Genere
Azione
Lingua
Tutto in italiano
PEGI
16+
Prezzo
69.90 Euro
Data di uscita
19/9/2008

Star Wars: Il Potere della Forza

Star Wars: Il Potere della Forza Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
LucasArts
Sviluppatore
LucasArts
Genere
Azione
PEGI
16+
Distributore Italiano
Activision Italia
Data di uscita
19/9/2008
Lingua
Tutto in italiano
Giocatori
1
Prezzo
69.90 Euro
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Surround 5.1

Hardware

Star Wars: Il Potere della Forza sarà pubblicato per un gran numero di piattaforme (PS3, Xbox 360, Wii, PS2, PSP, Nintendo DS), ognuna delle quali potrà contare su contenuti specifici, sia a livello tecnologico (Digital Molecular Matter ed Euphoria, unicamente disponibili per le console HD), sia a livello di struttura.

Link

Eyes On

Non sottovalutare il potere della Forza...

Un primo sguardo al titolo che si propone di rilanciare la saga.

di Simone Soletta, pubblicato il

Per esempio, se scagliamo un nemico in aria, quando questo si trova vicino a un oggetto o a un detrito tenderà ad appendersi nel tentativo di trovare un punto d'appoggio: le animazioni risultanti sono molto credibili, a prima vista, superiori e più versatili rispetto alle classiche animazioni "ragdoll".

materiali "veri e propri

Più incisivo è invece l'impatto di Digital Molecular Matter (DMM), una tecnologia che governa i vari materiali che compongono i livelli. Con il potere della Forza potremo piegare l'acciaio, e questo si comporterà esattamente come ci aspetteremmo. Nessuna porta, a quanto pare, sarà "graniticamente chiusa", concentrando i nostri sforzi potremo colpirla, ammaccarla, piegarla e deformarla fino ad aprire un passaggio utile per proseguire. E poi richiuderla sul faccione dei nostri poveri e frustrati inseguitori!
Bastano pochi istanti per abituarsi a questa novità, tant'è che la sua bontà diventa eclatante quando ci si trova di fronte a una versione "impossibilitata" a usare il DMM come quella PSP: il passaggio a sequenze scriptate rende le stesse azioni più artificiose, meno credibili. Nuovamente, solo un test intensivo su una versione giocabile potrà mostrarci quanto, in effetti, questa nuova tecnologia possa dare in termini di pura giocabilità e di varietà nell'approccio agli enigmi e agli ostacoli propri degli action-game.

una spada per amica

Al di là di prese a distanza, fulmini in punta di falange e supervelocità, il nostro bravo apprendista è un "mago" anche negli scontri all'arma bianca, e in un titolo della serie Star Wars era lecito attenderselo. L'interazione, a quanto sembra, sarà particolarmente immediata, basando i colpi e le combo soprattutto in relazione al "ritmo" che impartiremo al personaggi agendo sul tasto dedicato alla spada.
In particolare, poi, era interessante capire come gli sviluppatori avessero approcciato la versione Wii, il cui telecomando da sempre solletica le speranze di chi sogna ogni notte di sedere al fianco di Yoda nella camera di consiglio degli Jedi. Ebbene, Haden Blackman, responsabile del gioco, ci ha confermato che il controllo 1:1 della famosa arma, al momento, non s'ha da fare. Troppo sensibile il Wiimote perché sia effettivamente utilizzabile, troppo complesso il sistema di controllo perché sia accessibile agli utenti e quindi effettivamente divertente. Purtroppo non abbiamo potuto vedere la versione Wii in azione, ma dalle parole di Blackman si evince che sarà comunque necessario "agitare" il controller per eseguire le spadate, ma più in un contesto tipo "Quick Time Event", anche se i video finora mostrati mostrano un'azione maggiormente fluida rispetto a quanto visto, per esempio, in No More Heroes. Vedremo, intanto il concetto di evento scriptato l'abbiamo ritrovato anche nella versione Xbox 360, su cui ci è stato mostrato un combattimento contro un gigantesco Rancor. In questi casi, una volta compreso come affrontare il nemico, potremo esibirci in combo non troppo dissimili da quelle portate in auge da God of War.

le combinazioni della Forza

Tornando alla giocabilità, è importante sottolineare la grande varietà di combinazioni che si possono effettuare utilizzando in sequenza i poteri della forza e la spada laser: si può "afferrare" un nemico e scagliargli contro la spada per eliminarlo, si può "caricare la spada" con i fulmini e così via, coerentemente con l'impostazione "libera" che sembra permeare ogni azione in Star Wars: Il Potere della Forza.
Presto dovremmo poter mettere le mani su una versione giocabile, al più tardi in occasione dell'E3 Media & Summit di luglio 2008, e solo allora potremo verificare se la struttura e il livello di interazione si riveleranno all'altezza delle aspettative. In più, saranno da verificare le differenze tra le varie versioni, con la PlayStation 2 che avrà una serie di contenuti specifici, la PSP con le missioni "storiche", il DS con un'interfaccia specificamente pensata per eseguire le combo attraverso il touch screen.