Genere
Gestionale
Lingua
Tutto in italiano
PEGI
12+
Prezzo
€ 54,99
Data di uscita
5/6/2009

The Sims 3

The Sims 3 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
The Sims Studio
Genere
Gestionale
PEGI
12+
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
5/6/2009
Lingua
Tutto in italiano
Giocatori
1
Prezzo
€ 54,99

Link

Notizia

Giovanardi contro The Sims

La crociata del sottosegretario non risparmia i videogiochi.

di Sebastiano Pupillo, pubblicato il

Ormai noto quasi soltanto per le sue dichiarazioni omofobe, Carlo Giovanardi (sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alle politiche per la famiglia) ne ha "sparata" un'altra delle sue nel corso della trasmissione KlausCondicio: l'intervista è disponibile anche su YouTube e in fondo a questa notizia.

Obiettivo del nuovo attacco del politico modenese, ex UDC passato nel 2007 al Popolo della Libertà, è nientemeno che la serie di The Sims, accusata di fare parte di una non meglio identificata "campagna promozionale delle lobby che vogliono promuovere certi valori", in riferimento all'omosessualità.

Com'è noto, all'interno di The Sims è infatti possibile creare famiglie "non convenzionali" formate da due papà o due mamme con relativa prole; a tal proposito, il sottosegretario ha dichiarato:

"Auspico che i produttori di questo videogioco spieghino che da noi non esiste questa possibilità. Che il matrimonio uomo-uomo e donna-donna da noi è fuori legge. Che siano trasparenti verso i consumatori. Con queste iniziative viene tolta la normalità costituzionale per spiegare al bambino che invece è tutto lecito, tutto uguale e che possono essere messe sullo stesso piano situazioni che giuridicamente e costituzionalmente non lo sono. Questi videogiochi confondono le idee per cui si deve spiegare che il matrimonio gay non ha alcuna attinenza con la realtà. Auspico che i produttori lo facciano al più presto soprattutto se dovesse uscire la prossima edizione".




Commenti

  1. utente_deiscritto_5167

     
    #1
    Ancora co sto ca**o di "bambino"... IL BAMBINO NON DEVE GIOCARCI A CERTI GIOCH, PORCA T***AI!!!! Ragazzi, che ulcera, ma NESSUNO può scrivere una ca**o di lettera o pubblicare un ca**o di filmato??? Non se ne può più di sentire "I nostri bambini e bla bla bla".
  2. kikuchijo

     
    #2
    wow, un non giornalista intervista uno pseudo politico e insieme discettano lungo avvincenti linee di stereotipi e ignoranza.
    fa un po' frank zappa "I critici musicali sono persone che non sanno scrivere che intervistano persone che non sanno parlare per un pubblico che non sa leggere"

    p.s. ovviamente, nessun riferimento a chi ha postato la notizia che ha fatto solo il suo (lugubre) dovere, ma è per sottolineare il sotto vuoto spinto che questi 20 minuti rappresentano
  3. babalot

     
    #3
    shinx, la questione è proprio questa. secondo giovanardi, the sims dovrebbe avere il bollino 18+ invece di quello 12+. inutile aggiungere come a me appaia totalmente delirante il suo "pensiero" e la sua proposta ma vabbeh: è una mia personalissima opinione.
  4. |Sole|

     
    #4
    Beh, oggi si vota, per dire. Tutto conta.
  5. utente_deiscritto_5167

     
    #5
    Ah, quanto è vero Sole, ma non posso certo costringere la maggior parte degli italiani a votare come me!

    In generale, credo che la questione sia piuttosto elementare. In primo luogo il PEGI dovrebbe introdurre anche il bollino 14 (che mi pare proprio non ci sia. Parlo di Italia, in UK c'è il 15, ad esempio). Il salto da 12 a 16 anni lascia aperta una fascia troppo "pericolosa" (ovviamente parlando in termini sensazionalistici; in quelli pratici diciamo che in effetti, dai 12 ai 16 anni siamo nel fulcro dell'adolescenza, quindi un passaggio molto importante e delicato).

