TopGame

TopGame

Una rubrica per chi "ne sa", una rubrica per i veri appassionati, una rubrica che piacerebbe un casino a Maurizio Seymandi e al Telegattone. Videogame.it vi propone, e vi propina, le sue meravigliose Top Ten: quali i migliori picchiaduro della storia? Quali le armi più deficienti nel genere degli sparatutto? Quali le protuberanze più marcate tra i personaggi femminili digitali? A tutto una risposta, ovviamente "secondo noi". A voi la gioia di commentare le nostre scelte. Insulto libero, per una volta!
Rubrica

La top five!

Ed ecco i titoli più desiderati che nessuno potrà mai giocare...

di Alessandro Apreda, pubblicato il

QUINTA POSIZIONE

SONIC X-TREME (Saturn. Ufficialmente cancellato nel 1997) La storia di Sonic X-Treme, il gioco di Sonic per Saturn morto nella culla, è piuttosto nota. Quel che non tutti sanno, però, è che X-Treme è solo uno di diversi progetti portati avanti da Sega per traghettare nella terza dimensione il suo porcospino blu. Nato originariamente come titolo per Mega Drive, un X-Treme in fasce viene traslocato prima su 32X (con il titolo di “Sonic Mars”: Mars era il nome in codice del 32X), poi su Saturn. Qui il gioco riesce ad avere la meglio sulla concorrenza interna rappresentata da altri prototipi di Sonic tridimensionali, come quello di Peter Morawiec (già autore dei livelli speciali di Sonic 2), forte di un 3D a quanto pare più realistico rispetto a quello di X-Treme ma non gradito da Yuji Naka. Dopo uno sviluppo tormentato da defezioni volontarie e defenestramenti da parte di Sega di membri chiave del team, la nave di Sonic X-Treme si incaglia sulle secche dei giochi abbandonati: Sega accantona X-Treme e decide di tentare un’altra strada con Sonic 3D Blast...

QUARTA POSIZIONE

SUPER MARIO 64 II (Nintendo 64 DD. Cancellato ufficialmente nel 2009) Sarebbe riuscito l’idraulico italiano con i baffi di Magnum P.I. a salvare dalla sua triste fine il Nintendo 64DD, uno degli add-on per console più sfigati di tutti i tempi (e sicuro protagonista di un prossimo TopGame sull’argomento)? E chi può saperlo. Certo è che quando all’E3 del 1997 Miyamoto afferma di aver appena iniziato a lavorare su questo seguito diretto di Super Mario 64 per il DD, un minimo di interesse il lettore di dischetti del Nintendo 64 lo suscita. Solo che l’uscita del gioco, a un certo punto, viene fissata per fine 1999, e a fine ‘99 il povero DD fa giusto a tempo a scomparire dopo una timidissima comparsata nei negozi giapponesi. Quel che sappiamo oggi di Super Mario 64 II (altrimenti noto come Super Mario 128) è che avrebbe permesso di controllare anche Luigi, e che alcune idee sono poi confluite in Mario Galaxy: chi se lo ricorda il filmato con la fuga attorno al planetoide?

TERZA POSIZIONE

STARCRAFT: GHOST (PS2/Xbox/GC. Ufficialmente sospeso da marzo 2006) Va ora in onda l’ultimo episodio della telenovela Starcraft: Ghost. Riassunto delle puntate precedenti: la focosa Blizzard si innamora degli action game in terza persona, e nel 2002 annuncia di essere in attesa di Starcraft: Ghost, un gioco d’azione dall’impronta stealth in sviluppo per le tre console del momento. Ma la data del parto viene procrastinata misteriosamente più e più volte. Scopriamo così che, non contenta del padre (Nihilistic Software), Blizzard decide di affidare il suo nascituro a Swingin’ Ape Studios. Nel frattempo è già il 2005, e la versione GameCube ce la siamo persa per strada. Marzo 2006: Blizzard getta la maschera; il progetto, si legge in un comunicato, è in stand-by a tempo indeterminato. La parola “cancellato” non verrà mai pronunciata, ma Ghost farà in tempo a trovarsi un posticino nelle più esclusive classifiche del vaporware su scala planetaria. Sia quel che sia, va dato merito a Blizzard di avergli scelto sin dall’inizio un titolo perfetto.

SECONDA POSIZIONE

DUKE NUKEM FOREVER (PC. Precipitato ufficialmente nel caos nel 2009) Quella di Duke Nukem Forever non è la storia del peggior esempio di vaporware videoludico cui il mercato dei videogiochi abbia assistito sin da quando esiste. No. E non è nemmeno la storia di uno sparatutto incredibilmente in sviluppo, in una forma o nell’altra, per oltre 12 anni, durante i quali ha avuto modo di cambiare tre publisher e di finire a rinfacciarsi cose tristi in tribunale con l’ultimo. Neppure. Quella di Duke Nukem Forever è una parabola sull’ingordigia umana, è la storiella di Dedalo e Icaro, giusto senza le ali e la cera. George Broussard vuole realizzare lo sparatutto più figo di tutti i tempi e non si accontenta di quello che i suoi ragazzi di 3D Realms sono in grado di volta in volta di offrirgli. Vuole di più, ma quel di più significa allungare i tempi, e se allunghi i tempi vedi saltar fuori concorrenti più cazzuti e agguerriti di te, e se vuoi stare al passo devi rimetter mano anche a quel poco di buono che avevi fatto. E così via. Ripeti all’infinito, e tredici anni è un attimo che ti volano via. Nel 2009 Broussard ha mandato a casa tutto il team, promettendo che lo sviluppo sarebbe proseguito presso un qualche sviluppatore esterno ancora da definire. Credici.

