Genere
Azione
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
25/3/2011

Steel Diver

Steel Diver Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Nintendo
Sviluppatore
Nintendo
Genere
Azione
Data di uscita
25/3/2011

Lati Positivi

  • Concept originale
  • Scontri coi boss piacevoli

Lati Negativi

  • Controlli macchinosi
  • Gameplay inconsistente
  • Ritmo soporifero
  • Preoccupante carenza di contenuti

Hardware

Per lanciarvi nell'esplorazione degli abissi tridimensionali vi occorreranno un Nintendo 3DS e una copia del gioco in versione PAL italiana.

Multiplayer

La modalità “Strategia” di Steel Diver supporta battaglie per due utenti. Si segnala l'interessante possibilità di giocare con due 3DS ed un'unica copia del titolo, sfruttando la funzione Download Play.

Modus Operandi

Steel Diver è stato testato grazie ad una copia fornita direttamente da Nintendo. Una mezza dozzina di ore si è rivelata più che sufficiente per diventare provetti piloti di sommergibili.
Recensione

Naufragando s'impara

Controlli, gameplay & realizzazione tecnica...

di Marco Mottura, pubblicato il

Indubbiamente vi troverete al cospetto di un sistema di controllo originale e deliberatamente arzigogolato: il modello di guida dei mezzi ha un feeling tutto particolare, interamente fondato sull'idea di dover prevedere anzitempo gli ostacoli e le situazioni di potenziale rischio.
La reattività dei sottomarini varia infatti dal basso al non pervenuto e la pachidermica lentezza nella risposta ai vostri input vi costringerà ad agire con rigoroso anticipo: che si tratti di una strettoia colma di mine o di una galleria eccezionalmente contorta, dovrete impartire il prima possibile dei comandi generali, per poi procedere con le necessarie micro-correzioni di rotta sulla base dell'ambiente e della posizione del vostro mezzo. Peccato soltanto che per lanciarvi in questa importantissima manovra di fine tuning vi ritroverete a passare in maniera schizofrenica dallo schermo superiore a quello inferiore, concentrando la vostra attenzione ora sul fondale 3D, ora sul radar, ora sulle leve e poi ancora sugli eventuali sommergibili nemici.

COME IL TITANIC

La risultante globale in termini di esperienza finisce per rivelarsi assai discutibile: il continuo passare dal touch screen al display tridimensionale risulta macchinoso e poco divertente, e forse un sistema di controllo meno sperimentale (e magari legato più ai classici tasti che non al pennino) avrebbe reso l'impianto di gioco maggiormente invitante. La disposizione dei comandi sul touch screen, oltretutto, non aiuta: non di rado vi capiterà di dare per scontata la posizione degli slider, provando a muovere le leve senza buttare un occhio allo schermo inferiore e mancandole invece completamente a causa delle dimensioni ridotte, con il solo effetto dì perdere secondi preziosi e di subire danni imprevisti.
Al di là dei controlli non proprio convincenti, neanche la struttura ludica di Steel Diver riesce ad entusiasmare: le missioni sono pochissime e non esattamente interessanti (si salvano giusto gli esigui scontri con i boss), la modalità periscopio è un clone insipido e insoddisfacente di Caccia alla Faccia, e la modalità strategica si dimostra una versione povera della cara, vecchia Battaglia Navale.

Il periscopio gestito via accelerometro sembra inserito tanto per fare, piuttosto che una caratteristica realmente utile e convincente - Steel Diver
Il periscopio gestito via accelerometro sembra inserito tanto per fare, piuttosto che una caratteristica realmente utile e convincente

FINDING NEMO

Incredibilmente nemmeno l'atmosfera riuscirà a destarvi dalla noia e dal torpore di un gameplay moscissimo: dimenticatevi le evocative profondità di Endless Ocean, con il loro carico di mistero e l'ovattato fascino abissale, perché le acque di Steel Diver ricorderanno più una vasca da bagno (o al limite la posticcia estetica di certi acquari) che non il grande blu. A dispetto di una realizzazione tecnica onesta, il feeling è infatti completamente spiazzante: mai nel titolo Vitei avvertirete la sensazione di esplorare i fondali oceanici, ed anzi aleggerà costantemente la fastidiosa impressione di aggirarvi in pozze d'acqua poco profonde e soprattutto terribilmente lineari. Non bastano del resto un galeone affondato e qualche vulcano per richiamare la maestosità degli abissi, e poco può fare in questo senso anche la magia del 3D autostereoscopico (che anzi sembra aumentare ulteriormente lo spiacevole effetto diorama).

Voto 1 stelle su 5
Voto dei lettori
Nonostante il tema, non aspettatevi profondità da Steel Diver: oltre alla noia, l'unica cosa che qui viene a galla è l'impressione di una demo (o di un gioco digital delivery) venduta a prezzo pieno.

Commenti

  1. Della64

     
    #1
    Mah, francamente, rimango molto perplesso: in Nintendo paiono davvero degli sprovveduti. Fanno titoli dotati di un game play che funziona alla grande (che è la cosa più difficile da realizzare, beninteso, e in questo nessuno gli sta davanti), poi non mettono le cose più ovvie. SI limitano a fare il compitino. E' così èer Steeldiver che ha poche missioni, e poca roba, è così per PilotWings Resort, che con poco sforzo in + sarebbe potuto uscire un gioiello (Essendo, cmq, dotato di un game play sopraffino) e poi mi annunciano un remake di Star Fox 64, gioco che fa del multiplayer una delle sue armi migliori, e non si degnano di metterci un comparto online. Eh si, dato che è facilissimo trovare altri 3 possessori di 3DS.... e tutti questi titoli, venduti a prezzo pieno. Ma dico io, che diavolo sta succedendo??! Su che pianeta vivono??

