Genere
Sportivo
Lingua
Inglese
PEGI
3+
Prezzo
67,90 Euro
Data di uscita
9/10/2003

Tiger Woods PGA Tour 2004

Tiger Woods PGA Tour 2004 Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
EA Sports
Genere
Sportivo
PEGI
3+
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
9/10/2003
Lingua
Inglese
Giocatori
4
Prezzo
67,90 Euro

Lati Positivi

  • Tecnicamente ben realizzato
  • Personaggi di dimensioni generose e ottimamente animati
  • Sonoro molto curato
  • Un numero enorme di buche e percorsi
  • Tantissime opzioni differenti
  • Un numero spropositato di segreti
  • Giocabilità eccezionale
  • Longevità incredibile

Lati Negativi

  • Qualche imperfezione tecnica
  • Swap dei dischi un po' fastidioso

Hardware

Tiger Woods PGA Tour 2004 risiede su ben due mini-dvd e occupa 40 blocchi sulla memory-card. Fruibile da uno a quattro giocatori, dispone inoltre della possibilità di interfacciarsi con il GameBoy Advance e supporta il Dolby Pro Logic II.

Multiplayer

Il gioco prevede una sfida per due giocatori in contemporanea o fino a quattro, però alternandosi. Molteplici modalità molto divertenti aspettano i provetti golfisti e la longevità, già enorme, riceve un'ulteriore spinta.
Recensione

Tiger Woods PGA Tour 2004

Togliete la polvere dal set di mazze ormai usurato e lustratele. Ora procedete con le scarpe: mi raccomando, non lesinate con il lucido. L'abbigliamento non è importante, il golf è cambiato ed è aperto a tutti, anche alle persone con i look più bizzarri. Electronic Arts ci porta insieme a Tiger Woods nel PGA Tour: siete pronti alla sfida più elettrizzante della vostra vita?

di La Redazione, pubblicato il

Lo shopping non si limita soltanto all'essenza del personaggio, ma anche al suo modo di comportarsi e di vestirsi. Possiamo comprare le sue animazioni di giubilo o di delusione fra un gamma enorme di scelte, abbiamo a disposizione enormi set di mazze, palline, impugnature, guanti, cappelli, persino i calzini, insomma tutto quanto riguarda il vestiario e l'armamentario del provetto golfista. L'abbigliamento non è solo una questione di piacevolezza oculare quanto una delicata scelta che influirà anch'essa sulle potenzialità del nostro giocatore: un paio di occhiali alla moda lo renderanno più sicuro di sé e quindi più rilassato nei tiri decisivi, una mazza griffata aumenterà la gittata dei nostri tiri, una particolare tipologia di pallina soffrirà meno il vento e gli esempi potrebbe continuare ancora per lungo.
La domanda ora sorge spontanea: come si guadagnano tanti soldi? Semplice: giocando. Ogni diversa prova del circuito, di qualsiasi tipologia essa sia, porterà nelle nostre tasche un quantitativo pecuniario che varierà in base alle nostre performance, con il surplus di alcuni particolari bonus in caso di alcune nostre giocate spettacolari: per esempio ogni birdie, termine tecnico con il quale si indica il completamente della buca con un tiro in meno rispetto a quelli previsti, sarà accompagnato dall'applauso del pubblico e da un maggior riscontro di denaro. Comportarsi bene nelle diverse prove aiuterà a darci visibilità, con conseguenti contratti con gli sponsor che diventeranno una piacevole fonte di guadagno. Elencare tutte le opzioni disponibili è un'impresa assai improba: Tiger Woods PGA Tour 2004 stupisce per la sua varietà impressionante e per le sue idee, che spesso ci hanno lasciati senza fiato. Fra le opzioni più strane abbiamo la possibilità di controllare un vero e proprio calendario che scorre in tempo reale seguendo l'orologio interno della console e che ci permetterà, in particolari giorni, di accedere a tornei altrimenti non disponibili. L'amante del golf ha tantissime opzioni e competizioni fra cui scegliere, a partire dell'intero PGA Tour, fino a sfide uno contro uno contro improbabili giocatori attraverso un giro mondiale all'insegna del golf. Il numero di buche e di percorsi disponibili è spropositato ma ha una piccola ripercussione sul supporto ottico: il gioco, come già detto in precedenza, è stato riversato su due mini-dvd, il che spesso comporterà al cambio del disco di gioco.
Le possibilità non si fermano qui però e sono destinate ad aumentare con il gioco grazie ad alcune innovazioni introdotte da Electronic Arts. In principio notiamo come il gioco supporti il collegamento con il GameBoy Advance, dove si possono scaricare le caratteristiche del nostro personaggio. Il portatile di casa Nintendo inoltre agisce come chiave permettendo di sbloccare numerose opzioni altrimenti non disponibili. La nuova opzione di Electronic Arts si chiama EA Sports Bio e permette di sbloccare alcune opzioni in maniera altrimenti non possibile. Vari fattori agiranno su un livello, che misurerà la vostra fedeltà verso il gioco: il numero di ore complessivo per esempio accrescerà tale valore, che è destinato a salire esponenzialmente nel caso il gioco si accorga che sulla vostra memory-card compaiono altri salvataggi dei titoli sportivi Electronic Arts di quest'anno, quindi accompagnati dall'anno 2004. Dopo aver raggiunto un numero sufficiente di crediti questi potranno essere investiti nell'acquisto di nuove opzioni di gioco o di alcuni bonus altrimenti inaccessibili.

