Genere
Sparatutto
Lingua
Sottotitoli in italiano
PEGI
16+
Prezzo
€ 49,98
Data di uscita
22/4/2011

Conduit 2

Conduit 2 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sega
Sviluppatore
High Voltage
Genere
Sparatutto
PEGI
16+
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
22/4/2011
Data di uscita americana
19/4/2011
Lingua
Sottotitoli in italiano
Giocatori
12
Prezzo
€ 49,98

Hardware

The Conduit 2 è atteso nei negozi il prossimo autunno e in esclusiva per Nintendo Wii. I controlli saranno affidati al collaudato duo Wiimote-Nunchuk e non mancherà il supporto a Wii Speak per la chat vocale in multiplayer.

Multiplayer

Il gioco offrirà una serie di modalità multiplayer competitive per un massimo di 12 giocatori online o per quattro giocatori a schermo diviso, oltre a una nuova modalità cooperativa per quattro giocatori, sia online che sulla stessa console.

Link

Eyes On

Washington addio

High Voltage prova a stupirci... per davvero.

di Sebastiano Pupillo, pubblicato il

Se c'è un elemento che ha seriamente minato la fiducia del pubblico nei confronti di The Conduit, inteso come "marchio", è stato l'eccessivo distacco tra le roboanti promesse degli sviluppatori High Voltage e la non eccelsa realtà di un gioco che è stato bollato un po' da tutti come una cocente delusione; sarebbe forse bastata un po' di umiltà nelle dichiarazioni prima dell'uscita per scacciare la brutta sensazione di essere stati presi per i fondelli, e riuscire magari ad apprezzare quanto di buono era comunque presente nel gioco, a partire dal sistema di controllo, dalle buone basi tecnologiche e da uno sforzo più che decente nel tentativo di offrire una buona esperienza in multiplayer online - non per niente il giudizio "aggregato" della critica, a quasi un anno dalla pubblicazione, si attesta su un piena sufficenza.

nuove promesse

C'è quindi poco da stupirsi se High Voltage ha inaugurato la presentazione di The Conduit 2 alla stampa americana promettendo decisi miglioramenti in quei settori più aspramente criticati nel primo capitolo, a partire dal design dei livelli, passando per lo sviluppo della trama fino all'impegno profuso nella caratterizzazione di ambienti e personaggi. Iniziando proprio da quest'ultimo dettaglio, vale la pena notare che laddove The Conduit era interamente ambientato a Washington, risultando quindi un po' troppo monotono e tristemente realistico sul fronte della grafica, The Conduit 2 ci porta un po' a zonzo per il mondo e, soprattutto, rende più convintamente omaggio alla parola "fantascienza" che, bene o male, resta uno dei cardini di questa produzione.
Per quanto riguarda la storia, non molto è stato ovviamente svelato in questa fase ma già sappiamo, per esempio, che il misterioso alieno "antagonista" nel primo episodio, John Adams, non è l'unico della sua specie presente sulla Terra e il compito del nostro ritrovato protagonista Michael Ford è quello di contattare gli altri alieni per ottenere la loro collaborazione. Da queste poche righe avrete intuito che Ford non è affatto defunto nell'attraversamento del portale che fa da "cliffhanger" al finale del primo capitolo ma è anzi vivo, vegeto e molto motivato a portare a termine la sua missione - cioè salvare il mondo dalla catastrofe nella quale sembra essere precipitato.

come al cinema

L'inizio di The Conduit 2, sempre secondo i suoi sviluppatori, è un buon esempio della direzione intrapresa per aggiustare il tiro e ritrovare la fiducia del pubblico: Ford si ritrova infatti nel mezzo dell'oceano, sopra una piattaforma di estrazione petrolifera battuta da uno spaventoso temporale, subito attaccato dagli occupanti della piattaforma nonché impegnato a trovare un modo per uccidere un gigantesco mostro marino attraverso una serie di postazioni fisse e, infine, arpionandolo.


Commenti

  1. Miidea

     
    #1
    Il problema è che anche se sarà un capolavoro venderà poco... purtroppo!!
  2. Gea-r

     
    #2
    Ahhh gli High Voltage...li considero i Guerrilla del Wii. :asd:

    Con la differenza che i Nintendari si sono accorti che 'sti tizi non valgono nulla, i sonari invece ancora stanno a mitizzare quelle teste di rapa dei Guerrilla...
  3. N.Revolution

     
    #3
    Tutti i cod su Wii hanno venduto benissimo, speriamo che questo riesca a superare il mezzomilione del primo
  4. Morgan289

     
    #4
    Gea-r ha scritto:
    Ahhh gli High Voltage...li considero i Guerrilla del Wii. :asd:
    Con la differenza che i Nintendari si sono accorti che 'sti tizi non valgono nulla, i sonari invece ancora stanno a mitizzare quelle teste di rapa dei Guerrilla...
      si bè in effetti Killzone 2 è stata davvero una delusione...:rolleyes:
  5. Stefano Castelli

     
    #5
    Miidea ha scritto:
    Il problema è che anche se sarà un capolavoro venderà poco... purtroppo!!
     Il problema è che il primo faceva ridere e la gente NON comprerà il secondo.
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!