    Cmq contenti loro, poi si lamentano che le vendite delle loro console calano. LA gente forse è stanca di essere spennata e presa per il culo e 50 euro per questo gioco, è una presa per il culo. 50 euro per giochi come Sodoku 3DS, Galaga & SPace Invaders Dimensions, Puzzle Bobble 3D e altri giochini da digital delivery a 5 euro, sono una presa per il culo.
  2. Godot

     
    #2
    Immagino sia stato uno sforzo notevole descrivere con tanta pacatezza un titolo del genere. :D
    Con che logica Nintendo possa uscire nel 2011 con un titolo del genere proprio non riesco a spiegarmelo.
  3. Mdk7

     
    #3
    Della64Mah, francamente, rimango molto perplesso: in Nintendo paiono davvero degli sprovveduti. Fanno titoli dotati di un game play che funziona alla grande (che è la cosa più difficile da realizzare, beninteso, e in questo nessuno gli sta davanti), poi non mettono le cose più ovvie. SI limitano a fare il compitino. E' così èer Steeldiver che ha poche missioni, e poca roba, è così per PilotWings Resort, che con poco sforzo in + sarebbe potuto uscire un gioiello (Essendo, cmq, dotato di un game play sopraffino) e poi mi annunciano un remake di Star Fox 64, gioco che fa del multiplayer una delle sue armi migliori, e non si degnano di metterci un comparto online. Eh si, dato che è facilissimo trovare altri 3 possessori di 3DS.... e tutti questi titoli, venduti a prezzo pieno. Ma dico io, che diavolo sta succedendo??! Su che pianeta vivono??

    Cmq contenti loro, poi si lamentano che le vendite delle loro console calano. LA gente forse è stanca di essere spennata e presa per il culo e 50 euro per questo gioco, è una presa per il culo. 50 euro per giochi come Sodoku 3DS, Galaga & SPace Invaders Dimensions, Puzzle Bobble 3D e altri giochini da digital delivery a 5 euro, sono una presa per il culo.


    No attenzione, non confondiamo il cioccolato con la pupù.





    Pilotwings ludicamente è delizioso, e quello che lascia perplessi (a dir poco) è il riciclo di asset da un altro prodotto.


    Ma quel che c'è, funziona alla grande, e nonostante sia di un team occidentale il feeling è quello classico della saga.





    Sto Steel Diver è una sola e basta: al di là dei contenuti striminzitissimi (roba da digital delivery svogliato) è il gameplay a risultare dir poco discutibile.


    Fa VERAMENTE effetto pensare che ci sia EAD -e Miyamoto- dietro ad un prodotto così misero.
  4. babaz

     
    #4
    bella legnata Marco, approvo (e spassosissimo il titolo... sapevo che eri tu già dalle "beghe" del titolo!)
    .
    mi chiedo come il leggendario autore di Super Mario Bros e Zelda possa aver autorizzato (inventato?) un simile progetto, spinto per di più con tanta veemenza e pompa.
    FAIL

    e continuiamo non solo a fornire il niente su 3DS, ma addirittura le fregature (dopo aver speso 45/50 euro per una roba così quale sarebbe - infatti - il vostro sentimento??)
  5. Tristan

     
    #5
    Peccato davvero, speravo che una volta metabolizzato e compreso il gameplay potesse dare soddisfazioni, insomma la lentezza e il dover giocare d'anticipo con le leve mi parevano un'idea originale che potesse funzionare... comunque appena lo trovo in svendita a 10€ voglio provarlo, sarà che è di EAD-miyamoto ma sono proprio curioso.
  6. link74

     
    #6
    Grande Marco!
  7. alexbi

     
    #7
    Mdk7


    Fa VERAMENTE effetto pensare che ci sia EAD -e Miyamoto- dietro ad un prodotto così misero.

    Io rimango agghiacciato da 'sta cosa... Se Shigeru esaurisce la vena creativa (e i 12 miliardi di remake che ci stanno continuando a sottoporre un po' paura la fa) la vedo veramente ma veramente trista...
  8. V-JOLT_

     
    #8
    ma myamoto x me stava in vacanza, ha fatto giu 4 pasticci nella sabbia, messo una birra sdraiata a mo di sottomarino, una bella foto col cellulare e ha spedito tutto in ufficio sperando che ci tirassero fuori un gioco.
  9. babaz

     
    #9
    V-JOLT_ma myamoto x me stava in vacanza, ha fatto giu 4 pasticci nella sabbia, messo una birra sdraiata a mo di sottomarino, una bella foto col cellulare e ha spedito tutto in ufficio sperando che ci tirassero fuori un gioco.

    :DD :DD
  10. V-JOLT_

     
    #10
    quindi ricapitolando io voterei

    Steel Diver - 1 stellina
    Myamoto in costume - 0 stelline
    Pancia da birra - 5 stelline

    :D
Continua sul forum (12)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!