Genere
Azione
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
5/3/2013

Tomb Raider

Tomb Raider Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Square Enix
Sviluppatore
Crystal Dynamics
Genere
Azione
Data di uscita
5/3/2013

Hardware

Il gioco uscirà nell'autunno dell'anno prossimo su PC e console HD.

Multiplayer

Non dovrebbero essere presenti modalità multiplayer.

Modus Operandi

Abbiamo assistito a una demo giocata dagli sviluppatori in occasione dell'E3.
Eyes On

Amore a prima vista

Il nuovo inizio di Tomb Raider.

di Francesco Alinovi, pubblicato il

È tanto, troppo, il tempo che ci separa da questo nuovo Tomb Raider, previsto per la fine del prossimo anno. L’emozione di vederlo in movimento è tale da desiderare di poterlo giocare subito. Con questo piccolo “vertical slice” (una “fetta” di gioco creata apposta per E3 usando vari elementi dell’engine finale) Crystal Dynamic passa davanti a Naugthy Dog nel fittizio gran premio del genere esplorativo (una cosa che esiste solamente nella testa del sottoscritto, sia chiaro!). Lara si appresta infatti a tornare sugli schermi con la sua avventura più ambiziosa, che non punta a raggiungere i concorrenti a scaffale (come accaduto con Underworld) ma a creare nuovi standard per il genere avventuroso. Gli elementi chiave di questa evoluzione sono da ricercare nell’implementazione di un sistema fisico assai avanzato, nell’impiego di una telecamera molto dinamica e sempre in movimento e dall’uso spropositato di animazioni per il personaggio principale. Ancor più di Uncharted, il nuovo Tomb Raider offre l’impressione di prendere direttamente parte a un blockbuster hollywoodiano.

L'introduzione si conclude davanti ai resti del naufragio. Ora Lara è sola. Come riuscirà a sopravvivere? - Tomb Raider
L'introduzione si conclude davanti ai resti del naufragio. Ora Lara è sola. Come riuscirà a sopravvivere?

Il live demo mostrato all'E3 è composto da due sezioni: l’introduzione vista alla conferenza Microsoft e una sequenza inedita presa dal quarto giorno di naufragio (in cui Lara ritrova Ruth, il proprio mentore, gravemente ferito, e deve cercare di raggiungere la stazione radio sull’isola per lanciare un segnale di soccorso). Per far capire che quello che stiamo vedendo è tutto realizzato con il motore di gioco, lo sviluppatore commette apposta degli errori: cade dalle rampe, si lascia catturare dall’inseguitore, sbaglia una presa, ma il pubblico continua a rimanere a bocca aperta.

ci vediamo alla base

Il gameplay si fonda sulla complessa interazione fisica con l’universo digitale. Per quanto le azioni in un gioco come questo possano sembrare limitate (correre e saltare), i rapporti causa/effetto basati sull’uso della fisica reale (per esempio le fiamme possono appiccare incendi…) permettono di creare enigmi di una certa complessità, questo grazie al fatto che il mondo - che cambia a seconda delle variazioni climatiche e dell’ora del giorno - si trasforma anche in seguito al nostro intervento, impedendo di fatto di percorrere due volte la stessa strada. La vera novità è data appunto dalla non linearità dei livelli, composti da aree che possono essere attraversate in svariati modi, per esempio seguendo “l’istinto di sopravvivenza”, un sesto senso simile a quello di Batman in Arkham Asylum, oppure affidandosi alle abilità acrobatiche di Lara per superare gli ostacoli naturali e individuare le scorciatoie. Un’altra novità è data dal fatto che, liberata una certa area, questa diventa un campo base, da cui è possibile gestire varie attività: per esempio esaminare e combinare gli oggetti raccolti, modificare le proprie abilità di sopravvivenza, o raggiungere più velocemente i punti indicati sulla mappa (tramite l’opzione “fast travel”).

Attenzione a dove appoggiamo la torcia. Basta poco per riscaldare la situazione...  - Tomb Raider
Attenzione a dove appoggiamo la torcia. Basta poco per riscaldare la situazione... 

