Genere
Piattaforme
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
3+
Prezzo
€ 49,99
Data di uscita
16/11/2007

Super Mario Galaxy

Super Mario Galaxy Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Nintendo
Sviluppatore
Nintendo
Genere
Piattaforme
PEGI
3+
Distributore Italiano
Nintendo Italia
Data di uscita
16/11/2007
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
2
Prezzo
€ 49,99

Hardware

Super Mario Galaxy è atteso per novembre, ovviamente solo per Wii.

Link

Anteprima

La piattaforma? Un pianeta!

Finalmente provato Super Mario Galaxy!

di Simone Soletta, pubblicato il

I sensori sono invece deputati al riconoscimento degli "scuotimenti", utilizzati nei primi livelli della demo in almeno un paio di azioni: in primis, permettono di attivare un attacco rotante per eliminare i nemici senza ricorrere ai soliti salti; poi attivano le stelle che danno la possibilità di viaggiare di pianeta in pianeta.

I PRIMI PIANETI

Purtroppo, nonostante la demo proponesse diverse ambientazioni, abbiamo potuto provare solamente quello che sembra essere l'inizio vero e proprio del gioco. Mario si trova su un piccolo pianetino, pronto a vivere una sorta di tutorial seguendo le indicazioni di un coniglio. Fin dai primi momenti si nota come, a dispetto di quanto si potrebbe pensare, sia naturale l'interazione con i piccoli pianetini delle galassie tematiche di Super Mario Galaxy. Nonostante si possa finire a testa in giù, cosa che avrebbe potuto creare confusione dal punto di vista dei controlli, è curioso scoprire che non si perde mai l'orientamento e si sa sempre dove andare e come arrivarci. Lo si nota durante la gara a nascondino che conclude il tutorial: siamo chiamati a trovare i tre conigli nascosti sul pianeta, e l'inseguimento è particolarmente divertente e mai frustrante nonostante l'abilità dribblatoria dei bersagli.
Durante il tutorial si apprende il modo con cui Mario può viaggiare di pianeta in pianeta: manco a dirlo, sono delle stelle a essere protagoniste dell'azione, grandi stelle da attivare puntandole con il telecomando e agitando il Wiimote. Già nel secondo mondo, però, ci accorgiamo che la presenza della stella non è affatto scontata, anzi: parte del gioco richiederà proprio di recuperare i frammenti della stella sparsi sul pianetino allo scopo di proseguire al livello successivo.
Liberare stelle e attivare tasti, evitando al contempo Goomba e barriere elettriche, sono i semplici compiti che i primi livelli ci hanno proposto, ma naturalmente ci si aspetta che avanzando nel gioco le cose si facciano molto più complicate. Del resto, ogni galassia presente nel gioco sarà costruita attorno a un tema principale (tra cui un mondo-alveare che vede Mario tramutato in una splendida ape, in puro stile John Belushi), cosa che ha permesso a Nintendo di realizzare idee specifiche per ogni area per mantenere la varietà del gioco.

CI VEDIAMO PRESTO

Purtroppo è tutto qui quello che a oggi possiamo dire di Super Mario Galaxy, un gioco che promette moltissimo e che a questo punto non vediamo letteralmente l'ora di giocare. Sarà all'altezza di Super Mario 64 o dividerà la critica e il pubblico come Super Mario Sunshine? In realtà di queste cose al momento ci importa poco... dateci il gioco e fateci divertire, che il tempo per discutere si trova sempre, poi.