Genere
Sparatutto
Lingua
Italiano
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
10/2/2012

The Darkness II

The Darkness II Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
2K Games
Sviluppatore
Digital Extremes
Genere
Sparatutto
Distributore Italiano
Cidiverte
Data di uscita
10/2/2012
Data di uscita americana
7/2/2012
Lingua
Italiano
Giocatori
1-4

Hardware

The Darkness II è previsto sui formati PC, PlayStation 3 e Xbox 360. Il gioco ci è stato sottoposto nella versione per la console Microsoft e su alcune stazioni debug PC.

Multiplayer

Non sono ancora state svelate modalità multiplayer.

Modus Operandi

Per realizzare questo articolo ci siamo recati in Canada, negli studi Digital Extreme, dove abbiamo provato su Xbox 360 la demo già trattata in precedenti articoli, osservato in funzione la demo che sarà presentata all'E3 2011 e dato uno sguardo agli editor e ai tool di sviluppo del team, chiacchierando con svariati membri.

Link

Hands On

Tenebra evoluta

Sguardo esclusivo alla nuova demo di The Darkness II.

di Andrea Maderna, pubblicato il

Il primo dubbio che è lecito porsi sul gameplay di The Darkness II riguarda il senso di progressione e le tipologie di nemici che Digital Extremes orchestrerà nel gioco. La scelta, implicita nella natura di sequel, è di dare fin dalle prime battute di gioco il controllo sulla Tenebra che porta in dote la voce di Mike Patton, cosa che ovviamente rende già in partenza il protagonista una vera macchina da guerra, capace di fare a fette qualsiasi mafioso senza batter ciglio e avvicinare allo zero il tasso di difficoltà. Un problema, questo, che d'altra parte caratterizzava in maniera netta anche il primo episodio, nella sua seconda metà. Un problema che il team Digital Extremes ha affrontato di petto, come abbiamo visto direttamente nei loro uffici, dove ci è stata offerta l'opportunità – in esclusiva per quanto riguarda l'Italia – di osservare da vicino la demo che tutti gli avventori dell'E3 2011 potranno provare con mano.

la confraternita della tenebra

L'evento si è in realtà aperto con una breve introduzione e una prova, pad alla mano, della stessa demo di cui vi abbiamo già raccontato dalla GDC 2011 e in un altro, recente, hands-on e che rappresenta una versione leggermente riarrangiata di quel che si affronterà nelle fasi iniziali del gioco completo. Una prova che ha in realtà rinforzato i dubbi, forti anche di un sistema di controllo evoluto rispetto al primo episodio della serie, che permette di utilizzare elementi delle ambientazioni – per esempio lo sportello di una macchina – come armi e come strumenti di difesa, e di un utilizzo più articolato delle due braccia demoniache per eseguire “instant kill” di vario tipo o per attaccare. Un comodo sistema di mira, che evidenzia la parte del corpo che si sta mirando, permette infatti di scegliere il tipo di fatality che si vuole applicare alla povera vittima tramite il braccio sinistro. Altrettanto versatile l'uso del braccio destro, che può essere sfruttato per mazzate “casuali” con la semplice pressione di un tasto, ma anche utilizzato in maniera più creativa direzionando a piacere il colpo tramite lo stick analogico di destra (cosa che fra l'altro viene sfruttata anche per i piccoli enigmi ambientali che richiedono di distruggere questo o quell'oggetto).

Quando si eseguono uccisioni particolarmente violente, l'azione rallenta per un paio di secondi, in una sorta di bullet time - The Darkness II
Quando si eseguono uccisioni particolarmente violente, l'azione rallenta per un paio di secondi, in una sorta di bullet time

Se aggiungiamo anche l'utilizzo contemporaneo di due bocche da fuoco, per un “quad wielding” di rara potenza, è chiaro che dei semplici mafiosi non possono nulla contro questa mole di morte e distruzione. Ed è qui che entrano in gioco i veri cattivi di The Darkness II, rappresentati dalla Confraternita. Si tratta di una società segreta che esiste da tempo immemore, è coinvolta in qualsiasi attività criminale sia disponibile (dallo spaccio al furto, passando per scommesse illegali e chissà che altro) e basa la sua intera esistenza sulla Tenebra legata alla famiglia Estacado. I membri della Confraternita adorano la Tenebra, non ne sono spaventati e addirittura considerano un onore essere uccisi da essa. E già questo li rende fortemente diversi dal mafioso medio. Membro di spicco della Confraternita è Victor Valente, il tizio dal volto sfigurato che, nella demo di cui vi abbiamo già parlato, crocifigge Jackie e cerca di convincerlo a cedergli il potere della Tenebra. Non è infatti possibile strapparlo al proprietario contro la sua volontà e bisogna trovare il modo di convincerlo ad abbandonare la presa. E non è questo l'unico problema: il potere della Tenebra corrompe e distrugge chi non è predisposto a utilizzarlo. Proprio per questo la carne di Valente è tanto rovinata, essendo lui entrato più e più volte in contatto con la forza demoniaca. E proprio per questo deve ripiegare su una sorta di sifone mistico, grazie al quale può risucchiare e stoccare la Tenebra per utilizzo futuro.


