Genere
Action RPG
Lingua
ND
PEGI
18+
Prezzo
ND
Data di uscita
11/11/2011

The Elder Scrolls V: Skyrim

The Elder Scrolls V: Skyrim Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Bethesda Softworks
Sviluppatore
Bethesda Softworks
Genere
Action RPG
PEGI
18+
Data di uscita
11/11/2011
Giocatori
1

Hardware

The Elder Scrolls V: Skyrim è disponibile su PC, PS3 e Xbox 360. La recensione si riferisce alla versione per la console Microsoft e quella Persona Computer. Per giocare quest’ultima è richiesta una macchina composta come minimo da un processore dual core a 2.0 GHz, 2 GB di RAM di sistema e una scheda grafica Pixel Shader 3.0 con 512 MB di V-RAM. Nel nostro caso, Skyrim è stato giocato su una configurazione dotata di un AMD Phenom II X4955 a 3.6 GHz, 4 GB di RAM e una AMD Radeon HD5770 alla risoluzione di 1680x1050 pixel.

Multiplayer

Niente multi, nemmeno a cercarlo con il lanternino. Skyrim si visita da soli.

Modus Operandi

Abbiamo testato la versione per Xbox 360 complessivamente oltre 30 ore, esplorando una buona fetta della mappa e scoprendo numerosi dettagli della trama principale. Abbiamo inoltre usato un codice Steam relativo all'edizione PC, da noi provata per circa 8 ore per verificare le differenze tra le due versioni.

Lati Negativi

Link

Recensione

Nei panni del Dovakhiin

Ritorno (in grande stile) a Tamriel.

di Marianna Cecere, pubblicato il

Chi apprezza la serie The Elder Scrolls lo fa soprattutto per il suo sapore inconfondibile, un misto di giganteschi scenari da esplorare, una miriade di missioni e un’ambientazione costruita con cura maniacale. Skyrim non fa eccezione, ma la ricetta vincente è arricchita da diversi ingredienti che, pur non estremamente innovativi di per sé, contribuiscono a migliorarla e a regalarle un sapore unico.
La trama è ambientata circa 200 anni dopo la fine di Oblivion. Estinta la dinastia dei Septim, l’Impero è ormai allo sfascio: le provincie meridionali si sono dichiarate indipendenti, e le altre sono agitate da lotte interne e spaccate da uno scisma religioso. Skyrim, in particolare, è scossa da una guerra civile che vede le truppe imperiali opposte ai Manto della Tempesta, un gruppo di ribelli che ha ucciso l’ultimo re di Skyrim. E, come se il caos non fosse sufficiente, i draghi si sono risvegliati all’improvviso dopo secoli, mettendo a ferro e a fuoco città e villaggi. Secondo le antiche profezie, l’unico che può salvare il mondo dalla distruzione è il Dovakhiin, un eroe in grado di parlare la lingua dei draghi e di assorbirne lo spirito.
Ed è qui che entra in gioco il protagonista. La premessa è quella ormai classica della serie: un ex prigioniero senza arte né parte si rivela essere l’eroe della profezia, e deve sviluppare i suoi poteri in vista della resa dei conti.

Silenziose, solenni e... gelide, le montagne sono una costante del panorama di Skyrim. Consigliamo una buona maglia di lana... - The Elder Scrolls V: Skyrim
Silenziose, solenni e... gelide, le montagne sono una costante del panorama di Skyrim. Consigliamo una buona maglia di lana...

QUESTIONE DI CLASSE

Questa volta, però, le cose sono un po’ diverse: abbandonato il sistema di classi dei titoli precedenti, il protagonista può scegliere liberamente quali abilità sviluppare semplicemente utilizzandole con maggiore frequenza. Ad esempio, per “creare” un mago basta darci dentro quanto più spesso possibile con gli incantesimi e le abilità a essi legate; un ladro preferirà abilità furtive, mentre a un guerriero basterà continuare a combattere in corpo a corpo per diventare sempre più abile. Combinare i vari tipi di abilità a seconda delle proprie necessità e dello stile di gioco preferito permette, però, di creare personaggi versatili e interessanti, in grado di cavarsela in (quasi) qualsiasi situazione. Un “aiutino” può arrivare inoltre dalle Pietre del Potere, monoliti sparsi in giro per la mappa che vanno a sostituire i vecchi segni zodiacali. È possibile attivarne una soltanto per volta, ottenendo effetti che vanno da una maggiore rapidità nello sviluppo di determinate abilità a poteri di varia natura utilizzabili una volta al giorno, ma l’effetto, al contrario di quanto accadeva con i segni, non è permanente, ed è possibile cambiare pietra, e di conseguenza segno e poteri, in qualsiasi momento.

Solitude è forse la più ricca e graziosa tra le città di Skyrim, ed è sede dell’accademia dei bardi, alla quale potrà unirsi il protagonista - The Elder Scrolls V: Skyrim
Solitude è forse la più ricca e graziosa tra le città di Skyrim, ed è sede dell’accademia dei bardi, alla quale potrà unirsi il protagonista


Commenti

  1. RALPH MALPH

     
    #1
    brava bellissima rece ;)
  2. falcon1971

     
    #2
    NymmieRitorno (in grande stile) a Tamriel.

    chiara , ed esaustiva, bravissima ! :clap: :clap: :clap:
  3. jpeg

     
    #3
    Ottimo articolo, ma rimando a data da destinarsi: da quel che leggo (non solo qui), su console pare davvero fin troppo mortificato.
  4. bocte

     
    #4
    'Discorso diverso, prevedibilmente, per la versione PC: è qui che il gioco dà il meglio di sé, mostrandosi semplicemente spettacolare ai settaggi più alti...'
    Paradossalmente ho trovato la miglior resa pc su un 14" a 1600*900... O_o
  5. AnotherWay AndreActioN

     
    #5
    Lo sto adorando
  6. Bluemoon

     
    #6
    su ps3 supporta il dts o comunque qualche 7.1 (pcm)?
  7. Magallo

     
    #7
    Ottima rece, dopo l'ottimo first look di fine settimana scorsa. Come previsto e' un GIOCONE, lunghissimo e vastissimo. Per adesso, procedo con Uncharted 3 (sono quasi a fine) e poi passero' ad Assassin's Creed, poi pero' lo recuperero senza dubbio alcuno.
  8. Magallo

     
    #8
    Ah, una domanda. Prima o terza persona? Come e' preferibile giocare? Soprattutto per i combattimenti, la prima persona potrebbe essere un po' troppo confusionaria? Combattere all'arma bianca in prima persona non e' semplicissimo.
  9. Madison045

     
    #9
    Lo acquisterò più avanti, questo gioco merita di essere giocato.
    Ho una domanda nn avendo mai giocato a oblivion e ai suoi predecessori: la visuale del pg è solo in prima persona o lo si può giocare anche sin terza persona??
  10. AnotherWay AndreActioN

     
    #10
    SI puo' giocare anche in terza, ma è un po' bruttino secondo me.
Continua sul forum (89)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!