Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Table Top Racing

Table Top Racing Vai al forum Aggiungi alla collezione

Lati Positivi

  • Buona grafica ed ottima fluidità
  • L'AI dei nemici imita bene il (pessimo) comportamento degli umani
  • Tante gare ed eventi speciali...

Lati Negativi

  • ...un po' troppo uguali tra loro
  • Comunità online poco popolata

Modus Operandi

Abbiamo gareggiato per una settimana contro CPU e gli sparuti umani incontrati online, arrivando a conquistare l'alloro massimo nell'ultimo campionato utilizzando l'app acquistata sull'App Store.
Recensione

Ispirazioni importanti per Table Top Racing su iOS

Quando Mario incontra le Micro Machines.

di Claudio Magistrelli, pubblicato il

Prendete una serie di macchinine, quelle grosse poco meno di un pollice con cui si giocava da bimbi, e fatele correre su dei percorsi improvvisati alla buona, un tavolo apparecchiato per mangiare cibo giapponese o un banco da lavoro ad esempio. Dite che vi ricorda qualcosa? Ok, allora aggiungeteci una serie di power up, nascosti dentro casse quadrate con un grasso punto interrogativo stampato sopra, che vi consentono di rallentare gli avversari o velocizzare il vostro mezzo. Dite che anche questo vi ricorda qualcosa? Bene, unite i due ricordi, è il risultato sarà Table Top Racing.

CARRIERA COMPLICATA
Nonostante la descrizione del gioco su iTunes ce la metta tutta per far risaltare il pedigree di razza degli sviluppatori di Playrise Digital, che possono vantare credits in numerose produzioni AAA – cito alla lettera! - tra cui WipeOut e WipeOut 2097, non è certo il simulatore di corse futuristiche su navicella il primo paragone che viene in mente dopo un paio di partite a Table Top Racing. Come intuibile dall'introduzione, il gioco è una via di mezzo tra Micro Machines e Mario Kart: niente male come paragoni scomodi. Il semplice fatto di non uscirne con le ossa rotte deve essere motivo di vanto per Playrise Digital, ben più di certi titoli AAA riportati nei curricula.

Il missile sulla linea del traguardo: un classico! A ogni modo, questi power-up ci sembra di averli già visti da qualche parte - Table Top Racing
Il missile sulla linea del traguardo: un classico! A ogni modo, questi power-up ci sembra di averli già visti da qualche parte

Il gioco si divide in tre modalità principali: la carriera, gli eventi speciali e il multiplayer, con le prime due profondamente legate tra loro. La carriera presenta una serie di prove concatenate ad albero, suddivise in quattro differenti campionati a difficoltà crescente. Lo schema dei diversi campionati è tuttavia identico: gare contro il tempo, gare senza power-up, gare con i power-up e inseguimenti, le sole differenze tra i campionati minori e quelli più avanzati sono da ricercarsi nell'AI dei nemici e nelle tipologie di vetture ammesse alle gare. Gli eventi speciali, d'altra parte, sono affrontabili nell'ordine che si desidera, a patto di aver raggiunto il livello necessario per sbloccare i singoli eventi. Tra le gare del campionato e quelle speciali non c'è alcuna differenza, le modalità di gara sono esattamente le medesime e così anche le vetture che vi partecipano. Perché spendere del tempo con gli eventi speciali dunque? Per guadagnare del grano.

Le prime gare si corrono a bordo di un camioncino dei gelati. Abbastanza umiliante, in effetti - Table Top Racing
Le prime gare si corrono a bordo di un camioncino dei gelati. Abbastanza umiliante, in effetti

VILE PECUNIA
Le sfide nella carriera infatti sono impostate in modo tale per cui è impossibile superarle senza acquistare degli upgrade per la vettura che si sta usando, ma le ricompense per il raggiungimento dei primi tre posti in una gara del campionato non sono mai sufficienti allo scopo. Ecco dunque svelato il motivo dell'esistenza degli eventi speciali, non per ampliare il novero di situazioni di gioco che è possibile affrotare, quanto piuttosto per fungere da circuito alternativo di gare dove fare man bassa di premi in denaro per dedicarsi alla personalizzazione dei veicoli. È un peccato che le gare nelle due modalità siano sostanzialmente identiche, una maggiore varietà avrebbe sicuramente giovato al divertimento, è non sarebbe servito molto sforzo, bastava inventarsi qualche regola un po' fuori dagli schemi, oppure riservare dei tracciati inediti agli eventi speciali. La varietà, a dirla tutta, non è il maggior pregio del gioco, ma la breve durata delle corse e la capacità degli avversari di imitare in pista i più infami atteggiamenti degli umani, ricorrendo senza indugio a sportellate e traiettorie alterate che costringono al fuori pista, sopperiscono a tracciati un po' troppo simili da loro. Ci si diverte però, e nemmeno poco, soprattutto nelle gare in cui è previsto l'uso di power-up che, come da tradizione, fanno in modo che le gare rimangano in bilico finché non si varca il traguardo, perché un missile o una scarica elettrica sono sempre dietro l'angolo, e passare in un pochi decimi dal primo all'ultimo secondo a pochi passi dalla linea del traguardo è un lampo, anche contro avversari controllati dalla CPU. Anche perché all'utente è concesso solo il controllo dello sterzo, mentre la macchinina non ha bisogno di nessun input per avanzare: gare di pura abilità con questo sistema di controllo hanno francamente poco senso.

Oltre a migliore velocità, aderenza e scudo, si possono acquistare anche ruote speciali: queste sarebbero comode la mattina in rotonda - Table Top Racing
Oltre a migliore velocità, aderenza e scudo, si possono acquistare anche ruote speciali: queste sarebbero comode la mattina in rotonda

Un gioco di questo tipo, ovviamente, dà però il suo meglio se giocato contro altri avversari umani. Nelle poche partite cui siamo riusciti a partecipare questa ipotesi è stata confermata, nonostante un po' di lag. Purtroppo la sua diffusione non pare ancora tale da consentire la necessaria vitalità alla comunità online, con lo spiacevole risultato di lunghe attese prima di trovare almeno un paio di avversari disposti a scendere in pista. L'ideale per godersi appieno il titolo sarebbe poter contare su un amico da sfidare via Wifi.

Voto 3 stelle su 5
Voto dei lettori
Nonostante un concetto di base fortemente derivativo e la forte sensazione che una po' di varietà in più avrebbe giovato all'esperienza complessiva, Table Top Racing diverte in ogni sua modalità, e tanto dovrebbe bastare a farne un buon gioco. Si inizia per fare un tentativo di record alla fermata e si finisce per passare il tragitto sulla metro infamando avversari virtuali. Tanto divertimento a poco prezzo, un'ottima accoppiata.

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!