Genere
Picchiaduro
Lingua
Sottotitoli in Italiano
PEGI
12+
Prezzo
€ 49,90
Data di uscita
30/4/2010

Super Street Fighter IV

Super Street Fighter IV Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Capcom
Sviluppatore
Capcom
Genere
Picchiaduro
PEGI
12+
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
30/4/2010
Lingua
Sottotitoli in Italiano
Giocatori
2
Prezzo
€ 49,90
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Surround 5.1

Lati Positivi

  • Cast più vario e interessante
  • Aggiunte ben inserite nella struttura
  • Immediato e insieme tecnico
  • Completo in singolo e sulla rete

Lati Negativi

  • Poche novità strutturali
  • Alti e bassi nello stile grafico

Hardware

Per giocare è richiesta una console PlayStation 3 e un controller compatibile, l'installazione (per ridurre i caricamenti, comunque veloci) è facoltativa. Lo stesso titolo è in uscita anche su Xbox 360. Più che consigliato, come sempre in questa categoria, un buon joystick di tipo Arcade Stick.

Multiplayer

Possiamo sfidare un altro utente sulla stessa TV o spostare il combattimento sulla grande rete se presente una connessione Internet e un account PlayStation Network. Tra le nuove funzioni online (alcune aggiunte via DLC post lancio) c'è il gioco a squadre per otto giocatori a turni e il canale replay dove salvare, guardare e condividere i match più spettacolari.

Link

Recensione

Il vero Street Fighter IV

Capcom completa l'opera un anno dopo.

di Alessandro Martini, pubblicato il

Super Street Fighter IV non è solo l'aggiornamento del picchiaduro "2D" più famoso al momento, ma un titolo di importanza strategica per Capcom, in quanto va a occupare un genere semi deserto che solo qualche mese fa sembrava in pieno rilancio. L'anno prossimo sarà nuovamente il turno della casa di Resident Evil con Marvel Vs Capcom 3 ma nel frattempo serviva un'altra uscita che la mantenesse ai primi posti della categoria. Resta da vedere se le buone premesse già raccolte in fase di preview si sono concretizzate del tutto...

cosa mancava alla prima uscita?

Street Fighter IV era già un buon titolo (ottimo per i fan della serie) ma risentiva in alcuni aspetti di una certa fretta nel pubblicarlo entro i tempi richiesti. Il roster non era particolarmente esteso o variegato e alcuni lottatori, uno per tutti Sagat, erano palesemente sbilanciati a favore o sfavore degli altri personaggi.
Inoltre, si notava una certa mancanza di contenuti rispetto alle uscite tradizionali della serie, in aspetti come il numero di mosse, modalità e bonus disponibili per gli utenti più assidui. Pur senza incrementare le opzioni di gioco offerte nel menu principale, Super Street Fighter IV amplia tutti questi settori a cominciare ovviamente dal numero di personaggi selezionabili, che sale a 35 dopo il ritorno di varie icone passate e l'arrivo di due lottatori completamente inediti: Juri e Hakan.
Il più riuscito dei due a livello di "simpatia" è certamente Hakan, lottatore turco che come utilizzo è simile a un incrocio tra Zangief e Blanka, grazie all'uso di molte prese ma anche attacchi dalla distanza in velocità. Il fatto che usi vari tipi di olio (da frittura) per le mosse aumenta la sua comicità e personalità, evidenziate anche dall'immancabile accento inglese dell'est europeo. Juri, invece, è più tradizionale come combattente e usa sopratutto calci ravvicinati e colpi a energia, causando molti danni se in mani esperte. Rispetto alle altre combattenti femminili non è altrettanto veloce, ma dispone di colpi ad alta priorità come un Focus Attack rotante (simile al Flash Kick di Guile) utile come mossa difensiva nei momenti più critici. Entrambi hanno naturalmente la loro mini-storia che li inserisce nel contesto del torneo attraverso scene animate completamente inedite, aggiunte anche per tutti gli altri lottatori (sono infatti scomparsi i cartoni animati della prima uscita).

