Genere
MMORPG
Lingua
Inglese
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
4/4/2014

The Elder Scrolls Online

The Elder Scrolls Online Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Bethesda Softworks
Sviluppatore
ZeniMax Online
Genere
MMORPG
Data di uscita
4/4/2014
Lingua
Inglese
Giocatori
Massive Multiplayer

Lati Positivi

  • Potenzialmente infinito
  • Ottima progressione
  • PvP ricco di variabili
  • Impianto ruolistico notevole
  • Pregevole direzione artistica

Lati Negativi

  • Tutto in Inglese
  • Canone mensile
  • Richiede tempo per mostrare il suo vero potenziale

Hardware

The Elder Scrolls Online su PC è in vendita dallo scorso 4 aprile e richiede un abbonamento su base mensile di 12,99 euro. Le versioni next-gen per Xbox One e PS4 arriveranno in estate.

Multiplayer

Il gioco prevede la condivisione totale dell'esperienza sia per il PvE che per ciò che concerne il suo ricco impianto PvP.

Modus Operandi

Abbiamo analizzato ogni aspetto dell'esperienza offerta da TESO, sia in termini di PvE che in quanto a PvP, trascorrendo decine e decine di ore in quel di Tamriel.

Link

Conclusione

Nel cuore di Tamriel

Il nostro giudizio definitivo sul mastodontico MMORPG di Zenimax Online per PC.

di Davide Persiani, pubblicato il

Sviluppare un MMORPG non è mai un'impresa facile, soprattutto se si ha a che fare con un brand tanto amato e popolare come quello di Elder Scrolls. Se da un lato infatti si può contare sull'entusiasmo di una sempre più folta schiera di appassionati desiderosi di immergersi nel suo straordinario universo, dall'altro si è costretti a fare i conti con enormi pressioni e altrettante responsabilità, dovute proprio all'indubbia importanza del brand in questione. Insomma, per farla breve i ragazzi di Zenimax Online non devono aver avuto vita facile sviluppando un titolo mastodontico come The Elder Scrolls Online, ma sembra proprio che il loro lavoro abbia prodotto risultati più che soddisfacenti.

Già in occasione della prima parte della nostra recensione, frutto di impressioni a caldo sul titolo Bethesda, avevamo infatti evidenziato le indubbie potenzialità di The Elder Scrolls Online, ma solo dopo averne approfondito ogni aspetto attraverso decine e decine di ore trascorse in quel di Tamriel, abbiamo potuto constatare l'effettivo valore di questo mastodontico MMOG. E così dopo una lunga attesa è finalmente arrivato il momento di rispondere alla domanda più importante, quella che molti di voi si saranno senz'altro posti con grande insistenza: siamo di fronte a capolavoro assoluto o a un prodotto destinato a finire in quel temutissimo limbo che negli ultimi anni ha inghiottito molti promettenti MMORPG? Non vi resta che continuare a leggere per scoprirlo... sempre che non siate già corsi a sbirciare il voto in fondo alla pagina.

UN PVE A DUE FACCE

Il primo impatto con il vastissimo mondo di TESO può essere parecchio destabilizzante, e non solo per chi avesse poca familiarità con i MMORPG. Le prime ore dell'esperienza, che in teoria dovrebbero essere quelle determinanti per accendere l'entusiasmo, sono infatti sorprendentemente piatte e poco coinvolgenti, non solo a fronte di un sistema di crescita del personaggio molto lento e di una narrazione impalpabile caratterizzata da quest banali e poco ispirate, ma soprattutto a causa della possibilità di avanzare in completa solitudine. Una delle peculiarità più significative del PvE di TESO, come peraltro già sottolineato nella nostra prima analisi del gioco, è infatti proprio la sua predisposizione per il single-player, un aspetto che stona parecchio con la natura stessa del progetto in quanto risulta in una linearità narrativa e strutturale a tratti molto marcata.

Le prime 20-25 ore dell'avventura sono caratterizzate da una lunghissima serie di quest la cui struttura non richiede o incoraggia in alcun modo la condivisione dell'esperienza, e questo, anche alla luce di quanto sottolineato poc'anzi, si traduce in una progressione incapace di regalare particolari soddisfazioni o suscitare quel senso di appartenenza che un MMORPG, per sua stessa natura, dovrebbe garantire. Sfondato il muro delle 30 ore però tutto cambia, schiudendo quella che è la vera essenza di un prodotto chiaramente sviluppato per mostrare le sue vere potenzialità alla distanza. Complice un pregevolissimo crescendo narrativo la storyline acquista atmosfera e intensità, le quest si fanno più varie, articolate e complesse, e la progressiva esplorazione dalla mappa permette finalmente di imbattersi in dungeon e zone presidiate da potenti mini-boss in cui la presenza di più alleati rappresenta un requisito imprescindibile ai fini della propria sopravvivenza.

