Genere
Sportivo
Lingua
Tutto in italiano
PEGI
12+
Prezzo
ND
Data di uscita
2/11/2007

Tony Hawk's Proving Ground

Tony Hawk's Proving Ground Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Activision
Sviluppatore
Neversoft
Genere
Sportivo
PEGI
12+
Distributore Italiano
Activision Italia
Data di uscita
2/11/2007
Lingua
Tutto in italiano
Giocatori
8
Formato Audio
Surround 5.1

Lati Positivi

  • Sistema di controllo sempre valido
  • Modalità online divertenti
  • Elevata Longevità

Lati Negativi

  • Fin troppo obsoleto, specie per i fan di vecchia data
  • Incertezze nel frame-rate in entrambe le versioni

Hardware

Per giocare a Tony Hawk's Proving Ground nelle versioni qui recensite è necessaria una console PlayStation 3 oppure Xbox 360 in versione europea e la relativa confezione originale del gioco. Entrambe le versioni supportano salvataggi su hard disk o scheda di memoria e l'alta definizione video.

Multiplayer

Entrambe le versioni del gioco supportano multiplayer locale per due giocatori e online tramite i rispettivi servizi di gioco online per un massimo di otto giocatori.

Link

Recensione

Una corsa approfondita con Tony Hawk

Giocabilità e innovazione vanno di pari passo?

di Stefano Castelli, pubblicato il

Nell'apertura della recensione abbiamo accennato al fatto che Tony Hawk's Proving Ground sia un gioco particolarmente ricco di contenuti: vediamo più nel dettaglio in cosa consistono, partendo da quella è che sicuramente la caratteristica più fresca: il rigging.

RIGGING!

La più grande novità di questo capitolo è sicuramente l'implementazione del "rigging", cioè della possibilità di alterare in tempo reale le aree di gioco dedicandosi a un pò di sano fai-da-te. Assi, barili, casse e molti altri oggetti possono venire usati per modificare parti del paesaggio e aggiungere così rampe, bordi e passaggi di fortuna, creando nuove possibilità per il nostro skater. Praticamente una fusione tra l'ormai storico editor di livelli e il regolare gameplay della saga, il rigging è completamente integrato nei livelli di gioco, al punto che molti obiettivi delle missioni vanno completati facendo uso di questa stimolante pratica: purtroppo questo ha anche portato alla nascita di alcune aree e missioni che, senza una buona mano di rigging, risultano poco divertenti. In generale, il design della cittadina in cui andremo a "skateare" sembra leggermente impigrito in favore della possibilità di alterarne la conformazione col rigging.

IN GIRO CON GLI AMICI

Un altro aspetto del gioco che si è evoluto moltissimo nelle ultime edizioni è il supporto multiplayer. Sebbene le ormai storiche opzioni per due giocatori su una singola console siano ancora disponibili e affiancate da qualche frizzante modalità inedita, ciò che colpisce maggiormente è il corposo supporto al gioco online. In qualsiasi momento durante una partita offline potremo infatti accedere alle opzioni multiplayer online e sfidare altri giocatori in gare di trick, prove a tempo e qualche altra divertente novità. L'implementazione delle modalità online è molto valida sia su Xbox 360 sia su PlayStation 3, senza problemi di lag o disconnessioni. Parte integrante dell'esperienza multiplayer è certamente il nuovo editor di video con cui potremo registrare parti delle nostre esibizioni, montarle, aggiungere vari effetti e poi condividere il tutto online per pavoneggiarsi delle nostre imprese. Chiunque venga "catturato" da questa particolare attività potrebbe trascorrere decine di ore per realizzare i propri capolavori in video.

UNA CERTA ETÀ O UNA CERTA FRETTA?

Aggiungere piuttosto che stravolgere: crediamo sia ormai chiaro che la politica di Neversoft riguardo la serie di Tony Hawk sia questa e fino a qualche edizione fa ha dato buoni frutti. Ora però le meccaniche della serie sembrano essere diventante un po' stanche, anche a causa dell'evidente assenza di caratteristiche che sfruttino a fondo le console di nuova generazione. per esempio, il motore grafico è solamente discreto, privo di particolari effetti speciali e afflitto in entrambe le versioni da qualche rallentamento di troppo. Discorso analogo per le animazioni: discrete e ben fatte, ma di tanto in tanto leggermente legnose e concatenate in modo non sempre convincente.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Bel gioco, ma meno curato del solito e incapace di svecchiarsi a dovere: Tony Hawk's Proving Ground è un titolo massiccio, pieno di cose da fare e longevo, ma che allo stesso tempo non convince pienamente. La caratteristica più interessante, il rigging, è implementata bene, ma sembra abusata in più di un'occasione, quasi come se fosse stata inserita col singolo pretesto di rinnovare feeling dei livelli senza un approfondito studio da parte dei level desinger. Questo, unitamente a una serie di altri aspetti che paiono affrettati (anche sul fronte del motore grafico, poco rifinito sia su PlayStation 3 sia su Xbox 360) fornisce la sgradita impressione di un titolo non completato al 100%, forse per uscire non troppo distante da SKATE, l'avversario di Electronic Arts. Brillano ancora aspetti come il sistema di controllo (ormai praticamente impeccabile), la longevità, la creatività di alcune missioni e, su tutte, una giocabilità sempre elevata.