Genere
Sparatutto
Lingua
Sottotitoli in Italiano
PEGI
18+
Prezzo
ND
Data di uscita
29/6/2007

The Darkness

The Darkness Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
2K Games
Sviluppatore
Starbreeze Studios
Genere
Sparatutto
PEGI
18+
Distributore Italiano
Take2
Data di uscita
29/6/2007
Lingua
Sottotitoli in Italiano
Giocatori
8

Hardware

Per giocare a The Darkness nella versione qui recensita sono necessari una console Xbox 360 europea, una confezione originale del gioco, un joypad e 5 MB di spazio per i salvataggi su disco fisso o Memory Unit. Il gioco supporta l'HDTV fino alla risoluzione di 1080p.

Multiplayer

The Darkness propone sfide in multiplayer fino a otto giocatori contemporaneamente via System Link e Xbox Live. Le mappe disponibili sono otto, mentre quattro sono le modalità di gioco affrontabili scegliendo se impersonare un umano, un darkling o un Multiforme (in pratica un incrocio dei due).
Recensione

Si aprono le danze oscure

I primi passi alla scoperta dello sparatutto di Starbreeze Studios.

di Francesco Destri, pubblicato il

Chronicles Of Riddick: Escape From Butcher Bay non ha forse avuto lo stesso impatto commerciale e "mediatico" di altri titoli analoghi, ma ha certamente fatto salire alla ribalta internazionale Starbreeze Studios. A tre anni di distanza da quello splendido sparatutto (definizione a dir poco riduttiva), questo team di sviluppo torna con uno dei titoli più attesi per console next-gen di questo periodo.
The Darkness, disponibile a breve anche per PlayStation 3, ha infatti il difficile compito di colmare la cronica assenza di "titoloni" estivi, ma visti i nomi coinvolti e l'enorme hype che si è generato negli ultimi mesi difficilmente Starbreeze Studios rischia di deludere le attese.

IL PADRINO DEL MALE

Non ci soffermeremo molto sulla trama del gioco, già analizzata a fondo in sede di anteprima (trovate tutto nella scheda del gioco), se non per dire che il protagonista (Jackie Estacado) è un killer a pagamento di un'importante famiglia mafiosa di New York; arrivato ai ferri corti con il boss Paulie, che tenta di ucciderlo con una bomba, Jackie si salva miracolosamente, ma rimane contagiato da una forza maligna (The Darkness appunto) che ora dopo ora lo consuma e ne prende il controllo.
Ora Jackie ha una duplice missione; vendicarsi di Paulie (e non solo per l'attentato) e cercare di porre fine al potere della sua nuova metà oscura, muovendosi tra le strade e le metropolitane di New York e... non solo (non vogliamo rivinarvi la sorpresa). L'impatto iniziale con The Darkness è di quelli che non si dimenticano facilmente. Una bellissima introduzione animata a bordo di un auto lanciata a folle velocità, un agguato in un cantiere e poi eccoci nei panni di Jackie impegnato a sfuggire agli scagnozzi di Paulie.
Per la prima mezz'ora The Darkness ha così tutti i connotati di un classico sparatutto ad ambientazione urbana (qualcosa a metà strada tra Kingpin e Max Payne), anche se l'eccellente grafica e la minuziosa ricostruzione dei quartieri di New York riescono già in queste prime battute a elevare il gioco al di sopra della media.
Si capisce fin da subito insomma come gli sviluppatori si siano concentrati in modo particolare sulla parte "ambientale"; telefoni e televisori funzionanti, stazioni della metropolitana vive e pulsanti e altri piccoli ma significativi particolari hanno il grande merito di farci rivivere in un'atmosfera quanto mai credibile e suggestiva, resa tale anche dall'ottima sceneggiatura che già nel primo capitolo del gioco (cinque quelli totali) non risparmia un avvenimento a dir poco scioccante e, sulla scia di F.E.A.R., anche apparizioni spiritiche che gettano uno sguardo sul passato di Jackie. E non è che l'inizio.

I NUOVI AMICI DI JACKIE

The Darkness infatti smette di diventare uno sparatutto qualunque non appena saremo in grado di utilizzare "i poteri dell'oscurità", un'inatteso regalo di compleanno per Jackie che porta in sé un duplice risvolto. Da un lato infatti, attivandoli a piacimento, possiamo far comparire ai nostri lati due specie di tentacoli che, nel corso del gioco, forniscono quattro poteri "speciali".
Possiamo utilizzarli per strisciare in luoghi altrimenti irraggiungibili e per colpire di sorpresa i nemici (il tutto con una spettacolare visuale in prima persona), per spostare oggetti di grandi dimensioni (una specie di Gravity Gun), per utilizzare due armi speciali e, infine, il potere più distruttivo, ovvero quello di creare un vortice in grado di risucchiare qualsiasi nemico nelle vicinanze.
L'altro scopo dei poteri è di dare vita ai Darkling, piccoli e bizzarri esseri infernali che possiamo comandare, ma non controllare completamente; anche in questo caso sono disponibili quattro varianti (tra cui un divertentissimo gunner che odia i comunisti e un kamikaze utile per far saltare in aria elementi dello scenario altrimenti indistruttibili) ottenibili nel corso delle missioni ma non disponibili tutte fin da subito.