TopGame

TopGame

Una rubrica per chi "ne sa", una rubrica per i veri appassionati, una rubrica che piacerebbe un casino a Maurizio Seymandi e al Telegattone. Videogame.it vi propone, e vi propina, le sue meravigliose Top Ten: quali i migliori picchiaduro della storia? Quali le armi più deficienti nel genere degli sparatutto? Quali le protuberanze più marcate tra i personaggi femminili digitali? A tutto una risposta, ovviamente "secondo noi". A voi la gioia di commentare le nostre scelte. Insulto libero, per una volta!
Rubrica

Xbox Top 20: 15-11

Ci avviamo in scioltezza verso la Top 10.

di Stefano Castelli, pubblicato il

Ok, ci siamo scaldati con i primi cinque giochi di questa classifica, proponendo già dei nomi ben noti come Fable e The Elder Scrolls III: Morrowind. A testimonianza di come sia effettivamente difficile stilare una Top 20 di una console con una vita relativamente breve ma con una ludoteca sorprendente ricca come Xbox. Continuiamo con i cinque successivi titoli della nostra classifica.

QUINDICESIMA POSIZIONE

Oddworld: Stranger's Wrath (Oddworld Inhabitants, 2005)

La vita di Xbox iniziò, tra le altre cose, con il clamoroso annuncio dell'esclusiva di Oddworld: Munch Oddysee, letteralmente "strappato" alla concorrente PlayStation 2 e diventato un titolo di lancio per la console Microsoft. La collaborazione che univa Xbox alla software house di Lorne Larring è poi proseguita anche dopo l'acquisizione del team da parte di Electronic Arts, con la pubblicazione di Oddworld: Stranger's Wrath, gioco d'azione misto a sparatutto dotato di uno stile grafico da urlo, ottima grafica e uno dei più creativi arsenali ma apparsi in un videogame. Il gioco riscosse un grande successo di critica ma purtroppo il pubblico, probabilmente già rivolto verso la next gen, lo snobbò largamente e incautamente. Fortunatamente una versione HD di Stranger's Wrath è in fase di lavorazione e uscirà nel 2011 su console e PC: speriamo che sia la volta buona per tributare a questo fantastico titolo il successo che merita. A tal proposito, ci rivolgiamo ai lettori che hanno già preparato le molotov scandalizzati dalla "sola" quindicesima posizione di Stranger's Wraith in questa Top 20, specificando che la parte centrale dell'avventura (piuttosto ripetitiva) ne tarpa in parte le ali e che chi scrive è ignifugo.

QUATTORDICESIMA POSIZIONE

Forza Motorsport (Microsoft/Turn10, 2005)

Il bisogno di avere una valida serie di giochi automobilistici è sembrato subito evidente a Microsoft che prima ha ingaggiato i Bizarre Creations (come leggerete tra poco), poi ha "ottenuto" da Sega il suo Sega GT e infine ha sviluppato "internamente" un racing game di stampo semi-simulativo sulla falsariga dell'irraggiungibile Gran Turismo. Nasce così Forza Motorsport, ormai giunto al terzo episodio su Xbox 360 (con un quarto in lavorazione). Quasi trecento automobili (più vari DLC), una dozzina di circuiti e varianti, simulazione realistica dei danni e buona gestione della fisica delle vetture sono valsi al gioco ottimi riscontri dalla critica e buone vendite. Almeno sul fronte grafico Gran Turismo 3/4 risultarono ancora i dominatori, ma per il resto fu notevole constatare come al primo colpo il team di Turn10 riuscì a sfornare un racing game capace effettivamente di competere col Re dei simulatori su console. Scusate se è poco.

TREDICESIMA POSIZIONE

Star Wars: Knights of the Old Republic (LucasArts/Bioware, 2003)

Che succede se si unisce uno dei più talentuosi team di sviluppo di giochi di ruolo con una delle più importanti licenze cinematografiche di sempre? Nel caso specifico, il risultato è un gioco di ruolo fantascientifico di primissima qualità, dotato di una trama "interpretabile" e modificabile (almeno in parte) tramite le scelte del giocatore, nonché di un comparto narrativo realmente notevole. Dopo un primo episodio davvero memorabile giunto su Xbox nel 2003 per opera di BioWare la serie è passata in mano al team di Obsidian Entertainment, che ne ha realizzato un valido secondo capitolo sottotitolato "The Sith Lords" (2004), purtroppo afflitto da qualche taglio di troppo nello sviluppo. Da notare che le basi gettate dal qui presente KOTOR sono poi servite per la creazione di Mass Effect nella successiva generazione di console.

DODICESIMA POSIZIONE

Jet Set Radio Future (Sega, 2001)

Non possiamo certo negare che Sega abbia particolarmente apprezzato la console di Microsoft, considerando il continuo supporto datole lungo tutta la sua vita commerciale, a partire proprio dal qui presente Jet Set Radio Future. Seguito di uno dei più acclamati giochi per Dreamcast (sesta posizione nella nostra Top 20), si tratta di un "simulatore di graffitari" in cui un gruppo di giovani si ribella all'opprimente governo della futuristica Tokyo-To, pattinando in giro per la città sfidando i vigilante e "taggando" pareti e oggetti. Il gioco mantiene la splendida presentazione in cel shading, ma rispetto al primo episodio propone aree esplorabili notevolmente più grandi e un gameplay più veloce e frenetico: quest'ultima modifica ha fatto storcere il naso dei fan del primo Jet Set Radio, dando vita a due correnti che prediligono l'uno o l'altro capitolo. In ogni caso, si tratta di un videogioco veloce, bello da vedere, divertente e anche dotato di una colonna sonora j-pop assolutamente fantastica. Buuuh per Sega che ha lasciato morire la serie.

