Genere
Action RPG
Lingua
ND
PEGI
18+
Prezzo
ND
Data di uscita
11/11/2011

The Elder Scrolls V: Skyrim

The Elder Scrolls V: Skyrim Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Bethesda Softworks
Sviluppatore
Bethesda Softworks
Genere
Action RPG
PEGI
18+
Data di uscita
11/11/2011
Giocatori
1

Hardware

The Elder Scrolls V: Skyrim sarà disponibile dall’11 novembre su PS3, Xbox 360 e PC.

Multiplayer

Niente da fare: Bethesda ha scelto di attenersi alla tradizione. Skyrim, come tutti gli altri titoli della serie, è rigorosamente per un giocatore.

Modus Operandi

Abbiamo provato Skyrim in versione Xbox 360, grazie a una copia fornitaci dal distributore italiano. Abbiamo giocato per poco più di venti ore, seguendo la trama principale solo per un tratto e poi esplorando liberamente il mondo di gioco.

Lati Negativi

Link

Hands On

Sangue di Drago

Perché non si sfugge al proprio destino.

di Marianna Cecere, pubblicato il

“Non scrivo nulla da giorni. Non che abbia avuto molto tempo, in realtà. Dopo aver fatto visita al santuario di Azura mi sono ritrovata invischiata nell’ennesima avventura, che stavolta mi ha richiesto di viaggiare fino all’altro capo di Skyrim, e mi ha fatto guadagnare, oltre al favore dei Daedra (o almeno di una di loro), un oggettino interessante, un’esperienza quantomeno bizzarra e una compagna di viaggio, una sacerdotessa Dunmer di nome Aranea che è stata così gentile da accompagnarmi in un giro esplorativo tra rovine e accampamenti, e infine fino a Solitude.
Solitude, tra l’altro, è diventata un po’ la mia seconda casa. Soprattutto da quando mi sono iscritta all’Accademia dei Bardi. Non che mi interessi imparare a suonare il liuto, ma l’Accademia ha una biblioteca notevole e diversi volumi dedicati ai draghi, che mi interessava consultare per saperne di più. Pare che il tutto abbia a che vedere con il ritorno di Alduin, che tuttora non riesco a capire se sia un dio o no (i vari testi si contraddicono in più punti, e non c’è modo di appurarlo con esattezza), che sembra sia l’acerrimo nemico di Akatosh, il dio dei draghi. Né i trattati degli studiosi né le raccolte basate sulla tradizione, però, sembravano contenere nulla su come affrontarli, e i testi sul Sangue di Drago non mi hanno detto nulla che non sapessi già.
Già che c’ero, ne ho approfittato per fare un paio di favori all’accademia (un’esperienza molto interessante, devo dire) e rovistare in un altro paio di rovine in cerca di oggetti più o meno leggendari, trovandomi a tu per tu con molti più fantasmi di quanti avrei voluto. Per fortuna Aranea mi ha dato man forte. E proprio quando iniziavo ad affezionarmi... mi ha lasciato.

Ciascuna delle città di Skyrim possiede un’architettura e un carattere propri. E ciascuna di esse ha i suoi problemi... - The Elder Scrolls V: Skyrim
Ciascuna delle città di Skyrim possiede un’architettura e un carattere propri. E ciascuna di esse ha i suoi problemi...

Ricordo ancora il brivido che mi è corso lungo la schiena appena siamo arrivate a Morthal. Mi era capitato altre volte, sulle montagne o lungo la strada, e ormai sapevo esattamente di cosa si trattava. E infatti, un attimo dopo, eccolo lì. Un drago. Un altro drago. Le guardie della città sono letteralmente impazzite, e Aranea si è gettata nella mischia per aiutarle. Io, come al solito, sono rimasta paralizzata dal terrore. Ho lanciato qualche freccia, mancando il bersaglio ogni volta, e mi sono avvicinata soltanto quando il drago è atterrato, ormai zoppicante.
Alla fine del combattimento, mi sono accorta che Aranea non era con me. L’ho ritrovata solo qualche metro più avanti. Morta.
Sono entrata in città con il cuore a pezzi, mentre la gente tornava lentamente alle proprie occupazioni. C’erano anche due ragazzini, un po’ scossi. Mi sono fermata a parlare e mi hanno chiesto di giocare a “ce l’hai”. Non so perché ho accettato. Forse per tenermi occupata. Per non pensare troppo. Ho corso per un po’, poi sono andata alla locanda, ho piazzato dieci monete in mano al locandiere e ho dormito fino al mattino dopo. Ci ho pensato su. Non ho scelto di essere il Sangue di Drago, ma forse... forse dovrei prendermi questa responsabilità. Se sono davvero l’unica a poter fare qualcosa contro i draghi, non credo di avere davvero scelta. A meno che non voglia continuare a non fare niente mentre la gente muore. Va bene, Barbagrigia. Avete vinto voi. Tornerò e farò quello che mi dite. Purché serva davvero a qualcosa.”

