Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Tokyo Game Show 2011

Speciale

Il TGS che non c'è stato

Poco da segnalare al di fuori del mondo delle console portatili.

di Stefano Castelli, pubblicato il

Come forse avrete sospettato, il leit motif dei prossimi anni in Giappone riguarderà lo scontro tra Nintendo 3DS e PlayStation Vita. Se andiamo a spulciarci tutti gli annunci e le presentazioni di questo Tokyo Game Show saltando quelle relative alle due console portatili ci rendiamo conto di come le home console siano passate decisamente in secondo piano sia nell'interesse del pubblico che in quello dei produttori stessi.

Qualcosa per le home console

Ovvero, che cosa c'era al TGS 2011 per PlayStation 3, Xbox 360 e Wii? La risposta più rapida e onesta può essere "poche novità": in effetti praticamente tutti i giochi più importanti per la tripletta delle console da casa erano già noti e presentati in precedenza almeno una volta. Difficile individuare delle vere e proprie novità "da fiera" in tal senso. La novità più intrigante può essere identificata con l'annuncio di Dead Or Alive 5 per PlayStation 3 e Xbox 360, il primo capitolo inedito della saga ad essere sviluppato da Team Ninja dopo l'addio di Itagaki. C'è stata l'occasione di rivedere in azione Anarchy Reign, Ninja Gaider 3, NeverDead, Silent Hill: Downpour, Ace Combat: Assault Horizon e I Cavalieri dello Zodiaco: La Battaglia per il Santuario (esclusivo, questo, a PlayStation 3). Capcom ha mostrato un nuovo trailer del prossimo capitolo di Devil May Cry affidato ai lavori di Ninja Theory: un filmato che risulta quantomeno migliore dei precedenti ma che tutto sommato sembra ancora non giustificare il frame-rate dimezzato rispetto al quarto capitolo della saga. Sempre Capcom ha ri-presentato il suo action-RPG Dragon's Dogma, cui ha fatto eco From Software con il suo severissimo Dark Souls, seguito non ufficiale dell'acclamato Demon's Soul.

Dragon's Dogma, il vasto action-RPG di Capcom per PlayStation 3 e Xbox 360 - Dragon's Dogma
Dragon's Dogma, il vasto action-RPG di Capcom per PlayStation 3 e Xbox 360

Chiude la tripletta dei titoli made-in-Capcom il possente Asura's Wrath, apparentemente tanto debole sul fronte squisitamente tecnologico quanto intrigante per combattimenti e personaggi. Sega prova a farsi notare col suo Sonic Generations e con l'interessante Binary Domain (sparatutto che strizza violentemente l'occhio alle produzioni occidentali). In buona salute è anche apparso Soul Calibur V, protagonista di un nuovo trailer.

Assenti o semplicemente in disparte

La lista dei grandi assenti di questo TGS è piuttosto corposa. Si parte dal già citato e rimandatissimo The Last Guardian per passare in scioltezza a Metal Gear Rising. Si procede con il fantomatico nuovo capitolo di Zone of Enders (ZOE per gli amici), non pervenuto, e con l'altrettanto ventilato nuovo episodio di Castlevania che nei rumor pre-fiera sembrava praticamente una certezza. Anche Final Fantasy XIII Versus sembra scomparso nel nulla, evidentemente soppiantato per ora da Final Fantasy XIII-2. No-show anche per The Devil's Third, il nuovo progetto di Itagaki (padre di Dead or Alive e Ninja Gaiden) che non è comparso neppure sotto forma di miseri screenshot. Assente, infine, anche l'atteso Resident Evil 6, oggetto di un fake che ha per qualche ora illuso i fan della saga. Volendo fare un salto sul fronte hardware possiamo elencare tra gli assenti la fantomatica next-gen delle home-console. Giustificabile per Sony e Microsoft, che di fatto non hanno mai annunciato le proprie nuove console, un po' meno per Nintendo che sembra aver dimenticato di aver presentato al mondo il suo Wii U nemmeno quattro mesi fa.

Project Draco, lo pseudo-figlio di Panzer Dragoon in esclusiva per Kinect
Project Draco, lo pseudo-figlio di Panzer Dragoon in esclusiva per Kinect

Una breve nota va riferita a Microsoft, chiaramente la rinunciataria fra i tre grandi produttori di videogame. Le politiche di vendita di Xbox 360 per il Giappone, abbastanza promettenti a inizio generazione, su sono decisamente rivelate fallimentari e in modo abbastanza ironico proprio quando la società americana partecipa in un cantuccio al Tokyo Game Show le vendite settimanali della console scendono sotto il migliaio di copie. Una situazione di non-ritorno che può effettivamente aprire la discussione relativa al futuro di Xbox nella terra del sol levante, in vista della prossima generazione. Presso lo stand Microsoft si è notata comunque una lineup interessante, con Forza Motorsport 4 e Gears of War 3 in bella mostra. Da notare qualche novità per Kinect, con le presentazioni di Project Draco e Demonic Pitch, nonché col ritorno sotto i riflettori del nuovo capitolo di Steel Battalion. Troppo poco per interessare l'utenza Giappone, abbastanza per ribadire "Hey! Ci siamo anche noi!".

