TopGame

TopGame

Una rubrica per chi "ne sa", una rubrica per i veri appassionati, una rubrica che piacerebbe un casino a Maurizio Seymandi e al Telegattone. Videogame.it vi propone, e vi propina, le sue meravigliose Top Ten: quali i migliori picchiaduro della storia? Quali le armi più deficienti nel genere degli sparatutto? Quali le protuberanze più marcate tra i personaggi femminili digitali? A tutto una risposta, ovviamente "secondo noi". A voi la gioia di commentare le nostre scelte. Insulto libero, per una volta!
Rubrica

Posizioni 10-6

Verso la zona calda!

di Alessandro Apreda, pubblicato il

DECIMA POSIZIONE

North & South (Infogrames, 1989) Lo strategico in tempo reale più esilarante di sempre. Estremamente accessibile e arricchito da alcune fasi d'azione come l'assalto al treno e quello al fortino nemico, dava il meglio di sé nelle sfide tra due giocatori, laddove le battaglie si prestavano all'impiego delle tattiche più subdole e bastarde (cannoni + ponte + cavalleria nemica al galoppo = ah-ah!). Ma anche giocando contro il computer era possibile bilanciare le cose scegliendo da quale anno del conflitto partire, ritrovandosi di conseguenza con un numero maggiore o minore di truppe al proprio comando.

NONA POSIZIONE

Syndicate (Bullfrog, 1993) Altro strategico in tempo reale, ma dall'ambientazione diametralmente opposta. Dalla seconda metà dell'Ottocento passiamo infatti a un futuro più o meno lontano, impacchettato in una deliziosa atmosfera cyberpunk. Le missioni, da completare alla guida di una squadra composta da quattro agenti cyborg, erano un crescendo di armi via via più devastanti, dalle semplici pistole alle imponenti Gauss Gun. La violenza piuttosto esplicita e il fatto che si potessero dopare gli agenti non mancarono di scatenare polemiche. Sarebbe bastata peraltro una botta di Persuadertron per metterle a tacere.

OTTAVA POSIZIONE

Populous (Bullfrog, 1989) Ancora Bullfrog, ancora Peter Molyneux, ma per quello che è stato il primo god game della storia. Definirla una produzione originale sarebbe un eufemismo, dato che questo titolo in cui si giocava, letteralmente, a fare la divinità capricciosa avrebbe dato vita a un intero genere. E il bello è che, nonostante le premesse, Populous riusciva a conservare un tono adorabilmente scanzonato. Sfruttando lo stesso motore, Bullfrog realizzò in seguito lo spin-off Powermonger, incentrato pressoché interamente sui combattimenti.

SETTIMA POSIZIONE

Shadow of the Beast (Reflections Interactive, 1989) Il primo Shadow of the Beast merita davvero il rancore che molti giocatori gli serbano ancora oggi, a ventuno anni di distanza? Era sul serio una tech demo travestita da platform frustrantissimo? No, non lo era. Certo, il livello di difficoltà era mostruosamente alto, e un sistema di controllo non perfetto costringeva a ritrovarsi in continuazione a contemplare quella maledetta schermata con lo scheletro in primo piano. Ma perseverando era possibile godere di un gioco non solo graficamente incredibile, ma anche dall'atmosfera dannatamente evocativa. Psygnosis, va detto, registrò le lamentele mosse dai giocatori per la difficoltà del suo titolo. Le registrò e decise di fregarsene, sfornando di lì a poco un seguito altrettanto bastardo.

SESTA POSIZIONE

Speedball 2: Brutal Deluxe (Bitmap Brothers, 1990) Molti sostengono che gli sport del futuro, nel mercato dei videogiochi, siano nati e morti con gli Speedball dei Bitmap Brothers. Non ci sentiamo di dar loro tutti i torti. Il seguito del primo Speedball aumenta il numero dei giocatori in campo e riempie l'arena di moltiplicatori di punteggio, ma soprattutto incanta per una realizzazione tecnica spaventosa, dove i soliti colori metallici dei Bitmap si sposano con una colonna sonora da urlo. Il resto sono i ricordi ancora oggi vividi di quelle facce da tagliagole dei giocatori da ingaggiare, degli infortunati spalmati al suolo, di un tizio che vendeva i gelati durante i replay. Ma nessuno tra il pubblico se lo filava: ché erano tutti troppo presi a urlare.