Entrare a far parte dell’Accademia di Magia non è impresa facile. E pare succedano strane cose tra quelle mura... - The Elder Scrolls V: Skyrim
Entrare a far parte dell’Accademia di Magia non è impresa facile. E pare succedano strane cose tra quelle mura...

Nelle varie città di Skyrim sono presenti diverse gilde alle quali il protagonista può unirsi. Alcune, come l’Accademia dei Bardi e quella di magia, sono piuttosto facili da trovare. Altre, come la gilda dei ladri, non saltano all’occhio, ma la probabilità di imbattervisi durante l’avventura è ovviamente molto alta. Far parte di una gilda offre diversi vantaggi, da quelli puramente pratici come vitto e alloggio alla possibilità di accedere a numerosissime missioni secondarie.
Inoltre, alcuni personaggi possono accompagnare il protagonista nei suoi viaggi, stringendo amicizia con lui e offrendo piccole sottotrame che possono portare il rapporto tra i due a diventare sempre più profondo. Avere un compagno è decisamente comodo, soprattutto in combattimento e durante l’esplorazione dei dungeon (quando c’è un bel bottino da trasportare), ma è bene ricordare che questi personaggi non giocanti non sono invulnerabili, come noi abbiamo scoperto a nostre spese.

Le condizioni atmosferiche di Skyrim sono estremamente variabili. Neve, pioggia, tempeste... e ogni tanto si vede addirittura il cielo - The Elder Scrolls V: Skyrim
Le condizioni atmosferiche di Skyrim sono estremamente variabili. Neve, pioggia, tempeste... e ogni tanto si vede addirittura il cielo

Le venti ore trascorse giocando a Skyrim si sono rivelate un’esperienza decisamente interessante. In generale, abbiamo trovato un mondo più vivo e interessante di quanto ci aspettassimo, e decisamente affascinante nonostante qualche problema di impatto negli esterni dovuto a limiti strettamente grafici. Le novità nella gestione delle classi, delle abilità e del combattimento si fanno sentire eccome, rendendo l’avventura e la progressione del personaggio davvero soddisfacenti. Vi rimandiamo a lunedì prossimo per la recensione completa e torniamo a dare la caccia ai draghi tra le nevi.


Commenti

  1. giopep

     
    #1
    Hola a tutti. Oggi alle 14:00 scadeva il termine per pubblicare la recensione di Skyrim. Noi abbiamo voluto esserci con questo articolo, ma abbiamo anche deciso di prenderci qualche giorno in più per la recensione vera e propria. Quindi trovate queste sei pagine in cui Marianna da un lato racconta i suoi vagabondaggi con una specie di diario in prima persona, dall'altra spiega anche un po' le componenti e i dettagli di gioco. Non ci sono grossi spoiler, ma se volete evitare NELLA MANIERA PIU' ASSOLUTA qualsiasi cenno a quel che accade nel gioco, tralasciate le parti virgolettate, in corsivo, e leggete serenamente il resto. :)
  2. efus

     
    #2
    :D grazie!
  3. Sydney

     
    #3
    Thanks, avete pensato a tutto (e a tutti) ;)
  4. richi_one

     
    #4
    Siete sempre i migliori.
    La rece di Zelda arriva domani?
  5. giopep

     
    #5
    richi_oneSiete sempre i migliori.
    La rece di Zelda arriva domani?

    No. :)
  6. richi_one

     
    #6
    giopepNo. :)

    Hai presente quando ho detto che siete i migliori?Mentivo.
    :DD

    :*
  7. babaz

     
    #7
    sembra avere molto carattere, e le ambientazioni (splendide) fanno il verso a quelle dark e desolate di Dark Souls... per quelli che ci han giocato, dico una cavolata?!

    molto in scimmia, molto in scimmia
  8. Nihil_82

     
    #8
    azz ho appena finito New Vegas (tipo 80 ore di gioco, quindi in realtà mi mancano alcune cose e vorrei provare i dlc), sono pronto per Skyrim, se a fine mese mi pagano e se (al di la della grafica che tanto me l'aspettavo non potessero fare robe alla witcher 2) il gioco si dimostra bello e fomentante come sembra da questo diario. Aspetto vostra rece!
  9. Magallo

     
    #9
    Bellissima, rece....antep....bo', quello che e'. Davvero carino l'idea di raccontare in prima persona. BRAVI! Devo ammettere che pero', arrivato alla sesta pagina, e scoperto che in realta' non c'e' il giudizio finale con commento, stellette, positivi e negativi mi ha fatto rimanere male. Peccato.
  10. Solidino

     
    #10
    perchè non è una recensione, ma uno speciale. XD
Continua sul forum (20)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!