Nel complesso, il ritmo di gioco è dettato dalla rapida alternanza di spazi aperti e spazi chiusi, di arene e percorsi obbligati, di fasi di esplorazione libera e sezioni in QTE, insistendo tanto sul senso di spaesamento quanto su un’opprimente claustrofobia (stringendo al massimo l’inquadratura sulla protagonista). Crystal Dynamics è riuscita in questo modo a catturare tutta l’intensità della lotta per la sopravvivenza. Questo nuovo reboot di Tomb Raider è un survival game come non lo è mai stato in precedenza e come non lo è stato nessun altro titolo uscito finora. Il dolore e la paura di Lara sembrano reali: dimenticatevi l’aggressiva esploratrice che siamo abituati a conoscere. Questa è la sua prima avventura, quella che la trasformerà nell’indomabile bisbetica che ha conquistato i nostri schermi. Qui Lara uccide per necessità e si pente delle azioni che compie (invoca perdono per il lupo che cercava di sbranarla e che ha appena ammazzato infilzando ripetutamente il suo cuore con un punteruolo). È ferita, sola e insicura, può contare unicamente su un arco e su una picozza per scalare le pareti più ripide. Anche le sue animazioni sono diverse (più goffe – e quindi più realistiche) rispetto a quelle del suo passato videoludico, così come più acerbi sono i tratti del viso (nonostante il marcatissimo ombretto, che non scolora nemmeno sotto la pioggia battente). Questa è una Lara tutta nuova in un gioco che quasi Tomb Raider non sembra. Ecco perché non ci sono sottotitoli: l’ultima fatica di Crystal Dynamics rappresenta davvero un nuovo anno zero per la saga.

Gran parte degli enigmi si basa sull'uso della fisica. Come fare cadere quelle casse sospese?  - Tomb Raider
Gran parte degli enigmi si basa sull'uso della fisica. Come fare cadere quelle casse sospese?

Best of the show (per dirla con gli americani)? È ancora presto per dirlo e, soprattutto, a differenza di altri titoli presentati a Los Angeles, qui siamo ancora indietro con i lavori. Sta di fatto che, indipendentemente dall’essere fan della saga o della sua protagonista, questo è uno dei giochi del prossimo futuro da tenere sotto stretta sorveglianza. Lunga vita a Lara Croft!


Commenti

  1. babaz

     
    #1
    lode a LARA! Bella Francesco, finalmente il giusto,entusiastico tributo a questo magnifico reboot. Tutto spettacolare e ai massimi livelli, la nuova Lara, l'engine, lo scripting (SI' lo scripting, embè?) ... che figata, finora assolutamente Best of The Show per me, e manca più di 1 anno all'uscita

    go go go
  2. Ualone

     
    #2
    Auauauhahah, ma Falinovi! :D
  3. maxlaiena

     
    #3
    UaloneAuauauhahah, ma Falinovi! :D

    Non so se era meglio la quarta abbondante in SD o la terza appena accennata in HD...
  4. alexbi

     
    #4
    Comunque hanno fatto una Lara bellissima. Un volto da levare il fiato. Curioso se pensiamo che la Lara originale era volutamente "spigolosa" nei tratti del visto (e non tanto per i limiti tecnici, quanto per darle un volto "duro")
  5. maxlaiena

     
    #5
    alexbiComunque hanno fatto una Lara bellissima. Un volto da levare il fiato. Curioso se pensiamo che la Lara originale era volutamente "spigolosa" nei tratti del visto (e non tanto per i limiti tecnici, quanto per darle un volto "duro")

    Il solito sentimentalone. Alex guarda più in basso :toghy:
  6. Zendo

     
    #6
    finalmente un capitolo degno di questa saga...spero
  7. alexbi

     
    #7
    maxlaienaIl solito sentimentalone. Alex guarda più in basso :toghy:
    Naa... le tette le ha sempre avute monumentali al limite del credibile. (oltre il limite del credibile) Ma era la faccia che era volutamente spigolosa e dai lineamenti duri: non era bellissima la prima Lara... tutt'altro



    Questa è splendida:
  8. Lain

     
    #8
    Io voglio crederci in questo gioco, potrebbe essere un D1!
  9. utente_deiscritto_6190

     
    #9
    Come implica quello che dice Alexbi, non è che nel concetto di reboot c'è il cambiamento di fisinomia, Lara è sempre stata una donna dai tratti forti e dal fisico di un certo tipo. Questa, reboot o meno, non c'entra niente, non è che la Cucinotta da giovane aveva le fattezze di Adriana Lima...
    Ma non è lì il problema.
    Come qualunque persona dotata di raziocinio, mi rifiuto di credere che il gioco sia quella mezza specie di titolo che si è visto, relegando il tutto a mero tutorial.
    Quindi, considerando che mancano ancora 18 mesi + eventuale ritardo, si può bene sperare in una grande cosa.
  10. Andhaka

     
    #10
    Quella faccia mi ammazza l'hype.. proprio non ci riesco a sostituire l'icona che era Lara per la mia giovinezza con questa bambolotta di plastica Made in SE. :(
    .
    Magari sotto c'è il giocone, ci mancherebbe, ma il feeling per me sarà sempre e cmnq rovinato.
    .
    Cheers
Continua sul forum (61)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!