    In secondo luogo, la stampa e la TV dovrebbero MARTELLARE i giovani genitori, e i telespettatori in generale, con PUBBLICITA' PROGRESSO o "vaccate simili". Una bella campagna tipo: - "Responsabilizzatevi e responsabilizzate: seguite i vostri figli", " Il PEGI ci aiuta a capire i contenuti di cosa giocano i nostri bambini", "Non dimenticare di vedere se il videogame scelto è adatto a vostro figlio".... E così via.





    QUESTO dovrebbe fare un governo che si preoccupa sul serio dell'infanzia e dei giovani. NON sparare cazzate.
  6. ashleycube

     
    #6
    A me sorprende la tempestività con cui si scrive di un argomento politico in un sito di videogiochi proprio in un momento importante di elezioni ...
  7. |Sole|

     
    #7
    Shin, io penso che ognuno di noi debba intanto fare il suo. Parlo in generale, quindi non mi riferisco a te: tutti siamo disposti a indignarci su un forum, ma poi magari disertiamo le urne. Io dico intanto che ognuno di noi si può prendere la sua responsabilità civica e andarci, a votare, innanzitutto. E non lo dico per fare propaganda e dire "non votate lo schieramento di Giovanardi", se uno pensa che quello schieramento rispecchi globalmente i suoi pensieri, che lo voti, ci mancherebbe pure. Ma per me è importante intanto che esprimere la nostra opinione intanto è importante.

    Sul bollino 14, non so. Non metterebbe a tacere le polemiche, un Giovanardi qualsiasi non si ferma a questo per criticare in questo modo. Le critiche, lo sappiamo, sono spesso strumentali e basate sulla totale ignoranza di questo aspetto dell'entertainment, quindi qualsiasi cosa si faccia, non le metteremo mai a tacere.

    Concordo pienamente sul discorso della pubblicità: mi domando anzi perché associazioni come AESVI non si siano ancora mosse in tal senso, visto che sarebbe uno strumento importantissimo intanto per crearsi un'arma proprio contro questo tipo di esternazioni. Magari, se capiterà l'occasione, mi permetterò di estendere il suggerimento...
  8. |Sole|

     
    #8
    ashleycubeA me sorprende la tempestività con cui si scrive di un argomento politico in un sito di videogiochi proprio in un momento importante di elezioni ...

    Mah, è una notizia che ci riguarda, l'abbiamo data, come altre in passato di questo tenore. Se ritieni che ci sia dietro un secondo fine, o la volontà di favorire questo o quello, fidati, sei fuori strada. Se questa esternazione l'avesse fatta Di Pietro, o Bersani, o Grillo, o Chicchessia, sarebbe stata data uguale uguale.
  9. utente_deiscritto_5167

     
    #9
    Questa mi mancava proprio: Next-fazioso. LOL. Forse i politici sparano più idiozie in periodo pre-elettorale ed un sito di informazione videoludica ci tiene aggiornati? Direi che la situazione è questa, Ashleydude. Non vediamo "gomblotti" e prezzemolo ovunque, su.
  10. efus

     
    #10
    ......io non commento...prima di tutto si crea la difficoltà del come apostrofare questo....non saprei...demente totale? Poi non è una cosa bella prendersela con i vecchi, certo, magari toglierli dalla politica e mandarli in un'ospizio sarebbe meglio, ma mi rendo conto che non si puà avere tutto dalla vita, anzi oramai ci stiamo abituando al non avere niente. Comunque io non commento, si può forse esprimere un parere serio su un argomento simile? Su uno pseudo coso alle famiglie che dice "Auspico che i produttori di questo videogioco spieghino che da noi non esiste questa possibilità. Che il matrimonio uomo-uomo e donna-donna da noi è fuori legge."... fuori legge....vistp il termine penso che da piccolo abbia letto troppi Tex? comunque io non commento....e francamente del sotto (sviuppato?) coso alla famiglia me ne sbatto altamente...tanto con i tempi che corrono chi può permettersi una famiglia? giusto quella di the sims si può. IO se avro fortuna, coclusa la mia laurea (giurisprudenza) mi smazzerò 16, 20 anni e poi potrò pensare di fare 1 figlio...forse eh...Comunque insisto: IO QUESTE ENORMI STR*****E NON LE COMMENTO PERCHÈ MI URTANO IL SISTEMA NERVOSO!
Continua sul forum (53)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!