le strade che tutti conosciamo

Il sistema di combattimento rimane naturalmente invariato dall'uscita precedente e, volendo fare i pignoli, dalle versioni classiche in grafica bitmap uscite quasi un ventennio fa.
Ogni tanto si sente la mancanza di aggiunte come una barra che limiti l'uso delle parate, o della possibilità di conservare le super mosse caricate in un round attraverso quello successivo. Ciò renderebbe più equilibrati gli incontri partiti male per un giocatore, che potrebbe rifarsi all'inizio del turno seguente (ed invece deve ricaricare da zero i propri colpi). Street Fighter è sempre Street Fighter dopotutto, e Capcom sa bene che introdurre cambiamenti radicali o novità troppo azzardate vorrebbe dire attirarsi l'odio di milioni di fan in tutto il mondo. Proprio per questo, le aggiunte strutturali di questa uscita sono in realtà piccoli extra che riguardano l'ottimizzazione di alcuni lottatori e il loro catalogo di mosse.
Ogni combattente ha infatti due Ultra Combo invece di una sola, selezionabili all'inizio della modalità Arcade se giochiamo contro il computer.
Ciò rende lo scontro più vario e ovviamente più spettacolare, perché le stesse "Ultra" scatenano ancora uno spettacolo di zoomate, esplosioni ed effetti speciali quando vanno a segno (oltre a causare danni consistenti). Pur accessibile e immediato grazie alla fedeltà verso i primi episodi, il gioco garantisce una profondità notevole sulla distanza, grazie alle nuove tecniche da imparare per i lottatori aggiunti al cast. Un esempio arriva da Guy, personaggio semplice da usare inizialmente grazie alla sua rapidità nell'unire colpi diversi, ma più complesso da gestire nelle combo avanzate, per cui è necessario un Arcade Stick. Basta entrare nell'allenamento o provare qualche Sfida per rendersene conto: il tempismo richiesto ai livelli avanzati è infatti troppo alto per un controller tradizionale.

citazioni e tornei via internet

Sotto il profilo tecnico, si conserva la realizzazione vista un anno fa che regge piuttosto bene lo scorrere del tempo, con qualche lieve debolezza. Alcuni scenari sono infatti poveri di dettagli o semplicemente scarsi a livello di design, e lo stile grafico dei lottatori esagera in qualche caso nel farli sembrare tarchiati e massicci.
D'altra parte, il motore grafico riesce perfettamente a far sembrare il gioco un classico picchiaduro in grafica bitmap, senza perdere un colpo sul lato di fluidità, risposta ai comandi e precisione nell'esecuzione delle mosse. Ne abbiamo la dimostrazione osservando personaggi come DeeJay, Cody o Dudley, diventati poligonali con le stesse uniformi, animazioni ma più dettaglio nei volti e nelle loro espressioni rispetto agli esordi in 2D.
Come già detto nell'anteprima, qualsiasi veterano delle serie targate Capcom riconoscerà immediatamente i richiami alla tradizione delle serie più celebri della casa nipponica: dallo sfondo di Metro City per Guile e Guy, alla macchina da distruggere identica a quella di Final Fight, arrivando ai lottatori non selezionabili ma presenti come pubblico nello scenario.
Le citazioni e rimandi al passato abbondano anche nel sonoro, con numerosi remix delle musiche ascoltate nei primi capitoli, che tornano durante gli incontri o nei filmati introduttivi. Non bisogna dimenticare, infine, che il già consistente lato multiplayer verrà ampliato dopo il lancio con un DLC gratuito dedicato alla nuova modalità Torneo. Dopo l'update, potremo organizzare interi campionati personalizzati sulla rete, scegliendo non solo le modalità e regole per tutti i partecipanti, ma anche i trofei che verranno assegnati.
Come avete intuito giunti a questo punto, quasi nulla è stato lasciato al caso mentre l'unico vero problema, in fondo, è disfarsi al più presto della versione precedente!

