Genere
Gestionale
Lingua
Tutto in italiano
PEGI
12+
Prezzo
€ 51,90
Data di uscita
25/3/2011

The Sims 3

The Sims 3 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
The Sims Studio
Genere
Gestionale
PEGI
12+
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
25/3/2011
Lingua
Tutto in italiano
Giocatori
1
Prezzo
€ 51,90

Lati Positivi

  • Il funzionamento del gioco è sempre quello
  • Editor di personaggi dignitoso
  • Si può sfruttare l’hardware della console

Lati Negativi

  • Mancano tantissimi elementi rispetto alle precedenti versioni
  • Quadro grafico ed effetto 3D deludenti
  • Bug e fluidità mediocre
  • Interfaccia di gioco confusa
  • Una conversione praticamente dimezzata

Hardware

The Sims 3 richiede una copia originale del gioco e un Nintendo 3DS. Volendo, possiamo utilizzare la fotocamera della console per fotografarci e utilizzare il nostro viso come icona-sim durante il gioco, oltre a sfruttare il giroscopio e il microfono per scatenare i poteri karma mutuati dalla versione per console HD.  

Multiplayer

Non sono presenti modalità di gioco in multiplayer.

Modus Operandi

Abbiamo giocato a The Sims 3 grazie a una copia retail del gioco fornitaci da Electronic Arts Italia. Purtroppo non siamo stati in grado di provare le esclusive funzionalità Street Pass per mancanza di altri giocatori; dal manuale di gioco risulta comunque che è possibile vedere i sim creati da altri giocatori connessi nello stesso momento e, eventualmente, invitarli nella nostra città.   

Link

Recensione

Vita simulata in 3D

The Sims 3 deve fare i conti con una nuova sfida.

di Francesco Destri, pubblicato il

Al di là dei milioni di copie vendute e dei tantissimi DLC e “pacchi” espansione pubblicati da due anni a questa parte, The Sims 3 può vantare un’altra particolarità non da poco: il sim-game di Electronic Arts è infatti approdato su qualsiasi piattaforma possibile e immaginabile (persino webOS), diventando così al di fuori dell’accoppiata PC-Mac un titolo di enorme successo anche su console casalinghe e portatili. L’ultima versione in ordine di tempo è quella per Nintendo 3DS, pubblicata il 25 marzo nel giorno di lancio della console ma giunta in redazione solo pochi giorni fa.

un 3d che non convince

Un ritardo cospicuo ma come si dice in questi casi meglio tardi che mai, anche perchè stiamo parlando di un brand da 125 milioni di copie, che in questa nuova incarnazione stereoscopica acquista ancor più valore. Purtroppo l’entusiasmo iniziale si infrange presto su una mezza delusione e non solo per un comparto visivo che colpisce negativamente fin da subito. Tra texture slavate, modelli poligonali poco dettagliati e una fluidità inspiegabilmente problematica, si capisce che l’hardware di 3DS è stato sfruttato poco e male. A ciò dobbiamo aggiungere caricamenti più lunghi del dovuto e un effetto stereoscopico tra i più deludenti visti nella prima ondata di titoli per 3DS.

Già il gioco in sé offre pochi spunti interessanti in quest'ottica, ma la profondità tridimensionale è davvero poca cosa e il continuo passaggio tra il display inferiore con tutti i menù di gioco e quello superiore diventa addirittura fastidioso, visto che per abituarsi all’effetto stereoscopico venendo da un quadro in 2D ci vuole comunque qualche secondo. Per fortuna The Sims 3 non ha basato la sua fortuna sulle bellezze grafiche e del resto, da questo punto di vista, nemmeno le versioni per Xbox 360 e PlayStation 3 avevano convinto più di tanto. Ma visti anche i precedenti risultati del gioco su iPhone e NDS, le aspettative erano comunque più alte. Più convincente il comparto audio, grazie soprattutto alla discreta varietà di canzoni in stile pop-rock, mentre i “gorgheggi” vocali tipici della serie sono stati riportati tali e quali anche in questa nuova versione.

troppe assenze che contano

Dopo la delusione grafica dovrebbe venirci in soccorso il gameplay, ma anche su questo versante il gioco non convince. Non ci aspettavamo certo tutti i contenuti delle versioni per PC e console HD, ma qui dobbiamo accontentarci di una sola modalità di gioco, un editor iniziale molto più limitato (sebbene dignitoso), due sole macrolocation cittadine (Centro Industriale e Parco Unione) e molti meno contenuti a livello di oggetti, potenziamenti, abilità e desideri, con questi ultimi due praticamente dimezzati (se non di più).

L'editor di personaggi non è completo come avremmo voluto, ma ci si può accontentare - The Sims 3
L'editor di personaggi non è completo come avremmo voluto, ma ci si può accontentare

In simili condizioni, l’esperienza di The Sims 3 è di fatto decimata e non giovano né la confusa interfaccia di gioco (davvero troppi comandi in un display così piccolo), né l’assenza dei bisogni del nostro sim, elemento di fondamentale importanza qui sostituito da un avviso generico di insoddisfazione che tra l’altro scatta sempre all’ultimo momento. Se poi consideriamo i bug (come quello del tempo che a volte non passa) e le altre assenze a livello di carriera, famiglia e alter ego (che non può nemmeno invecchiare), è facile capire come la drastica riduzione di opzioni, fattori ed elementi si sia rivelata un autentico boomerang per questa conversione. Certo, il funzionamento del gioco originale è rimasto invariato e, per quanto “piccolo” possa essere questo mondo simulato, ci si può comunque appassionare al proprio sim, svilupparlo a piacere e utilizzare la console per scatenare i poteri karma, ma se davvero volete vivere un’esperienza completa allora è d’obbligo rivolgersi alla versione per PC. Qui avrete solo una vaga idea di cosa possa davvero offrire il gioco.

Voto 2 stelle su 5
Voto dei lettori
Davvero deludente questa nuova conversione di The Sims 3, tecnicamente scialba, povera di contenuti e con un'interfaccia di gioco confusa... e anche il 3D è davvero poca cosa.

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!