Commenti

  1. Stefano Castelli

     
    #1
    Eh... che dire. Non riuscirei a stilare freddamente una top-20 per Amiga. E forse nemmeno una top-50. :D

    Mi limito ad aggiungere Leander, Mr Nutz, i vari James Pond, Starglider 2, Millenium 2.2 e il seguito Deuteros, Utopia, Civilization (aoh! Civilization), MegaLoMania, Fightin Spirits, Banshee (AGA only), Hybris e via dicendo.


    *sospiro*


    Ah, PowerMonger NON usava il motore di Popolus, assolutamente.
  2. Dark76

     
    #2
    syndicate al nono posto (non intervego mai nelle classifiche ...ma su syndicate non ammetto scivoloni... almeno nella cinquina ci entra di diritto)
    ma dico scherziamo? :asd:
    dai su XD
  3. Eymerich

     
    #3
    Aggiungerei (quasi tutti) i giochi di Dino Dini, dal primo Kick Off in giù
  4. Bark

     
    #4
    C'è Sensible e non Kick Off questo scatenerà l'ira di parecchi vecchi come me :-)

    Zac McKracken merita la top-five altro che menzione a fine articolo
  5. Dna

     
    #5
    DISSENTO SU TUTTA LA LINEAAAAAAA ( o quasi)
    Dove è : ANOTHER WORLD ( e se ti è piaciuto più flashback che another world vuol dire che non capisci nulla di videogame!!!!)
    DUNE 2: cioè non vogliamo mettere il gioco che ha fondato il genere degli rts???
    E i giochi del TEAM 17??? superfrog, assassin ecc ecc
    e poi POPULOUS2 tutta la vita!!!
    e Eye of the Beholder????
    Indiana jones e l'ultima crociata con il suo misto acttion-avventura???
    stendo un velo pietoso sull'assenza del Cartellino GAILLO!!!!!!!
    ( ok la prima posizione e la terza vanno benne...)
  6. RALPH MALPH

     
    #6
    nn sono vekkio quanto voi quindi sull'amiga passo, ma la classifica per sentito dire mi pare bella
  7. Dark76

     
    #7
    Dna ha scritto:
    DISSENTO SU TUTTA LA LINEAAAAAAA ( o quasi)
    Dove è : ANOTHER WORLD ( e se ti è piaciuto più flashback che another world vuol dire che non capisci nulla di videogame!!!!)
    DUNE 2: cioè non vogliamo mettere il gioco che ha fondato il genere degli rts???
    E i giochi del TEAM 17??? superfrog, assassin ecc ecc
    e poi POPULOUS2 tutta la vita!!!
    e Eye of the Beholder????
    Indiana jones e l'ultima crociata con il suo misto acttion-avventura???
      quoto  XD su another world e dune2
    cmq c'è anche da dire che l'amiga era qualcosa di totale..troppi must
    :nworthy:
  8. HungryGhost

     
    #8
    Potrei denunciarvi per una classifica del genere!!!!!!
    Flashback e Moonstone troppo troppo in basso... manca Another world nella top 20... manca DARKMERE!!!!!
     Io non sarei riuscito a tenere fuori un deliverance o... vabè....
    Sono incazzatissimo!!!!
  9. Dna

     
    #9
    aggiungo anche che pinball fantasies era nettamente meglio del dream!...
    it came from the desert al secondo posto proprio non si puo' vedere!!!!!!!
  10. Stefano Castelli

     
    #10
    Eymerich ha scritto:
    Aggiungerei (quasi tutti) i giochi di Dino Dini, dal primo Kick Off in giù
     I "tuoi" libri non mi piacciono. :(
    Ah, adoravo Goal, uno dei pochi soccer-game che ho apprezzato.
Continua sul forum (219)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!