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Pur ben accolto dagli appassionati, Street Fighter IV aveva alcuni margini di miglioramento, che sono stati in buona parte concretizzati da questa versione riveduta e corretta. Più personaggi, mosse, bonus e un multiplayer migliorato rappresentano abbastanza contenuti inediti da garantire un nuovo viaggio in negozio, facilitato anche dal prezzo accessibile. Tolti gli extra e le aggiunte sul lato numerico, il sistema di combattimento e la struttura degli incontri restano uguali al predecessore e agli episodi classici, quindi non faranno cambiare idea a chi preferisce altre serie. Chiuse le dovute precisazioni, l'acquisto resta un obbligo per i fan o per chi riteneva la prima uscita non all'altezza delle aspettative, sopratutto come scelta di lottatori. Capcom è ancora in vetta al genere picchiaduro e questo titolo non fa altro che ricordarci quanta esperienza e abilità può vantare nella sua categoria preferita.

Commenti

  1. dis-astranagant

     
    #1
    Chiedo anche qui: questa volta la versione PS3 è graficamente al livello di quella 360 oppure Capcom ha fatto di nuovo la svogliata?
  2. utente_deiscritto_19106

     
    #2
    Si è riusciti a capire se serve il salvataggio o il dvd del primo SFIV per avere quel bonus che si diceva qualche tempo fa?
  3. Meshuggah 81

     
    #3
    bene, ottima recensione..quindi è qualcosa in più di un semplice update..
    ho già adorato la versione "normale"..acquisto obbligato..
  4. aleZ

     
    #4
    Basta un salvataggio da SFIV per i due filtri extra sui personaggi.
  5. Cliff

     
    #5
    sono un super fan di SF...lo considero il miglior picchiaduro di sempre...purtroppo per ora non posso spendere 50 euro visto che ho già prenotato read dead redemption...speravo tanto il prezzo di questo SSIV fosse più ridotto ma vabbè,appena posso permettermelo mi fiondo subito...
  6. Afterandre

     
    #6
    Cliff ha scritto:
    sono un super fan di SF...lo considero il miglior picchiaduro di sempre...purtroppo per ora non posso spendere 50 euro visto che ho già prenotato read dead redemption...speravo tanto il prezzo di questo SSIV fosse più ridotto ma vabbè,appena posso permettermelo mi fiondo subito...
      25€ su Zavvi... Già preordinato  ;)
  7. utente_deiscritto_5167

     
    #7
    Afterandre ha scritto:
    25€ su Zavvi... Già preordinato  ;)
     Idem, con t-shirt di Blanka in regalo. Spettacolo puro.
  8. utente_deiscritto_5167

     
    #8
    dis-astranagant ha scritto:
    Chiedo anche qui: questa volta la versione PS3 è graficamente al livello di quella 360 oppure Capcom ha fatto di nuovo la svogliata?
     Ho già preordinato la versione Ps3 per una questione di PAD, ma mi accodo fortemente alla domanda.
  9. aleZ

     
    #9
    Shin X ha scritto:
    Ho già preordinato la versione Ps3 per una questione di PAD, ma mi accodo fortemente alla domanda.
     
    Non ho notato differenze particolari rispetto a SFIV per X360 ma non ho visto il capitolo "super" su entrambe fianco a fianco. Quindi se vi riferite ad altri giochi tipo RE5 (che su PS3 scatta di più e ha qualche bug grafico) qui dovreste andare sul sicuro.
  10. utente_deiscritto_6190

     
    #10
    Ottima recensione, sono contento che, a mio modo di vedere, si sia colto il punto del discorso.
    SF4 è stato un ottimo gioco e un discreto cavallo di troia per capire l'atteggiamento del pubblico nei confronti di un franchise così famoso, seppur vecchio e inflazionato. Da solo però, soddisfava il neofita ma non l'appassionato, essendo un pò troppo elementare nelle meccaniche.
    SSF4 sembra essere il "vero" SF4, con i difetti limati e la profondità aumentata.
    Certo, se potessi andare online sarebbe meglio. 8-(
Continua sul forum (41)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!