TopGame

TopGame

Una rubrica per chi "ne sa", una rubrica per i veri appassionati, una rubrica che piacerebbe un casino a Maurizio Seymandi e al Telegattone. Videogame.it vi propone, e vi propina, le sue meravigliose Top Ten: quali i migliori picchiaduro della storia? Quali le armi più deficienti nel genere degli sparatutto? Quali le protuberanze più marcate tra i personaggi femminili digitali? A tutto una risposta, ovviamente "secondo noi". A voi la gioia di commentare le nostre scelte. Insulto libero, per una volta!
Rubrica

I 20 migliori giochi cancellati

Venti titoli potenzialmente bellissimi che non vedrai mai.

di Alessandro Apreda, pubblicato il

Ci sono giochi bellissimi, almeno sulla carta. Giochi di cui publisher e PR ti parlano a lungo, di cui vedi foto, scarichi artwork e, in molti casi, ai quali metti concretamente mano durante una fiera o un press tour. Sono lì, esistono, ma solo fino a un certo punto. Prima di infilarsi di testa nel triste limbo dei giochi cancellati. Scavando tra centinaia di progetti abortiti e promesse rimaste tali, si è andati a stilare questa settimana la classifica dei venti titoli più interessanti che, con ogni probabilità, non giocheremo mai. Regole seguite in questo esercizio di criptozoologia applicata al mezzo videoludico: ci si è concentrati sui progetti morti nel loro complesso, quindi niente conversioni accantonate (come Half-Life su DC). Il titolo della classifica, inoltre, è i “20 MIGLIORI giochi cancellati”: quindi no, il fatto che Thrill Kill, Tattoo Assassins o altre simili indecenze non siano nella Top 20 non è casuale...

VENTESIMA POSIZIONE

CASTLEVANIA RESURRECTION (Dreamcast. Cancellato ufficialmente nel marzo 2000) Doveva essere il primo titolo della saga Konami in 3D e il primo a esser sviluppato dalla filiale americana del colosso nipponico. E questo Castlevania per Dreamcast si è arenato ben presto, vittima incolpevole di tutta una serie di problemi, dai contrasti tra Konami e Konami USA alle magre performance sul mercato dell’ultima console Sega. Così il titolo di primo Castlevania 3D è andato all’orrido episodio per Nintendo 64 (che, pare, ne ha riciclato alcune ambientazioni) e Resurrection è finito a fare compagnia al Castlevania per 32X (aka Castlevania Blodletting) nell’elenchino dei capitoli cancellati della saga dei Belmont. Di questo gioco per Dreamcast sappiamo che seguiva Sonia e Victor Belmont nel 1666, subito prima degli eventi del primo Castlevania. Una versione beta pare sia stata messa in vendita nel 2003 per oltre 3000 euro.

DICIANNOVESIMA POSIZIONE

FEAR & RESPECT (PS3/Xbox 360/Xbox/PS2. Cancellato ufficialmente nel marzo 2006) Il primo gioco a soccombere dell’ultima generazione. L’idea di Midway è quella di un titolo d’azione in 3D realizzato con il supporto del regista John Singleton (Boyz n the Hood – Strade Violente, 2 Fast 2 Farious, Shaft). Una storia di guerre tra bande nelle zone calde di Los Angeles, in cui uno dei protagonisti doveva essere interpretato dal rapper e attore Snoop Dogg, e in cui l’obiettivo era per l’appunto farsi temere/rispettare dai membri delle altre gang. Un gioco, peraltro, da far uscire in contemporanea a un film omonimo. Solo che il film è naufragato e il mercato dei giochi di ambientazione metropolitana si è fatto presto troppo competitivo, perciò Midway ha deciso di staccare la spina l’1 marzo del 2006. Il che fa ufficialmente di Fear & Respect il primo gioco cancellato sia per Xbox 360 che per PlayStation 3.

DICIOTTESIMA POSIZIONE

STAR FOX 2 (Super Nintendo. Accantonato nel 1995) Un seguito diretto del primo Star Fox per Super Nintendo, ancora una volta realizzato in tandem da Nintendo EAD e Argonaut Games, ricco di novità e migliorie. Come ad esempio la possibilità di spostarsi liberamente lungo una mappa del sistema Lylat, un approccio ai combattimenti quasi da RTS, un 3D sensibilmente più performante di quello dell’originale, grazie a una nuova versione del chip Super FX. L’uscita del gioco era prevista per il settembre del 1995, e la versione giapponese era praticamente già pronta: che cosa è successo? È successo che Nintendo si apprestava a lanciare in pompa magna il suo 64, e far uscire sul mercato un gioco per il vecchio SNES talmente spinto tecnologicamente, evidentemente, non dovette più sembrare loro una buona idea. In Rete circolano da tempo varie rom del gioco, sia in una primitiva versione pre-alpha che in una pressoché completa.