PRIMA POSIZIONE

SHENMUE III (Avremmo dovuto scrivere “morto da secoli”, ma ci piangeva il cuore) E fin qui si è riso, si è scherzato e si è presa per i fondelli 3D Realms. Ma ora è giunto il momento di metter mano ai fazzoletti. Che la saga di Shenmue fosse nata come una trilogia non è un segreto per nessuno, tantomeno per chi si è ritrovato alla fine del secondo capitolo con un finale alla “Ritorno al Futuro – Parte II”: ci vediamo nel terzo episodio. Peccato che il terzo episodio non lo si sia mai visto. Delle ragioni del naufragio della saga di Yu Suzuki parlavamo giusto una settimana fa a proposito dei giochi DC. Dopo la conversione per Xbox del secondo capitolo si è sperato a lungo che il terzo Shenmue potesse nascere in casa Microsoft, ma da allora sono passati otto anni, e Sega ha fatto a tempo ad annunciare tanto di aver spostato la propria attenzione su un MMORPG (il fantomatico Shenmue Online, co-prodotto con i coreani di JC Entertainment), quanto la sua successiva cancellazione. Sapremo mai come va a finire questa benedetta storia di Ryo Hazuki? C’è roba con Shenhua? Boh. Qualche mese fa Sega è tornata sull’argomento, dicendosi disposta a sfornare questo terzo capitolo se uno dei tre produttori di console avrà la bontà di finanziarlo in modo consistente. Ce li vedi proprio, in effetti, Sony, Microsoft e Nintendo a buttare un centinaio di milioni di dollari per completare una serie il cui primo capitolo lo hanno giocato dieci anni fa solo i possessori di un Dreamcast.


Commenti

  1. Andrea_23

     
    #1
    Note sparse:

    -Starfoxo: provicchiato : D. E' inquietante pensare cosa diavolo avranno cassato in questi anni, magari più meritevole (e rifinita) della rumenta che inonda sistematicamente il mercato.

    -SC. ghost. Sono in modalità antispoiler, ma vedendo recentemente un trailer inedito m'è parso di scorgere Nova : 0. Secondo me molta robba dura è confluita in Mr. "-6".
    Meno sei o________________o.

    -Shemo3: "buttare un centinaio di milioni di dollari"
    Avoja in proporzione secondo me un "semplice" superenalotto non basterebbe, almeno dieci volte tanto :___D.
  2. DevilRyu

     
    #2
    true fantasy live online...lo ricordo, mi ispirava parecchio :(
  3. utente_deiscritto_2788

     
    #3
    Per Starfox 2 rimasi in lutto per mesi (e guardando cosa è uscito con l'episodio su GC forse era meglio ripescare quello)... Fortuna che poi è uscito Starfox 64! Che continuano a riciclare poi, tra Virtual Console e 3DS...

    Nella classifica però manca uno dei miti del N64: Rev Limit!
  4. Andrea_23

     
    #4
    Bighli ha scritto:
    Rev Limit!


    LOL!
  5. _LordByron_

     
    #5
    Ma Duke Nukem è stato confermato invece?
  6. Stefano Castelli

     
    #6
    drmanhattan ha scritto:
    I 20 migliori giochi cancellati: Venti titoli potenzialmente bellissimi che non vedrai mai.
    Eh, in effetti ce ne sarebbero tonnellate di altri. :(
    Di "recente" Project Offset (vabbè, più che altro vaporware). Poi ci metterei Agartha per Dreamcast (che sembrava un Oblivion, a quei tempi), Spyral Saga per PSOne, Thrill Kill per PSOne (che in 4 era uno spasso) e Project Dreamland, il vero figlio di UFO Enemy Unknown... Inoltre dei bei tempi andati mi ricordo le cancellazioni di King of Thieves su Amiga (Team 17, che già stava pensando ai vermetti...) e di Dragon Sword per Nintendo 64 (l'ho seguito molto e sembrava gran bello).
    Ma la lista sarebbe lunghissima.
  7. Myau

     
    #7
    Io ci avrei messo Take the Bullet, lo sparatutto in soggettiva NON su binari che usava la geniale light-gun del Dreamcast con croce direzionale incorporata.

    Perchè, diciamocelo francamente... poter giocare ad un FPS prendendo realmente la mira con una pistola sarebbe la figata definitiva.
  8. Dna

     
    #8
    Andrea_23 ha scritto:
     Secondo me molta robba dura è confluita in Mr. "-6".
    Meno sei o________________o.

     ??? che vuoi dire non capisco!
  9. Stefano Castelli

     
    #9
    Dna ha scritto:
    ??? che vuoi dire non capisco!
     Staracraft 2 (-6 giorni al lancio)
  10. Bruce Campbell87

     
    #10
    Shenmue3 scontato quanto triste :'(
Continua sul forum (36)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!