diventa "cattivo".

di Francesco Destri, pubblicato il

La saga di Star Wars su Nintendo DS è andata incontro a periodi alterni e a titoli per lo più deludenti, almeno considerando l'importanza di un simile brand e quindi le enormi potenzialità (anche economiche) che ciò comporta. Se infatti action-game come Star Wars: Lethal Alliance e Star Wars: Episode III - Revenge of the Sith hanno per lo meno raggiunto standard dignitosi, in altri casi (LEGO Star Wars II: La Trilogia Classica) si sono toccati livelli decisamente bassi.
Ma si sa, LucasArts, così come Lucasfilm (si veda il mezzo scempio di Star Wars: La Guerra dei Cloni, il film per il grande schermo), è capace come poche altre software house di sfruttare una licenza fino allo "sfinimento" senza troppo badare alla qualità ed ecco che, puntuale come ogni anno, un videogioco di Star Wars approda su Nintendo DS, questa volta in contemporanea con le versioni per PSP, PlayStation 2, PlayStation 3, Xbox 360 e Wii.

NEI PANNI DI DARTH VADER

La trama di Star Wars: Il Potere della Forza in questa sua incarnazione portatile è pressoché la stessa per tutte le versioni e ci mette nei panni di Kento Marek (detto anche Starkiller), un allievo di Darth Vader da lui cresciuto e istruito negli anni con il compito di eliminare dalla faccia della galassia tutti gli jedi scampati all'Ordine 66 promulgato da Darth Sidious-Palpatine.
Per una volta ci tocca insomma giocare dalla parte del male (nel tutorial siamo addirittura nei panni di Darth Vader in persona) in una porzione di tempo sospesa tra Episodio III ed Episodio IV.
Scopo del gioco è quindi quello di esplorare alcuni pianeti per scovare e uccidere gli ultimi jedi, trovando aiuto nei nostri due assistenti (Juno Eclipse, il pilota della nave Rogue Shadow, e il droide Proxy) e imparando a sfruttare al meglio i poteri della Forza in nostro possesso che già anni prima Darth Vader aveva intravisto in noi. La formula di gioco studiata da n-Space, già sviluppatore su Nintendo DS del pregevole Call of Duty 4: Modern Warfare, è quella di un action-game piuttosto classico e soprattutto lineare, visto che tutti i livelli del gioco consistono in un solo e unico percorso possibile lungo il quale uccidere tutti quelli che ci vengono incontro.
Prima con Darth Vader (ma si tratta di una decina di minuti) e poi con Kento ci troviamo così a sfruttare non solo la Lightsaber (che possiamo usare anche come scudo "riflettente" e lanciare a mo' di boomerang), ma anche dei poteri della Forza, vero e proprio fulcro del gameplay e del sistema di controllo.

A TUTTA FORZA

I sei poteri si trovano nello schermo inferiore e richiedono la pressione del pennino per essere attivati, mentre i movimenti del nostro alter ego sono affidati ai pulsanti X, Y, B e A, con i due tasti superiori L e R che servono invece a correre e a difendersi. Controllare Kento in questo modo può essere piuttosto scomodo nella prima mezz'ora di gioco, anche a causa di una telecamera fissa tutt'altro che "intelligente" nel seguire i nostri spostamenti, ma dopo un po' ci si fa l'abitudine e anche scegliere con il pennino il Potere giusto per l'occasione diventa dopo un po' un'azione da compiere facilmente a occhi chiusi.
I Poteri sono bene o male quelli classici di molti altri action-game di Star Wars, ovvero una forte scarica elettrica, salto, un attacco basilare con la lightsaber e alzare oggetti e scagliarli contro il nemico; a volte è il gioco stesso che, illuminando una delle icone corrispondenti, suggerisce quale potere usare nel caso di piccoli enigmi (ma volendo ci si arriva tranquillamente da soli), mentre in altre occasioni (gli immancabili combattimenti con i boss di fine livello) bisogna risolvere qualche semplice minigioco sfruttando sempre il pennino, come tenere in asse la Lightsaber o spingere dei piccoli vortici in un vortice più grande.
Chi sperava che fossero proprio i poteri a fare la differenza nel gioco sarà insomma accontentato: la loro varietà non è enorme, ma con il passare dei livelli si possono sbloccare alcune combo che richiedono l'attivazione di più poteri consecutivamente e il loro effetto sui nemici è piuttosto crudo e violento.

UNA LINEARITÀ STELLARE

Ciò non toglie però che saremo quasi sempre impegnati con la Lightsaber a sferrare attacchi "semplici", un po' per la facilità con cui i nemici soccombono di fronte alle nostre capacità di spadaccini, un po' perché eseguire le combo non è proprio una cosa facilissima e in ogni caso, vista la fortissima linearità dei livelli, non si è minimamente spronati a tentare approcci alternativi o a complicarsi la vita con gli attacchi più impegnativi.
A parte i boss, ognuno dei quali ha un suo punto debole che dobbiamo sfruttare, i nemici comuni non offrono inoltre una sfida davvero impegnativa e ciò si ripercuote inevitabilmente sulla longevità (difficile superare le cinque ore di gioco). Se il gameplay non è quindi travolgente e si regge in piedi solo ed esclusivamente grazie ai poteri della Forza, nemmeno la realizzazione tecnica può dirsi alla stato dell'arte.
Spiace sempre in un videogioco di Star Wars doversi accontentare di schermate fisse per far proseguire la trama (tra l’altro con un accompagnamento musicale a dir poco anonimo), ma quello che più spiace è ritrovarsi di fronte una grafica così "blocchettosa" e poco rifinita; sono risaputi i limiti del Nintendo DS nell'affrontare ambienti e personaggi tridimensionali come questi, ma troppo spesso non si capisce bene con chi si stia combattendo (tra un po' su Kashyyyk riconoscevamo i Wookie solo per i loro grugniti) e anche le ambientazioni appaiono un po’ spoglie e risapute, mentre abbiamo apprezzato le animazioni di Kento e la resa della Lightsaber (a cui volendo possiamo cambiare colore raccogliendo delle particolari pietre nel corso del gioco).
Un po’ poco se pensiamo a quanto visto in Lego Star Wars: La saga completa e nemmeno il multiplayer offline fino a quattro giocatori riesce ad allontanare la delusione per un titolo non pessimo ma nemmeno all'altezza di un simile blasone.

Voto 3 stelle su 5
Voto dei lettori
Star Wars: Il Potere della Forza in versione Nintendo DS non ci ha pienamente convinti, anche se abbiamo apprezzato la trama (inedita e ricca di spunti interessanti) e l'utilizzo dei poteri della Forza, poco numerosi, ma divertenti da usare. Il resto invece, tra una spiccata linearità dei livelli e una longevità piuttosto scarsa, pone il gioco a metà strada tra un action e uno shoot 'em up poco ispirato e risaputo nelle sue linee guida, con in più una grafica che a parte le animazioni e qualche bello scorcio "planetario" è il trionfo del blocking... nemmeno si trattasse di un gioco Lego.

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!