Genere
Guida
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
28/6/2004

TOCA Race Driver 2: Ultimate Racing Simulator

TOCA Race Driver 2: Ultimate Racing Simulator Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Codemasters
Genere
Guida
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
28/6/2004
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
12

Lati Positivi

  • Aspetto tecnico di ottima fattura
  • Motore grafico sempre fluido
  • Modello di guida divertente
  • Vario e originale
  • Supporto per il gioco online

Lati Negativi

  • Visuale esterna spesso scomoda
  • Alcuni mezzi non sono divertenti da guidare

Hardware

Per giocare a TOCA Race Driver 2: Ultimate Racing Simulator abbiamo bisogno di una confezione originale del gioco e di un Xbox. Il gioco supporta il servizio Xbox Live, il system-link, la possibilità di usare colonne sonore personalizzate e il Dolby Digital 5.1. In-Game.

Multiplayer

Attraverso il system-link o Xbox Live si possono affrontare fino a dodici concorrenti nella stessa sessione di gioco, mentre altrimenti si può utilizzare il consueto split-screen, limitato però a due soli giocatori.

Link

Recensione

TOCA Race Driver 2: Ultimate Racing Simulator

La vita di un pilota professionista non è rose e fiori fin dal principio. Prima di tutto c'è tanta gavetta, tanti rospi da ingoiare, tante competizioni in cui primeggiare partendo dai bassifondi. Codemasters vi sfida a dimostrare il vostro valore al volante, nei panni di un giovane pieno di belle speranze. Riuscirete a sfondare nella competizione o fallirete miseramente?

di La Redazione, pubblicato il

Durante le gare si potranno assistere ai tipici "trenini di auto" delle gare monomarca: con questo termine indichiamo lo sfruttamento intensivo della scia prodotta dalle macchine per quanto riguarda i rettilinei, che porta proprio a dei veri e propri serpentoni di piloti in gara. La maggior parte dei sorpassi infatti avviene in frenata o in ingresso di curva, dove ci si può staccare dal gruppo e sfruttare la scia acquisita. Gli avversari, guidati da un'ottima intelligenza artificiale, sono combattivi dalla prima all'ultima curva e "venderanno cara la pelle", come si suol dire. La CPU si dimostra molto lesta nello sfruttare i nostri tentennamenti e le nostre indecisioni e spesso guida in maniera brusca, non lesinando alcune sportellate. I piloti avversari hanno delle routine d'intelligenza artificiale molto sviluppate e non vanno crisi nemmeno se blocchiamo loro la strada sulla pista. Per diletto abbiamo provato a metterci di traverso in una chicane, convinti che le auto avversarie si fermassero formando una colonna, simile a quelle che si vedono in Italia durante gli esodi estivi. Invece, con nostro stupore, abbiamo potuto notare come la CPU non sia minimamente entrata in crisi per il nostro comportamento bizzarro, tagliando vistosamente sull'erba ed evitandoci come se fossimo un oggetto posto in mezzo alla pista, proseguendo poi la gara senza degnarci di attenzione.

COME AFFRONTARE UNA COMPETIZIONE

Il modello di guida scelto dai programmatori Codemasters è un ottimo ibrido fra arcade e simulazione, comunque più tendente alla prima categoria che alla seconda. Le auto si comportano in maniera efficace e attinente alla realtà grazie a un modello fisico eccezionale, che porta anche a ribaltamenti del mezzo nei casi più estremi. Questo discorso purtroppo non è valido per tutte le tipologie di veicoli disponibili, che variano dalle auto da DTM (il campionato turismo teutonico) fino ai camion, passando per i pick-up e le auto da rally. I pesanti mastodonti da alcune tonnellate, per esempio, si muovono per le piste in maniera pachidermica, rendendo le loro competizioni assai difficili ed a nostro avviso poco divertenti, mentre le auto da rally peccano nel senso opposto con una fisica troppo sbarazzina. Certamente non ci si può lamentare, vista la grande varietà di auto e competizioni disponibili, ma ci sembrava giusto porre la vostra attenzione su questi aspetti.
Le auto si danneggiano completamente in maniera abbastanza realistica e i danni si ripercuotono sullo svolgimento delle gare. Scordatevi di completare una competizione ai primi posti con il motore completamente danneggiato o con il cambio a pezzi, visto che in questo caso la performance ne risentirà sicuramente. Per questo è necessario guidare con prudenza evitando gli scontri più duri, mantenendo una condotta di gara sempre corretta. Sia chiaro: ci si può tranquillamente appoggiare in curva all'avversario o lottare fianco a fianco in continue sportellate, ma scordatevi di togliere un pilota dall'altrui traiettoria colpendolo in pieno senza ricevere alcun danno al proprio veicolo.

CAMPER O ROULOTTE?

