Genere
Gestionale
Lingua
Tutto in italiano
PEGI
12+
Prezzo
€ 69,99
Data di uscita
29/10/2010

The Sims 3

The Sims 3 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
The Sims Studio
Genere
Gestionale
PEGI
12+
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
29/10/2010
Lingua
Tutto in italiano
Giocatori
1
Prezzo
€ 69,99
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Surround 5.1

Hardware

In lavorazione per tutti i formati, The Sims 3 ci è stato presentato nella sua versione HD, diretta cioè a PlayStation 3 e Xbox 360. Non è stato rivelato alcun particolare, invece, circa le novità che la versione per Nintendo 3DS porterà con sé.

Multiplayer

Con questo nuovo episodio, tutto il lato "sociale" del gioco è stato enormemente potenziato - in quanto traslato dalla versione PC. Sarà dunque possibile creare e condividere contenuti, integrare la propria esperienza di gioco ai social network più famosi e rimanere sempre in contatto con i propri amici.

Link

Eyes On

[E3 2010] Vivere, per gioco

Tutte le novità di The Sims su console, in presa diretta.

di Jacopo Mauri, pubblicato il

The Sims è sicuramente uno di quei brand che, più di altri, rappresenta un vero e proprio simbolo dei giochi per PC e viene tuttora identificato con questa piattaforma, nonostante la serie abbia cercato più volte l'approccio con le console, attraverso conversioni e spin-off più o meno riusciti. Una situazione che con l'arrivo del terzo capitolo della saga principale potrebbe cambiare.

Una nuova era

Presso lo stand E3 di Electronic Arts abbiamo dovuto restare in fila per circa un'ora prima di poterci infiltrare nella saletta dedicata al nuovo episodio della saga, che trova la sua più grande particolarità nell'essere un progetto sviluppato appositamente per console. E quando si dice “console”, specialmente per un gioco EA, si intende tanto l'accoppiata di piattaforme HD (Xbox 360 e PlayStation 3) quanto Wii, l'ammiraglia casalinga di Nintendo, passando poi per tutti i portatili. Tutti, anche il nuovissimo oggetto del desiderio di milioni di giocatori: il Nintendo 3DS. Sulle particolarità stereoscopiche (e non) di questa versione portatile è però ancora presto per dilungarsi, tant'è che la presentazione del gioco è avvenuta unicamente in relazione ai classici formati HD.
La prima cosa che ci è stata ampiamente sottolineata è che anche un brand storico come quello di The Sims non può permettersi di passare da PC a console senza vagliare attentamente le differenze che le due piattaforme hanno tra loro. Gli sviluppatori hanno pertanto cercato di trasportare la magia tipica della serie riadattandola però ai diversi canoni di gameplay: nella fattispecie, sembra che il principale elemento ad essere cambiato sia l'approccio generale, meno complesso da gestire e più immediatamente fruibile da parte dei giocatori.

Elementi intoccabili...

Prima però di entrare nel merito delle novità, gli sviluppatori ci hanno mostrato alcuni elementi fondamentali che, intrecciandosi col nuovo, costituiscono la base di partenza di ogni The Sims che si rispetti. In questo senso, senz'altro immancabile era l'elemento “personalizzazione”, di fatto ampiamente presente grazie alla funzione Create a Style, con la quale andare a modificare nel dettaglio il proprio alter-ego, sia dal punto di vista fisico che modaiolo-estetico.
Anche il lato caratteriale viene integralmente orientato in questa nuova versione, con la solita pletora di tratti comportamentali che possono essere assegnati ai nostri Sim: come sempre, questi ne rispecchieranno poi coerentemente non solo i singoli elementi, ma anche le possibili combinazioni che la somma di più tratti può generare.
L'idea è poi quella di creare un'esperienza di gioco che, dal punto di vista dell'avatar, possa rispecchiare ogni fascia d'età: si va così dalla possibilità di creare un giovane Sim a quella di optare invece per un alter-ego anziano. Anche in questo caso vale la pena di sottolineare come la realizzazione grafica resti sempre di alto livello, grazie a modelli tridimensionali realistici e texture ben definite che vanno a caratterizzare volti e particolari di ogni personaggio.

...al fianco di novità

Parlando di questo progetto per console, il producer del gioco ha sottolineato come, di recente, la serie di The Sims abbia ricevuto notevoli migliorie nelle sue versioni per PC, grazie all'integrazione con i social network, lo sviluppo di una community ancora più estesa e infine il supporto in generale all'online da cui è seguito lo sviluppo di contenuti generati dagli utenti.
Sono questi i “punti di forza” che ora si preparano ad arrivare nella versione console, anche in virtù del supporto sempre più esteso che PlayStation 3 e Xbox 360 hanno mostrato nei confronti dell'apertura agli aspetti sociali. Così, innanzitutto, anche su questa versione sarà possibile creare oggetti di ogni genere, in seguito organizzati e catalogati in un apposito pannello che si occupa di suddividerli per categorie (indicando ad esempio i più scaricati dagli utenti), in modo da rendere la loro consultazione più semplice e intuitiva.
Inoltre, nell'ottica di avvicinare la serie alla “filosofia console”, i programmatori hanno deciso di inserire una lunga serie di achievement, da sbloccare al raggiungimento di particolari obiettivi: questi saranno automaticamente pubblicati sul profilo del giocatore, così da tenere i suoi contatti sempre al corrente dei progressi raggiunti.

Un gameplay rivisto

Anche parlando delle pure e semplici meccaniche di gioco, questa nuova versione di The Sims si fa portatrice di interessanti novità. In linea generale, come accennato, ci si è mossi nella direzione della semplificazione, ritenendo che i giocatori console siano abituati a ritmi di gioco più rapidi, e non siano dunque disposti ad investire ore e ore solo per raggiungere un obiettivo.
Rilanciando il gameplay nell'ottica di spingere i giocatori a “uscire di casa” per socializzare con gli altri Sim, gli sviluppatori hanno inserito novità proprio nell'ambito della socializzazione: e se nelle versioni PC per centrare il proprio traguardo era necessario spendere più tempo, ora è possibile sveltire queste pratiche grazie ad un particolare pannello in cui sono raccolti determinati poteri, buoni e cattivi.
Nella dimostrazione mostrataci, ad esempio, è stato possibile usare un potere particolare per mettere fuori gioco un concorrente in amore, e dunque avvalersi di un potere positivo “porta fortuna” per gettarsi all'assalto della ragazza contesa. Il tutto resta strettamente legato a “challenge point” da guadagnare proseguendo nel gioco e, dunque, non si ha un'eccessiva semplificazione del gameplay: i poteri sono infatti utilizzabili in maniera limitata, e proprio in correlazione all'esperienza accumulata durante il gioco stesso.
Sembra, concludendo, che i programmatori stiano lavorando per ottenere un gioco più dinamico e dall'approccio più semplice, inserendo piccole e grandi novità che possano caratterizzare, in maniera adatta alle console, la classica “via” di The Sims: per gli appassionati, ricordiamo che l'uscita è attualmente prevista per l'autunno del 2010.


Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!