Genere
Picchiaduro
Lingua
ND
PEGI
12+
Prezzo
ND
Data di uscita
9/3/2012

Street Fighter X Tekken

Street Fighter X Tekken Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Capcom
Sviluppatore
Capcom
Genere
Picchiaduro
PEGI
12+
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
9/3/2012

Hardware

Per giocare a Street Fighter X Tekken sarà necessaria una copia originale del gioco, una console a scelta fra Xbox 360 o PlayStation 3 e un joypad. La connessione a banda larga è ovviamente necessaria per giocare online.

Multiplayer

In Street Fighter X Tekken sarà possibile sfidare il proprio rivale sia localmente oppure online, tramite il servizi PlayStation Network e Xbox Live

Modus Operandi

All'interno dello stand Capcom all'E3 2011 abbiamo avuto modo di fare diversi scontri, concentrandoci maggiormente sulla versione per PlayStation 3. 
Hands On

Sei tasti sono meglio di quattro?

La lotta fra il clan Capcom e la famiglia Mishima!

di Pocoto, pubblicato il

Prima sono scesi sul ring contro una nutrita selezione di campioni dell'universo Marvel, poi hanno sfidato gli acerrimi rivali dell'SNK, non contenti hanno provocato i supereroi della Tatsunoko e ora, non sazi di tanta violenza, Ryu e soci sono in rotta di collisione con il cast di Tekken: va bene voler dimostrare di essere i più forti, ma qui sembra che ogni occasione sia buona per menar le mani! Facile ironia a parte, Street Fighter X Tekken era presente in forma giocabile all'interno dello stand Capcom e le nostre prime impressioni sono positive, sebbene nutriamo ancora delle legittime perplessità.

IN ATTESA DEI MISHIMA

Tekken e Street Fighter sono due picchiaduro dalla filosofia diametralmente opposta: il primo basa il suo sistema di combattimento sul pressing asfissiante, si attacca l'avversario con continui colpi ravvicinati e combo fulminei senza mai lasciargli un attimo di respiro, il secondo è invece molto più ragionato e tattico, anche grazie alla presenza di attacchi a lungo raggio. Yoshinori Ono, il vulcanico responsabile del progetto, sta lavorando alacremente nel tentativo di trovare il giusto bilanciamento fra due scuole di pensiero così differenti, l'obiettivo è quello di accontentare i fan di ambedue le fazioni in lotta.
Passando al cast, questi sono i nomi annunciati ufficialmente: fra le fila di Capcom troviamo Ryu, Chun-Li, Guile, Abel, Ken, Cammy e Sagat, mentre Namco scende sul ring con Kazuya, Nina, Bob, King, Marduk, Julia e Hwoarang. Mancano all'appello tanti altri lottatori sulla cui identità c'è assoluto riserbo, molto probabilmente usciranno allo scoperto uno dopo l'altro nei prossimi mesi, in maniera analoga a quanto già avvenuto con Marvel vs. Capcom 3: Fate of Two Worlds, stuzzicando così il palato degli appassionati prima della grande abbuffata.

Julia e gli altri personaggi di Tekken non sono scesi sul ring per fare da comparse: Ryu se n'è accorto, per sua sfortuna - Electronic Entertainment Expo 2011
Julia e gli altri personaggi di Tekken non sono scesi sul ring per fare da comparse: Ryu se n'è accorto, per sua sfortuna

CAPCOM CHIAMA, NAMCO RISPONDE

Per quanto concerne le meccaniche ludiche, siamo di fronte a un cocktail che mischia in maniera sapiente le idee di Namco con i collaudati canoni firmati Capcom. Da Tekken Tag Tournament arriva una scelta che dona una certa imprevedibilità ai combattimenti: per perdere un round basta che l'energia di uno dei componenti del team precipiti a zero, ciò costringe l'utente a soppesare la stanchezza di ogni lottatore per ridurre al minimo il rischio di sconfitta. La presenza in fondo allo schermo dell'immancabile barra delle super, mosse speciali spesso in grado di stravolgere l'esito di un match, strizza l'occhio ovviamente ai picchiaduro Capcom.
Trattandosi di combattimenti a squadre, il passaggio di consegne fra un lottatore e il suo compagno acquista un enorme valore strategico nell'equilibrio stesso degli scontri, non ha alcun senso effettuare il cambio durante un forsennato attacco dell'avversario, si rischia di rimanere in balia dei suoi colpi. Meglio quindi agire di rimessa, attendere un attimo di pausa per compiere la transizione oppure effettuare la sostituzione durante una sequela di colpi, dando così origine ad una spettacolare combinazione iniziata dal primo combattente e conclusa dal suo partner.