DICIASSETTESIMA POSIZIONE

TRUE FANTASY LIVE ONLINE (Xbox. Cancellato ufficialmente nel giugno 2004) Doveva essere il gioco in grado di cambiare le sorti della prima Xbox in Giappone. Dice: poteva un singolo gioco fare tanto? Sì, poteva, trattandosi di un MMORPG sviluppato da Level 5. E in effetti sin dal suo annuncio, nel 2002, Microsoft presenta True Fantasy Live Online come IL gioco per il mercato giapponese di Xbox, prefigurandoselo come il perfetto cavallo di Troia per portare una console e un abbonamento al Live nella stanzetta di ogni bravo otaku. Ma problemi tecnici di varia natura rendono tumultuoso il rapporto tra le due compagnie: Microsoft accusa Level 5 di essere troppo inesperta in quanto a netcode e di non saper implementare nel gioco il voice chat, il CEO dello sviluppatore (Akihiro Hino) risponde per le rime, affermando che gli americani non sanno lavorare con i giapponesi. Ci si trascina così, in un clima da specchio riflesso senza ritorno e gnégné, fino al giugno 2004: TFLO viene ufficialmente cancellato, Microsoft e Level 5 si dicono addio senza nemmeno un ultimo bacio.

SEDICESIMA POSIZIONE

THE ELDER SCROLLS TRAVELS: OBLIVION (PSP. Accantonato nel 2008) La poco nota The Elder Scrolls Travel è una serie di giochi portatili collegati all’universo di The Elder Scrolls. Dopo tre episodi per telefonini con supporto Java e N-Gage (Dawnstar, Stormhold, Shadowkey), la serie era attesa al salto di qualità con Oblivion, un action RPG per PlayStation Portable basato sul celebre, omonimo quarto capitolo della saga approdato tra 2006 e 2007 su Xbox 360, PC e PS3. Di questo Oblivion portatile si occupano diversi team interni di Climax a partire dal 2006. Si lavora prima con un motore grafico, poi si studia la possibilità di passare a un altro, ma la prevista data d’uscita (fine 2007) viene bucata e nel corso dei mesi successivi un velo di pietoso silenzio ricopre il progetto. Senza alcun annuncio ufficiale in merito, The Elder Scrolls Travels: Oblivion si spegne in un qualche freddo pomeriggio del 2008.


Commenti

  1. Andrea_23

     
    #1
    Note sparse:

    -Starfoxo: provicchiato : D. E' inquietante pensare cosa diavolo avranno cassato in questi anni, magari più meritevole (e rifinita) della rumenta che inonda sistematicamente il mercato.

    -SC. ghost. Sono in modalità antispoiler, ma vedendo recentemente un trailer inedito m'è parso di scorgere Nova : 0. Secondo me molta robba dura è confluita in Mr. "-6".
    Meno sei o________________o.

    -Shemo3: "buttare un centinaio di milioni di dollari"
    Avoja in proporzione secondo me un "semplice" superenalotto non basterebbe, almeno dieci volte tanto :___D.
  2. DevilRyu

     
    #2
    true fantasy live online...lo ricordo, mi ispirava parecchio :(
  3. utente_deiscritto_2788

     
    #3
    Per Starfox 2 rimasi in lutto per mesi (e guardando cosa è uscito con l'episodio su GC forse era meglio ripescare quello)... Fortuna che poi è uscito Starfox 64! Che continuano a riciclare poi, tra Virtual Console e 3DS...

    Nella classifica però manca uno dei miti del N64: Rev Limit!
  4. Andrea_23

     
    #4
    Bighli ha scritto:
    Rev Limit!


    LOL!
  5. _LordByron_

     
    #5
    Ma Duke Nukem è stato confermato invece?
  6. Stefano Castelli

     
    #6
    drmanhattan ha scritto:
    I 20 migliori giochi cancellati: Venti titoli potenzialmente bellissimi che non vedrai mai.
    Eh, in effetti ce ne sarebbero tonnellate di altri. :(
    Di "recente" Project Offset (vabbè, più che altro vaporware). Poi ci metterei Agartha per Dreamcast (che sembrava un Oblivion, a quei tempi), Spyral Saga per PSOne, Thrill Kill per PSOne (che in 4 era uno spasso) e Project Dreamland, il vero figlio di UFO Enemy Unknown... Inoltre dei bei tempi andati mi ricordo le cancellazioni di King of Thieves su Amiga (Team 17, che già stava pensando ai vermetti...) e di Dragon Sword per Nintendo 64 (l'ho seguito molto e sembrava gran bello).
    Ma la lista sarebbe lunghissima.
  7. Myau

     
    #7
    Io ci avrei messo Take the Bullet, lo sparatutto in soggettiva NON su binari che usava la geniale light-gun del Dreamcast con croce direzionale incorporata.

    Perchè, diciamocelo francamente... poter giocare ad un FPS prendendo realmente la mira con una pistola sarebbe la figata definitiva.
  8. Dna

     
    #8
    Andrea_23 ha scritto:
     Secondo me molta robba dura è confluita in Mr. "-6".
    Meno sei o________________o.

     ??? che vuoi dire non capisco!
  9. Stefano Castelli

     
    #9
    Dna ha scritto:
    ??? che vuoi dire non capisco!
     Staracraft 2 (-6 giorni al lancio)
  10. Bruce Campbell87

     
    #10
    Shenmue3 scontato quanto triste :'(
Continua sul forum (36)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!