LA PALLA E' FINITA... NEL PARCHEGGIO!

Per un gioco di golf la realizzazione tecnica è importante in un punto fondamentale, cioè la chiarezza visiva: il giocatore deve sempre poter capire senza problemi ed incertezze dove potrà finire la pallina e la perfetta conformazione ed inclinazione del green. Tiger Woods PGA Tour 2004, salvo qualche sparuto difetto d'inquadrature, si comporta in maniera egregia da questo punto di vista, proponendo una visuale chiara e precisa per il giocatore. La fase di conclusione del green è realizzata perfettamente ed è sempre chiara l'inclinazione delle cunette e dei dossi. I personaggi sono di dimensioni generose, animati con cura e dovizia di particolari e i loro movimento appaiono reali e fluidi. Le animazioni sono così curate che la loro corporatura e la loro età traspare agli occhi del giocatore, dando una sensazione di pesantezza e di forza nel caso di un giocatore nerboruto e giovane ed evidenziando la fragilità nel caso sia un giocatore anziano a tirare. Appassionarsi alle controparti digitali è questione di poco tempo e spesso ci si trova ad esultare con la propria controparte o a maledire l'avversario che continua a darci filo da torcere.
Le ambientazioni, spesso decisamente bucoliche, brillano per realizzazione e i fondali sono dettagliati e ricchi di particolari. Semplicemente spettacolari alcuni effetti speciali, come in occasione di un tiro particolarmente riuscito o decisivo, nel quale la visuale diventerà cinematografico e il cuore del nostro giocatore batterà a mille, facendo vibrare energicamente il joypad. I difetti presenti sono assai marginali e riguardano qualche piccolo e sparuto rallentamento e la compressione dei filmati, che appaiono un po' sporchi e appannati. Dal lato sonoro segnaliamo un commento parlato chiaro e molto coinvolgente, svolto a due voci da due ottimi speaker. Per quanto riguarda le musiche possiamo contare sulla presenza di numerosi generi e gruppi misconosciuti ma molto piacevoli da ascoltare, mentre durante il gioco ci si limita ad udire la natura circostante.
Come abbiamo già ampiamente sottolineato nel corso della recensione Tiger Woods PGA Tour 2004 ci ha stupito, ci ha divertito e spesso ci ha anche esaltato: a nostro avviso siamo di fronte ad uno dei titoli sportivi dell'anno, capace di incollare il giocatore allo schermo per moltissimo tempo.

Voto 5 stelle su 5
Voto dei lettori
Tiger Woods PGA Tour 2004 è un vero e proprio hole-in-one da parte di Electronic Arts e probabilmente siamo di fronte ad uno dei titoli sportivi più divertenti dell'anno. Lo sviluppatore americano non ha sbagliato assolutamente nulla e la risultante è un gioco tanto divertente quanto vario e coinvolgente. L'aspetto tecnico è notevole e lodevole per quanto riguarda le ambientazioni e i personaggi. L'aspetto sonoro va di pari passo rispetto a quello grafico, con un commento parlato ottimo ed una scelta musicale d'impatto. Il sistema di controllo è semplicemente eccezionale, intuitivo, facile da usare ed allo stesso tempo dotato di uno spessore invidiabile. La varietà è impressionante, il numero di competizioni spropositato e, contando anche una modalità multiplayer realizzata in maniera magistrale, la longevità raggiunge vette invidiabili. Inoltre, cosa non da poco, il titolo è adatto a tutti, sia ai novizi del genere sia ai giocatori più smaliziati grazie alle sue caratteristiche arcade ed allo stesso tempo è dotato di uno spessore nel gameplay che molti altri titoli si sognano lontanamente. Ribadiamo il concetto già espresso: siamo di fronte ad una delle sorprese dell'anno, visto che un titolo così coinvolgente e divertente non ci capitava da parecchio. Caldamente consigliato a tutti, perderlo a nostro avviso sarebbe un vero e proprio delitto.