Commenti

  1. Stefano Castelli

     
    #1
    giopepSguardo esclusivo alla nuova demo di The Darkness II.

    Diciamo che più lo vedo e più mi sembra uno dei giochi assolutamente da aspettare del 2011.
  2. utente_deiscritto_30839

     
    #2
    considero the darkness uno dei giochi più belli e coinvolgenti di questa generazione... ho aspettative enormi!!!
  3. Nogra

     
    #3
    com'è l'impatto con la nuova grafica? a me il primo era piaciuto molto sotto questo aspetto, questi cambi di rotta sono sempre difficili da digerire, almeno per me...
  4. Drizzt

     
    #4
    Bellissimo *_* Ho adorato l'avventura di Estecado. Speriamo non deluda.
  5. Stefano Castelli

     
    #5
    Nogracom'è l'impatto con la nuova grafica? a me il primo era piaciuto molto sotto questo aspetto, questi cambi di rotta sono sempre difficili da digerire, almeno per me...

    Provato a leggere l'articolo? ;)
  6. Bluemoon

     
    #6
    Stefano CastelliDiciamo che più lo vedo e più mi sembra uno dei giochi assolutamente da aspettare del 2011.

    io però spero non lo rendano troppo "solito" sparatutto, nel senso di non rovinare con un'ipotetico tasso di sfida l'esperienza. cioè, the darkness deve dare la sensazione di essere la tenebra. per questo le critiche alla sensazione di onnipotenza del primo non le ho mai troppo capite.
  7. Stefano Castelli

     
    #7
    Bluemoonio però spero non lo rendano troppo "solito" sparatutto, nel senso di non rovinare con un'ipotetico tasso di sfida l'esperienza. cioè, the darkness deve dare la sensazione di essere la tenebra. per questo le critiche alla sensazione di onnipotenza del primo non le ho mai troppo capite.

    Allora facciamo un gioco su Superman in cui combatti solo contro spacciatori di droga. ;)
  8. Bluemoon

     
    #8
    solo no, ma ci sta anche lo scontro impari se serve a veicolare una certa sensazione che è funzionale al personaggio interpretato.
  9. Meno D Zero

     
    #9
    domanda: infileranno a forza anche in questo sequel un inutile quanto non richesta modalità multy?
  10. giopep

     
    #10
    Un po' di risposte:

    - capisco la diffidenza sulla nuova grafica, ero diffidente anche io, ma ribadisco (per l'ennesima volta :D) che l'impatto a gioco in movimento è ottimo e calza a pennello con l'atmosfera. Fra l'altro dietro allo stile grafico c'è un lavoro pazzesco, ne parliamo la prossima settimana con un articolo che sto preparando; :)

    - anche a me piacque molto quel senso di onnipotenza del primo episodio, quel sentirti come se fossi in un survival horror al contrario, in cui eri tu il mostro. Così come avevo amato molto quel livello finale da totale onnipotenza e la quasi assenza di un vero e proprio boss finale, con quella conclusione poi così tranquilla, rilassata... però avrebbe senso riproporre la stessa identica cosa? Oddio, magari sì, ma insomma, ci sta anche di cercare un evoluzione ed è pure vero che dal punto di vista strettamente ludico qualche limite nel primo episodio c'era. Comunque, l'impressione che ho avuto per quel che ho visto e giocato è che in realtà quelle sensazioni ci siano ancora, perché comunque i nemici, per quanto più attrezzati, se impari a gestirli li fai lo stesso a fette. Inoltre a livello narrativo mi sembra tutto molto ben contestualizzato. Certo non è semplice bilanciare il tutto perché funzioni e non rovini il fascino della Tenebra. Tocca incrociare le dita;

    - sul multiplayer non rispondono manco sotto tortura, ma di solito questo significa che ci sarà: in genere, quando qualcuno decide di non mettere il multiplayer se ne fa un vanto. :)
Continua sul forum (14)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!