In termini di combat system la possibilità di parare e schivare con grande facilità, accresce l'intensità degli scontri in maniera tutt'altro che marginale. - The Elder Scrolls Online
In termini di combat system la possibilità di parare e schivare con grande facilità, accresce l'intensità degli scontri in maniera tutt'altro che marginale.

Insomma, in parole povere l'approccio solitario si fa via via sempre meno produttivo e ciò che ne consegue è dunque un'esperienza che cresce d'intensità e di complessità con il passare delle ore, garantendo, peraltro, sempre più stimoli e possibilità con l'evolversi dell'avventura. E questo ci porta a quello che è senza alcun dubbio il miglior pregio di TESO, ovvero l'incredibile quantità di contenuti disponibili. Oltre a un gran numero di quest principali, il gioco nasconde innumerevoli segreti e una quantità davvero spropositata di missioni secondarie, molte delle quali possono essere "scoperte" in maniera del tutto casuale durante i normali spostamenti per le terre di Tamriel. Com'è facile intuire tutto questo non accresce solo l'importanza dell'esplorazione, ma contribuisce a limitare il senso di noia e monotonia che potrebbe facilmente derivare dalla necessità di percorrere lunghi tratti di strada per raggiungere il proprio obiettivo di turno.

Inoltre, sebbene il numero di quest, principali e secondarie iniziali sia già di per sé impressionante, il gioco vive una seconda giovinezza non appena si raggiunge il level-cap, fissato al livello 50, momento in cui si ha la possibilità di conquistare l'accesso anche alle zone "appartenenti" alle altre due alleanze, sbloccando così i restanti due terzi dei contenuti che compongono il mondo di TESO. Questo, ovviamente, senza contare i Veteran Rank, livelli di crescita supplementari che permettono di incrementare le potenzialità del proprio personaggio ben oltre i limiti consentiti dal sistema di progressione di base.

I dungeon pubblici, nati per sostituire le classiche istanze private, assicurano maggior realismo e intensità, pur complicando un po' il normale processo di raccolta del loot. - The Elder Scrolls Online
I dungeon pubblici, nati per sostituire le classiche istanze private, assicurano maggior realismo e intensità, pur complicando un po' il normale processo di raccolta del loot.

Insomma, nel complesso, dunque l'esperienza PvE offerta da TESO cresce di valore in rapporto al tempo che gli si dedica, ma visto il tempo necessario per raggiungere il livello 50, il rischio che molti giocatori abbandonino il prodotto molto prima di averne saggiato il vero potenziale è più che concreto... specie alla luce della necessità di sottoscrivere un abbonamento mensile per poter continuare a giocare. In sostanza, quindi, gli unici in grado di trarre il massimo dall'esperienza offerta da TESO, saranno solo i giocatori disposti a investire soldi e soprattutto tempo nell'avventura visto che per andare incontro alle prime, vere soddisfazioni sono necessarie almeno 30-40 ore di gioco.

INFINITE POSSIBILITà

Sul versante della progressione The Elder Scrolls Online dona una totale libertà decisionale, garantendo costanti stimoli lungo tutto il corso dell'esperienza. Indipendentemente dalla classe o dalla razza scelta all'inizio dell'avventura, è infatti possibile sviluppare un personaggio in linea con le proprie aspettative o il proprio stile di gioco, potenziandone le abilità mediante il semplice utilizzo continuato in battaglia. Ciascuna arma, equipaggiamento, alleanza o razza dispone infatti di un proprio set di abilità in cui è possibile investire gli skill point, e ogni abilità sbloccata può essere a sua volta "trasformata" in una versione potenziata, scegliendo tra due possibili alternative.

Diverse quest presentano fastidiosi bug che ne precludono il completamento, ma il team di sviluppo sembra essere già al lavoro per risolvere tali problematiche.  - The Elder Scrolls Online
Diverse quest presentano fastidiosi bug che ne precludono il completamento, ma il team di sviluppo sembra essere già al lavoro per risolvere tali problematiche.

Tutto questo, unito al fatto che qualsiasi arma o armatura può essere utilizzata indipendentemente dalla razza o la classe scelta, assicura una progressione dinamica e ricca di possibilità, che lascia ampio spazio alla fantasia e alla sperimentazione. Desiderate creare un mago arciere? Nessun problema. Preferite dedicarvi allo sviluppo di guerriero con abilità da curatore? Anche in questo caso, nessuno vi impedirà di realizzarlo. Insomma, tutto dipenderà da voi e il fatto che sia possibile fare un respec completo in qualsiasi momento dell'avventura (previo pagamento di una piccola "tassa", ovviamente) vi garantirà un'ulteriore fonte di stimoli nel caso in cui doveste decidere di stravolgere il vostro personaggio per affrontare l'avventura da una nuova prospettiva.


Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!