Tirando le somme

Era piuttosto difficile peggiorare rispetto al Tokyo Game Show dello scorso anno in effetti. Eppure in qualche modo l'edizione 2011 c'è riuscita, scivolando quasi silenziosa e arrivando qui da noi in occidente solo con qualche interessanto eco, un po' di rimpianti e la netta impressione di un forte cambiamento di rotta di un'intera industria. La maggiore dedizione alle console portatili si affianca al particolare interesse dimostrato da importanti produttori (come Square Enix) per il crescente mercato dei giochi per telefoni cellulari: un futuro tascabile è dunque quello che si profila per l'industria giapponese? E se anche fosse, si tratterebbe di un male per i videogiocatori? In linea di massima no, non sarebbe necessariamente un male, dal momento che gli anni appena trascorsi hanno saputo regalare decine di importanti videogame pubblicati proprio su console portatile. Per contro, la netta frenata sul fronte dello sviluppo tecnologico e - in larga parte - concettuale dei videogame giapponesi è stata ulteriormente ribadita in questa fiera. Le console HD sono sempre più in secondo piano e con esse la realizzazione di motori grafici complessi e concept di gioco particolarmente evoluti. Il particolare status del mercato giapponese permette alle software house di ripetere e reiterare senza il vero bisogno di evolvere le meccaniche di gioco. Una situazione che può risultare particolarmente ghiotta per i patiti dei "tempi che furono", quando la maggior parte dei best-seller aveva gli occhi a mandorla, ma che magari inizia a stare stretta a chi vuole che i videogame si incamminino verso una strada di evoluzione che in Giappone pare di fatto smarrita.


Commenti

  1. GioB

     
    #1
    comunque nintendo non ha fatto annunci al tgs ma in una conferenza a se stante

    veramente deludente questo tgs,a giudicare dalle notizie direi che la gamescom è stata più interessante
  2. Stefano Castelli

     
    #2
    GioBcomunque nintendo non ha fatto annunci al tgs ma in una conferenza a se stante


    Hai mica provato a leggere l'articolo?
  3. SirMana

     
    #3
    Mettiamola così, sto tgs lo vedo come l'antipastino in vista di ciò che deve uscire/sta uscendo tra fine 2011/inizio 2012...
    Io per dire sono fiducioso su vista e perchè no, pure su 3ds, apparte lo "scivolone" iniziale.
    Di giochi interessanti tutto sommato ne sono stati annunciati o riconfermati.Poi da ora, vedremo come si evolverà il tutto in questo 2012.
    a livello puramente nerd poi che devo dire, non mi sono esaltato da morire, come ho detto sul forum, ma non mi succede da 1 po' di fiere , annunci singoli particolari a parte.Sarà l'avanzata casual e markettara, sarà il cambio generazionale, sarà bo.
  4. Stefano Castelli

     
    #4
    SirManaMettiamola così, sto tgs lo vedo come l'antipastino in vista di ciò che deve uscire/sta uscendo tra fine 2011/inizio 2012...
    Io per dire sono fiducioso su vista e perchè no, pure su 3ds, apparte lo "scivolone" iniziale.
    Di giochi interessanti tutto sommato ne sono stati annunciati o riconfermati.Poi da ora, vedremo come si evolverà il tutto in questo 2012.
    a livello puramente nerd poi che devo dire, non mi sono esaltato da morire, come ho detto sul forum, ma non mi succede da 1 po' di fiere , annunci singoli particolari a parte.Sarà l'avanzata casual e markettara, sarà il cambio generazionale, sarà bo.

    Diciamo che mi è mancato un po' l'impatto delle fiere di inizio gen, quando non sai che aspettarti e ti sbattono in faccia un Gears of War o un filmato di FFXIII o un Uncharted e ti parte il "Wow"!


    Però il mio discorso non verte troppo sulla quantità: c'è così tanta roba da giocare in arrivo che non vedo proprio come lamentarsi. Semmai, il discorso, relativamente al Giappone, verte proprio sull'assenza di progetti che ti facciano esaltare per come evolvono il proprio genere, per come sfruttano le nuove tecnologie e via dicendo.