Commenti

  1. jpeg

     
    #1
    PocotoLa lotta fra il clan Capcom e la famiglia Mishima!


    That! DAT!

    A proposito di SFIII (meno male che il filtro oscido si può disabilitare...): gli artwork nuovi di Udon sono spruzzati anche all'interno del gioco - tipo nuovi finali o roba del genere - oppure si limitano a rovin... ad illustrare i menu e i momenti di 'cornice'?
  2. jpeg

     
    #2
    Oddio, mi rispondo da solo... Riguardando il tuo video mi sono accorto che i ritrattini sono già mixati, per esempio quelli nella schermata di selezione del personaggio, dentro agli ovali, sono quelli nuovi realizzati dal tizio di UDON... Idem nella strada tra un round e l'altro.
    Immagino che gli artwork originali siano solo dei segnaposto, e che verranno sostituiti anch'essi... U_U
  3. Pocoto

     
    #3
    Sinceramente io Udon non lo reggo, il suo stile non mi piace per niente.

    E dove passa non cresce più l'erba, come in Tatsunoko Vs. Capcom :(
  4. utente_deiscritto_35795

     
    #4
    Passo
  5. neko

     
    #5
    Essendomi stancato della formula puramente Tekkeniana e NON avendo mai toccato Street Fighter per timore di approdare in un BEU troppo ostico per le mie dita, penso che questo crossover X potrebbe fare al caso mio.
    Non mi dispiace per niente. Basta che ci infilino Kunimitsu (senza relegarla nei fondali) e Jun/Asuka Kazama ed è mio di sicuro. Spero vivamente pure in Yoshimitsu. Dal lato capcom vorrei Ibuki ovviamente :)
  6. jpeg

     
    #6
    PocotoSinceramente io Udon non lo reggo, il suo stile non mi piace per niente.

    E dove passa non cresce più l'erba, come in Tatsunoko Vs. Capcom :(
    Non potrei quotare più forte.

    Per carità, son gusti, ma hanno fatto fortuna e costruito la loro fama principalmente su deviantArt, il che è tutto dire... Tatsunoko l'hanno stuprato - credo ci fossero problemi legati ai diritti, quindi in CAPCOM qualcosa si sarebbero inventati comunque - e il recente MVC3 non ha segnato alcun progresso sotto il profilo puramente artistico (non so se hai avuto modo di dare un'occhiata all'artwork giapponese).

    Vedere come il remake di Thrid Strike, per CAPCOM, passi attraverso Udon, un filtro oscido che uccide la grafica originale e un triste ricalco dell'opera di Ikeno, beh... Mi deprime alquanto.
  7. Pocoto

     
    #7
    Oltre a quello c'è un terribile contrasto con l'interfaccia schermo in alta risoluzione e gli altri aspetti della grafica.
    E dire che al tempo di Super Street Fighter II Turbo HD Remix i fan si erano fatti sentire con critiche piuttosto feroci. E avevano maledettamente ragione.
    Possibile che Capcom faccia ancora orecchie da mercante? Mah.
  8. utente_deiscritto_5167

     
    #8
    Fa tasche da mercante. "Chegliefrega"
  9. jpeg

     
    #9
    PocotoOltre a quello c'è un terribile contrasto con l'interfaccia schermo in alta risoluzione e gli altri aspetti della grafica.
    E dire che al tempo di Super Street Fighter II Turbo HD Remix i fan si erano fatti sentire con critiche piuttosto feroci. E avevano maledettamente ragione.
    Possibile che Capcom faccia ancora orecchie da mercante? Mah.
    Mi verrebbe da pensare a decisioni autonome della CAPCOM americana... Vincoli contrattuali, chessò.
    E' che pure quella giapponese (ma non solo, vedi Namco), negli ultimi anni, ci ha abituato a scelte stilistiche quantomeno bizzarre, quindi non escludo che l'UDON-prodotto a CAPCOM piaccia sinceramente.
  10. SirMana

     
    #10
    Ma dai non ci credo, mi hanno rovinato anche questo :(!!! (parlo di sf3)
    Ma perchè darlo in mano a udon!!!
    Mi spiace ma allora scaffale!
Continua sul forum (70)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!