Per quanto riguarda il multiplayer non mancano certamente numerose opzioni disponibili: abbiamo la possibilità di sfidarci attraverso lo split-screen, il system-link o di giocare online via Xbox Live. Il funzionamento di quest'ultimo servizio è sempre il consueto, ma rinfreschiamo la memoria ai meno attenti. Dopo esserci collegati possiamo accedere alle diverse opzioni di gioco cercando subito una gara senza alcun criterio, o scandagliando la rete alla ricerca di una partita che rientri nei nostri canoni, filtrando i match disponibili secondo le nostre esigenze. Una schermata ci riassumerà tutte le partite disponibili, elencandoci il nome del giocatore che sta ospitando il campionato, il numero di giocatori che ne prendono parte, la tipologia di gara e la qualità della connessione. Quest'ultimo particolare che può influire sullo svolgimento della competizione, è rappresentato da delle stelle: se l'astro è nero conviene evitare tale partita, perché potrebbe essere afflitta da problemi di lag, mentre se compaiono tre stelle gialle possiamo giocare senza alcun problema. Nel caso decidessimo noi stessi di ospitare una partita ci pensa direttamente Xbox a stabilire quanti giocatori possiamo supportare per fornire una partita degna di tale nome.
Fra le opzioni più utili segnaliamo la possibilità di escludere le collisioni, in modo da svolgere una gara senza l'assillo di poter perdere a causa di un giocatore non troppo incline al rispetto altrui. Purtroppo in questo caso le auto comunque appaiono solide e non in wireframe, impedendo la visualizzazione corretta della pista nelle situazioni più concitate, difetto a nostro avviso fastidioso. Nel corso delle partite online ci sono capitate alcune esperienze negative, con alcuni americani indisponenti che ci hanno apostrofato all'urlo di "pizza, pizza, mafia" non appena abbiamo fatto il nostro ingresso in una competizione: fortunatamente sono stati alcuni casi isolati (e sarebbe ingiusto fare di un'erba un fascio apostrofando tutti gli americani d'ignoranza), evitabili nel caso sfidiate persone di vostra fiducia.

METTI UNA TIGRE NEL MOTORE!

Per quanto riguarda l'aspetto tecnico possiamo tranquillamente affermare che i programmatori di Codemasters hanno svolto un lavoro eccellente e privo di sbavature. Il motore grafico è estremamente solido e mantiene sempre una fluidità costante a 60 fotogrammi al secondo, senza mostrare mai alcun tentennamento, nemmeno con venti vetture sullo schermo. L'orizzonte visivo è straordinario e le piste si dipanano a perdita d'occhio. Le auto sono modellate in maniera esemplare e le loro carrozzerie si deformano completamente, con vetri e fanali che letteralmente esplodono durante gli urti. Non ci sono piaciuti alcuni riflessi, relativi sia all'asfalto sia ai cristalli delle vetture (quest'ultimi si scorgono osservando con attenzione i replay), che appaiono eccessivi e innaturali, ma si tratta proprio di voler cercare il pelo nell'uovo. Le visuali a disposizione del giocatore sono tutte di ottima fattura e variano da quella più esterna fino a quella rasente l'asfalto, passando per l'interno della vettura. La nostra preferita è quella con l'inquadratura appoggiata al cofano, che offre sia un'ottima visibilità sia una sensazione di velocità splendida, mentre riteniamo che la visuale dall'asfalto sia di difficile utilizzo. In alcune situazioni, come per esempio guidando i mastodontici camion, l'inquadratura più esterna diventa inutilizzabile perché sceglie un punto di vista decisamente scomodo. I filmati che raccontano le vicende del nostro pilota sono realizzati in maniera eccellente, con una buona regia e una modellazione dei personaggi accattivante.
Il sonoro è anch'esso di ottima qualità e può contare su poche musiche (ma ben fatte) e su degli effetti sonori eccezionali. Il rombo dei motori è veramente ben realizzato ed è un piacere correre sentendo il "canto dei pistoni", se possiamo così definirlo. Il doppiaggio italiano è di ottima qualità, come tutta la traduzione del gioco, e non si segnalano né sbavature né svarioni dovuti ad adattamenti bislacchi.
In definitiva TOCA Race Driver 2: Ultimate Racing Simulator è un gioco eccezionale, meritevole d'attenzione, estremamente curato e sviluppato con intelligenza. Si tratta di uno dei migliori giochi di guida per Xbox e uno dei racing-game più divertenti dell'anno.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
I programmatori di Codemasters hanno fatto centro e sono riusciti a svecchiare un settore ormai afflitto dai cloni e plagi di Gran Turismo. L'idea di incentrare l'esperienza di gioco in single-player sulla carriera di un promettente pilota è originale ed esula dalla solita trafila del "prendi l'auto-truccala a più non posso-corri in pista", sequenza di eventi che il capolavoro di casa Polyphony Digital ha introdotto e che tutti si sono limitati a copiare. La presenza di competizioni monomarca o con auto della stessa potenza ha ridotto a zero la possibilità di "gabbare" la CPU con mezzi superiori in tutto e per tutto e, complice una partenza che avviene sempre nelle retrovie, ha aumentato in maniera esponenziale la sfida. Il modello di guida semplicemente eccezionale, facile da assimilare ma allo stesso tempo con una profondità invidiabile, e un'intelligenza artificiale di ottimo livello, con avversari computerizzati che si scambiano sportellate e chiudono gli spazi in maniera credibile, costituiscono il piatto forte di questa produzione. La grande varietà di competizioni disponibili, anche se non tutte qualitativamente eccellenti, è da lodare e coinvolge a lungo il giocatore. Un comparto tecnico semplicemente eccezionale fa da ciliegina sulla torta a una produzione curata, realizzata con criterio ed intelligenza. TOCA Race Driver 2: Ultimate Racing Simulator è sicuramente uno dei migliori giochi di guida disponibili per Xbox ed è la dimostrazione palese che spesso una buona idea può svecchiare una tipologia di gioco che sembrava ormai aver detto tutto.