TopGame

TopGame

Una rubrica per chi "ne sa", una rubrica per i veri appassionati, una rubrica che piacerebbe un casino a Maurizio Seymandi e al Telegattone. Videogame.it vi propone, e vi propina, le sue meravigliose Top Ten: quali i migliori picchiaduro della storia? Quali le armi più deficienti nel genere degli sparatutto? Quali le protuberanze più marcate tra i personaggi femminili digitali? A tutto una risposta, ovviamente "secondo noi". A voi la gioia di commentare le nostre scelte. Insulto libero, per una volta!
Rubrica

Posizioni 10-6

Si entra nella zona calda...

di Alessandro Apreda, pubblicato il

DECIMA POSIZIONE

THE WITCHER: RISE OF THE WHITE WOLF (PS3. Ufficialmente sospeso dall’aprile 2009) Rise of the White Wolf prometteva di essere molto più di una semplice conversione per console di nuova generazione delle avventure di Geralt di Rivia. Secondo CD Projekt, infatti, i possessori di PS3 e 360 dovevano aspettarsi un titolo in buona parte nuovo: nuova interfaccia, nuovo sistema di sviluppo del personaggio, nuovo sistema di combattimento maggiormente votato all’azione, nuovi boss, contenuti scaricabili. La doccia fredda arriva nell’aprile dello scorso anno, quando lo sviluppatore, i francesi di Widescreen Games, annuncia di aver smesso di lavorare al titolo perché non arrivano più soldi da CD Projekt. Il publisher polacco conferma di aver interrotto i pagamenti, ma solo perché, spiega il CEO Michal Kicinski, “i ritardi di Widescreen Games sono inaccettabili” e “l’incapacità tecnica dello sviluppatore rischiava di compromettere la qualità del titolo”. Un altro adorabile finale in rissa.

NONA POSIZIONE

WARCRAFT ADVENTURES: LORD OF THE CLANS (PC. Ufficialmente cancellato nel maggio 1998) Un’avventura punta e clicca ambientata nell’universo di Warcraft, zeppa di umorismo nero e con oltre venti minuti di sequenze animate realizzate dai russi di Animation Magic. A gioco praticamente ultimato, però, Blizzard non è convinta della bontà del suo titolo e ingaggia Steve Meretzky (The Hitchhiker's Guide to the Galaxy, Leather Goddesses of Phobos) per affinare puzzle e struttura. I cambiamenti proposti da Meretzky costringono però il team a bucare la deadline prevista: il che significava correre a quel punto il rischio di confrontarsi non più con un Curse of Monkey Island, ma con Grim Fandango, un’avventura in 3D in confronto alla quale Warcraft Adventures mostrava tutte le sue rughe. Blizzard abbandona così il progetto, ma ritenendola comunque meritevole di essere narrata, decide di riciclarne la storia in un romanzo (Warcraft: Lord of the Clans, di Christie Golden) e riservare al suo protagonista, Thrall, un ruolo di primo piano in Warcraft III: Reign of Chaos e World of Warcraft.

OTTAVA POSIZIONE

MARVEL UNIVERSE ONLINE (Xbox 360, PC. Cancellato ufficialmente nel febbraio 2008) Per una manciata di mesi, in seno alla console war ha rischiato di divampare anche la battaglia tra gli universi fumettistici più famosi e amati del pianeta. Da una parte PS3, con il suo DC Universe Online, dall’altra Xbox 360 (con il supporto di Windows, alla bisogna), con il suo Marvel Universe Online. Cryptic Studios pianifica un MMO in grado di ospitare non solo i 60 anni di vita editoriale precedenti della Marvel, ma anche eventi che troveranno spazio nei comics della Casa delle Idee negli anni a venire: troppo bello per essere vero. E infatti non lo era. Microsoft e Marvel si prendono per i capelli, e nel febbraio 2008 arriva la ferale notizia. Senza scomporsi più di tanto, Cryptic Studios ricicla tutto il lavoro realizzato fino a quel momento per il suo nuovo titolo: un altro, uh, MMO sui super-eroi (Champions Online). In virtù dell’accordo decennale stretto nel 2009 tra Marvel e Gazillion Entertainment, invece, il progetto di un nuovo MMO con Spidey, Thor e compagni di merende potrebbe presto decollare. Basta aspettare che i due finiscano di sfornare giochi per ragazzini come Marvel Super Hero Squad...

