Genere
Sportivo
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
3+
Prezzo
59,90 Euro
Data di uscita
7/4/2006

Top Spin 2

Top Spin 2 Aggiungi alla collezione

Datasheet

Genere
Sportivo
PEGI
3+
Distributore Italiano
Take2
Data di uscita
7/4/2006
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
4
Prezzo
59,90 Euro

Hardware

Top Spin 2 è annunciato per Xbox 360. Il suo debutto è previsto per il 7 aprile 2006.

Multiplayer

Sarà possibile sfidare un amico in locale o attraverso Xbox Live.

Link

Intervista

Top Spin 2: Intervista a PAM Development

Dopo aver devastato le notti di tanti iscritti a Xbox Live, Top Spin è pronto a tornare vestito delle paillettes dell'alta definizione. La promessa, però, non è quella di un mero aggiornamento grafico, ma di riuscire ad avvicinarsi ancora di più all'essenza stessa del tennis.

di Simone Soletta, pubblicato il

Nextgame.it: Che tipo di cambiamenti dobbiamo attenderci dal punto di vista della giocabilità? Avete rivisto in qualche modo la dinamica dei movimenti e/o la preparazione ed esecuzione dei colpi? Avete cambiato la velocità generale - piuttosto rapida - del gioco?

PAM Development: L'idea alla base della nuova giocabilità di Top Spin 2 era mantenere l'accessibilità del titolo precedente, che era molto semplice da avvicinare, aggiungendo più varietà e profondità per i giocatori avanzati offrendo nuovi Risk Shot e colpi avanzati. Con questi cambiamenti, i giocatori saranno più liberi di effettuare colpi personalizzati. Per esempio, in Top Spin un Risk Shot si effettuava semplicemente premendo uno dei due grilletti; in Top Spin 2, invece, i giocatori hanno a disposizione molti tipi di Risk Shot diversi, accessibili combinando la pressione dei grilletti e dei tasti principali. Padroneggiare questi nuovi colpi renderà ancora più tecnico il livello delle partite, crediamo che ora Top Spin sia ancora più vicino al tennis reale di quanto non fosse il gioco precedente e la grande varietà di azioni possibili sul campo assicura che non possano esistere partite simili tra loro.

Nextgame.it: In Top Spin abbiamo sperimentato alcuni problemi riguardanti l'intelligenza artificiale dei giocatori controllati dalla CPU: le azioni degli avversari erano semplici da padroneggiare al punto che bastavano poche ore per sviluppare un nuovo giocatore partendo da zero. Anche qualche bug, come la palla corta in risposta al servizio avversario, aiutava in questo senso. Che genere di miglioramenti avete introdotto nell'intelligenza artificiale del gioco per rendere più difficili le partite in modalità Single Player?

PAM Development: Realizzare la nuova intelligenza artificiale è stata una vera sfida, per quanto riguarda la difficoltà possiamo dire che più avanzerete nei tornei e più complesso sarà vincere una partita. Non si tratta solamente di un mero aumento di difficoltà, perché ogni giocatore ha il suo approccio tattico al match e i diversi stili di gioco contribuiscono a produrre grandi differenze tra una partita e l'altra.

Nextgame.it: Top Spin è stato uno dei cavalli di battaglia di Xbox Live, e siamo certi che anche nella realizzazione di questo nuovo gioco avete posto sulla componente online l'attenzione necessaria. Uno dei punti di forza, però, era la possibilità di gestire tornei e competizioni attraverso XSN Sports, che non è più disponibile: siete riusciti a ovviare a questa mancanza?

PAM Development: Il gioco su Live è ovviamente una delle chiavi della serie, ed è importante notare che i miglioramenti che abbiamo inserito nella giocabilità, in special modo per quanto riguarda la profondità del gioco, renderanno l'esperienza online ancora più appassionante. Abbiamo inoltre eliminato alcuni dei problemi che, in Top Spin, rendevano il gioco meno appassionante. Sfortunatamente, però, l'infrastuttura attuale di Xbox Live non ci ha permesso di inserire la gestione di tornei online. Speriamo che qualcosa di simile verrà messo a nostra disposizione in un futuro prossimo per migliorare ancora la componente online del gioco.

Nextgame.it: Pensate che gli sport virtuali siano maturi a sufficienza per competere con gli sport reali? Primeggiare in Top Spin richiede talento, allenamenti e passione, in modi diversi ma assimilabili rispetto agli sport reali. Quanto credete che manchi al momento in cui diremo "Oh, programma il videoregistratore, che stasera c'è la finale del PAM Tournament tra Mikey87 e Ritter_one"? Avete pensato di inserire una modalità "spettatore"?

PAM Development: Crediamo che la strada intrapresa sia quella giusta, ma non abbiamo ancora raggiunto il livello necessario per imporci sul grande pubblico. In ogni caso, con questa nuova generazione di console i giochi stanno diventando sempre più realistici, rendendo più labili i confini tra il mondo reale e quello virtuale. Il trend che porta molti sviluppatori a inserire la modalità "spettatore" indica che guardare una partita tra giocatori abilissimi può essere addirittura più appagante rispetto a una trasmissione televisiva. Per il momento, Top Spin 2 non propone una modalità "spettatore", ma è sicuramente una caratteristica che realizzeremo in futuro.

Nextgame.it: Infine, qual è il ruolo degli sponsor nello sviluppo di un gioco come Top Spin 2? I vari produttori che troviamo citati nel gioco contribuiscono allo sviluppo o siete voi a dover pagare per avere il permesso di inserire una racchetta Wilson o una tuta Nike nel gioco?

PAM Development: Secondo noi, per creare un'esperienza di gioco veramente appagante e personale è necessario proporre, in generale, "un'apparenza" diversificata e unica. Il potenziamento della già popolare modalità di creazione del tennista, insieme alle centinaia di abiti e accessori sponsorizzati, garantisce che difficilmente potranno esserci due giocatori simili tra loro tra i vari appassionati di Top Spin 2. Abbiamo costruito nel tempo un ottimo rapporto con i vari sponsor, un rapporto che porta benefici a entrambi: loro ci permettono di inserire i prodotti reali nel gioco, loro guadagnano dalla grande visibilità che possiamo offrire ai loro clienti.