    Per dire, molte riviste stanno esaltando Dragon Dogma perché "Cazzarola! Un gioco giapponese open-ended free-roaming!".
  5. link900

     
    #5
    SirManaMettiamola così, sto tgs lo vedo come l'antipastino in vista di ciò che deve uscire/sta uscendo tra fine 2011/inizio 2012...
    Io per dire sono fiducioso su vista e perchè no, pure su 3ds, apparte lo "scivolone" iniziale.
    Di giochi interessanti tutto sommato ne sono stati annunciati o riconfermati.Poi da ora, vedremo come si evolverà il tutto in questo 2012.
    a livello puramente nerd poi che devo dire, non mi sono esaltato da morire, come ho detto sul forum, ma non mi succede da 1 po' di fiere , annunci singoli particolari a parte.Sarà l'avanzata casual e markettara, sarà il cambio generazionale, sarà bo.

    Vista ha già dimostrato anni fa di essere un flop :'( ..
  6. Stefano Castelli

     
    #6
    Tra l'altro, fossi in Sony piglierei gli sviluppatori di giochi tipo Shinobido 2 o Ragnarok Chronicles e gli "chiederei" di dare ai loro videogame un aspetto possibilmente più... ehm... "da PlayStation Vita". Alcuni sono proprio vergognosi.
  7. SirMana

     
    #7
    "Diciamo che mi è mancato un po' l'impatto delle fiere di inizio gen, quando non sai che aspettarti e ti sbattono in faccia un Gears of War o un filmato di FFXIII o un Uncharted e ti parte il "Wow"!"

    Sì beh, si tornasse a quei fasti sarebbe bellissimo :D! Le speculazioni si perdevano e ogni annuncio in qualche modo ti esaltava.Ora è quasi più vedere chi la spara più grossa o chi ha fatto peggio...a volte è una depressione XD.

    "Però il mio discorso non verte troppo sulla quantità: c'è così tanta roba da giocare in arrivo che non vedo proprio come lamentarsi. Semmai, il discorso, relativamente al Giappone, verte proprio sull'assenza di progetti che ti facciano esaltare per come evolvono il proprio genere, per come sfruttano le nuove tecnologie e via dicendo."

    Capisco il tuo punto di vista...io stesso, ho amato e tutt'ora amo alcuni titoli capcom, ma sono il primo a puntarle il dito contro per pessime scelte e gestioni di alcuni brand.E questo per dirne una...Prendiamo S-E?ok...sono stato un patito dei FF, ma sinceramente non la reggo più la politica di questa SH, tra remake, truzzate e delusioni.La salvo sul lato DQ e ho relativa fiducia sul versus, che mi ispira.
    Le altre case dipende...team piccolini o indipendenti mi hanno dato comunque soddisfazioni.
    La scena doujin(indie) per dire mi tiene sempre il morale alto(come quella occidentale), ma quello è un discorso a parte.
    Insomma, di ciofeche se ne vogliamo trovare, hai voglia a trovarne.Ma ci sono anche perle e giochi che meritano.A dirla tutta, a molte case grandi non mancano tecnologie o fondi...dovrebbero darsi piuttosto una scrollata e andare avanti.Comunque per non dilungarmi, il mercato giapponese lo vedo molto in riassestamento, tra fughe di cervelli, team indipendenti, ascesa di case prima minori, cambio del mercato internazionale.
    Sai che sul discorso smartphone non saprei cosa dire? Nel senso, loro alla fine sono anni che tra console e cellulari giocano in mobile...sono curioso di vedere cosa apporterà.

    "Per dire, molte riviste stanno esaltando Dragon Dogma perché "Cazzarola! Un gioco giapponese open-ended free-roaming!"."

    Che detto tra noi, nonostante alti e bassi, un po' mi stuzzica, ma io lo vedo più come un action con elementi rpg.Di certo, sì, non lo vedo come la panacea per risolvere certe questioni.

    "Vista ha già dimostrato anni fa di essere un flop :'( .. "

    lol, fail for me.Ahaha magari sarà il successore di vita ;)
  8. DoctorGeo

     
    #8
    Molto interessante, per quanto riguarda il 3DS resta lì dov'è.
  9. Stefano Castelli

     
    #9
    DoctorGeoMolto interessante, per quanto riguarda il 3DS resta lì dov'è.
    Mi segno questa frase per quando annunceranno i nuovi Pokémon. :D
  10. Stefano Castelli

     
    #10
    Segnalo anche questa analisi di GamaSutra. Diciamo che a conclusioni siamo li li.
Continua sul forum (11)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!