SETTIMA POSIZIONE

CAPCOM FIGHTING ALL STARS: CODE HOLDER (Arcade/PS2. Cancellato ufficialmente nell’agosto 2003) L’idea è quella di un altro picchiaduro Capcom in 3D, ma sviluppato interamente in-house, senza affidarsi ad Arika come fatto per gli Street Fighter EX. La Morte sta per far saltare in aria Metro City con una super-bomba: per fermarla, quel bretellone di Mike Haggar convoca una selezione di lottatori Capcom (Ryu, Chun-Li, Charlie, Strider, Batsu e Akira di Rival Schools, Poison di Final Fight...) e tre nuovi personaggi (D.D., Ingrid, Rook). Capcom completa il gioco, ma il feedback, dopo il beta-test condotto in alcune sale giapponesi, è talmente negativo da convincerla a metter da parte il tutto. Lo spunto iniziale di un picchiaduro crossover viene comunque utilizzato nel 2004, dopo averlo ricondotto nei canonici confini bidimensionali, per Capcom Fighting Jam (aka Capcom Fighting Evolution, Arcade/PS2/Xbox), nel quale appare anche uno dei personaggi nuovi che erano stati realizzati per Fighting All Stars, Ingrid.

SESTA POSIZIONE

INDIANA JONES (PS3/Xbox 360. Ufficialmente cancellato a inizio 2009) Annunciato nel 2005, era stato il fiore all’occhiello di Activision all’E3 2006, nonché uno dei titoli più interessanti di quell’edizione della fiera. D’altronde, se ti fanno vedere Indy che prende a cazzotti dei brutti ceffi su un tram di San Francisco, e ti dicono che quello è il primo Indy della nuova generazione, che c’è dietro una fisica pazzesca e che la storia (ambientata nel 1939) è stata scritta da George Lucas in persona, voglio vedere. Ma nel 2007 del nuovo Indiana Jones non c’è traccia, e nel 2008, nonostante l’arrivo nelle sale del quarto film e le rassicurazioni di Activision, neppure. Arriviamo così a gennaio 2009, quando viene annunciata finalmente la data d’uscita di Indiana Jones and the Staff of Kings. Peccato si tratti solo dei cuginetti con grafica old gen per PS2, Wii, DS e PSP, sviluppati da un team esterno: le versioni per 360 e PS3, realizzate internamente e nucleo originale del progetto, sono finite in un armadio perché ritenute qualitativamente non all’altezza. Peccato.


Commenti

  1. Andrea_23

     
    #1
    Note sparse:

    -Starfoxo: provicchiato : D. E' inquietante pensare cosa diavolo avranno cassato in questi anni, magari più meritevole (e rifinita) della rumenta che inonda sistematicamente il mercato.

    -SC. ghost. Sono in modalità antispoiler, ma vedendo recentemente un trailer inedito m'è parso di scorgere Nova : 0. Secondo me molta robba dura è confluita in Mr. "-6".
    Meno sei o________________o.

    -Shemo3: "buttare un centinaio di milioni di dollari"
    Avoja in proporzione secondo me un "semplice" superenalotto non basterebbe, almeno dieci volte tanto :___D.
  2. DevilRyu

     
    #2
    true fantasy live online...lo ricordo, mi ispirava parecchio :(
  3. utente_deiscritto_2788

     
    #3
    Per Starfox 2 rimasi in lutto per mesi (e guardando cosa è uscito con l'episodio su GC forse era meglio ripescare quello)... Fortuna che poi è uscito Starfox 64! Che continuano a riciclare poi, tra Virtual Console e 3DS...

    Nella classifica però manca uno dei miti del N64: Rev Limit!
  4. Andrea_23

     
    #4
    Bighli ha scritto:
    Rev Limit!


    LOL!
  5. _LordByron_

     
    #5
    Ma Duke Nukem è stato confermato invece?
  6. Stefano Castelli

     
    #6
    drmanhattan ha scritto:
    I 20 migliori giochi cancellati: Venti titoli potenzialmente bellissimi che non vedrai mai.
    Eh, in effetti ce ne sarebbero tonnellate di altri. :(
    Di "recente" Project Offset (vabbè, più che altro vaporware). Poi ci metterei Agartha per Dreamcast (che sembrava un Oblivion, a quei tempi), Spyral Saga per PSOne, Thrill Kill per PSOne (che in 4 era uno spasso) e Project Dreamland, il vero figlio di UFO Enemy Unknown... Inoltre dei bei tempi andati mi ricordo le cancellazioni di King of Thieves su Amiga (Team 17, che già stava pensando ai vermetti...) e di Dragon Sword per Nintendo 64 (l'ho seguito molto e sembrava gran bello).
    Ma la lista sarebbe lunghissima.
  7. Myau

     
    #7
    Io ci avrei messo Take the Bullet, lo sparatutto in soggettiva NON su binari che usava la geniale light-gun del Dreamcast con croce direzionale incorporata.

    Perchè, diciamocelo francamente... poter giocare ad un FPS prendendo realmente la mira con una pistola sarebbe la figata definitiva.
  8. Dna

     
    #8
    Andrea_23 ha scritto:
     Secondo me molta robba dura è confluita in Mr. "-6".
    Meno sei o________________o.

     ??? che vuoi dire non capisco!
  9. Stefano Castelli

     
    #9
    Dna ha scritto:
    ??? che vuoi dire non capisco!
     Staracraft 2 (-6 giorni al lancio)
  10. Bruce Campbell87

     
    #10
    Shenmue3 scontato quanto triste :'(
Continua sul forum (36)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!