UNDICESIMA POSIZIONE

Unreal Championship 2: The Liandri Conflict (Microsoft, 2005)

Il rapporto tra Epic Games e Microsoft si era rivelato ben saldo anche nella scorsa generazione di console: i creatori di Unreal si tuffarono infatti su Xbox portando il loro Unreal Engine 2.0 e provando a proporre i loro sparatutto a quella neonata (e spaesata?) utenza. Innanzitutto ci hanno provato con Unreal Championship, praticamente la versione per Xbox di Unreal Tournament 2003, senza però ottenere un grande riscontro di pubblico. Senza demoralizzarsi, gli sviluppatori si sono rimessi al lavoro spingendosi però un tantino oltre e dando vita a qualcosa di unico e - probabilmente - irripetibile. Unreal Championship 2: The Liandri Conflict (non a caso è citato lui e non il primo capitolo in questa top 20) è infatti un riuscito esperimento che unisce il gameplay di uno sparatutto come Unreal Tournament alle meccaniche di un action-game in terza persona. In pratica, tutti i personaggi del gioco sono dotati di armi da fuoco e anche di armi per il corpo a corpo. Sta al giocatore alternare rapidamente tra i due armamenti (e le relative visuali in prima e terza persona) a seconda delle situazioni. Metà sparatutto, metà picchiaduro, Unreal Championship 2 è un gioco severo, difficile da "apprendere" ma enormemente appagante e giocabile. Un gran peccato che non abbia riscosso il successo che meritava: un eventuale nuovo capitolo "next gen" sarebbe potuto essere davvero devastante. Da provare anche solo per assaggiare un po' di questo irripetibile ibrido. Tanto più che il gioco funziona bene anche su Xbox 360.


Commenti

  1. richi_one

     
    #1
    Bravo Castelli!
    Un punto stima per aver piazzato così in alto Riddick,veramente una sorpresa ai tempi.
  2. Gea-r

     
    #2
    Ok, anche grazie ad una concorrenza già poco agguerrita (la crisi del genere iniziava a farsi sentire...)


    È che semplicemente nessuno se li filava.

    Inq uel periodo stavano uscendo i vari R&C/Jak/Sly/Ape Escape in ambito Sony, più i vari Kya, Sphinx, Scaler e tanti tanti altri...

    Mai capito perché si parla di crisi dei platform nell'epoca 128 bit, quando PS2 è forse la console che più ne è piena(perlomeno di quelli in 3d...)

    Ok, torno a leggere l'articolo :xd:
  3. utente_deiscritto_5167

     
    #3
    Ti stimo per la citazione a Breakdown (che però era Namco, o parlavi di distribuzione?). Ma io l'avrei ficcato dentro la top 20. E molto in alto.
  4. richi_one

     
    #4
    Ma Psychonauts manca in quanto multi?
    Comunque ringrazio xbox per avermi permesso di giocare anche ad Half Life 2 (soprattutto) e Doom 3 ad esempio,non giocando su pc.
    Ah,anche Chaos Theory era da mascella per terra,mamma mia!
  5. chrono

     
    #5
    Mi sorprende l'assenza di Psychonauts. Ok, c'era anche per PS2, ma la versione "autentica" è quella xbox. Non so se si può fare un discorso analogo a quello di Splinter Cell, però con questa storia del NO multipiatta (che non capisco) restano esclusi titoli importanti.
    .
    Un posto in classifica io l'avrei trovato senz'altro per il mitico Phantom Dust e per un picchiaduro 2D come Guilty Gear X2 (reloaded) - anche qui multipiatta - . Citazione per Psyvariar 2, ma in questo caso la versione di riferimento è quella DC.
  6. teoKrazia

     
    #6
    Bella per la posizione del primo, IMHO insuperato, Ninja Gaiden e per l'inclusione di Otogi 2.
    La serie però vive ancora, dopo che ha fatto l'ammmore con Devil May Cry e ne è nata una figlia illeggitima: la strega Bayonetta.
  7. richi_one

     
    #7
    Ah,Burnout 3 io l'avrei messo (ok,era multi anche questo).
    Spettacolo puro.
  8. Jax11

     
    #8
    kingdom under fire è una grave dimenticanza!!
  9. Stefano Castelli

     
    #9
    chrono ha scritto:
    Mi sorprende l'assenza di Psychonauts. Ok, c'era anche per PS2, ma la versione "autentica" è quella xbox. Non so se si può fare un discorso analogo a quello di Splinter Cell, però con questa storia del NO multipiatta (che non capisco) restano esclusi titoli importanti.

    Psychonauts è multi e su PS2 era solo più scalettato e leggermente più scattoso: per il resto rimaneva lo stesso (splendido) gioco. Discorso MOLTO diverso per Splinter Cell Chaos Theory.
    E poi... tra poco le console le abbiamo finite, cavolo. Ce lo volete lasciare un pò di spazio in futuro per, tipo "I 20 migliori giochi multipiattaforma per Xbox"?


    Un posto in classifica io l'avrei trovato senz'altro per il mitico Phantom Dust e per un picchiaduro 2D come Guilty Gear X2 (reloaded) - anche qui multipiatta - . Citazione per Psyvariar 2, ma in questo caso la versione di riferimento è quella DC.
    Phantom Dust è citato ma non in classifica. Anche perché non è mai arrivato dalle nostre parti e... ehm... l'ho solo provato e mai giocato. :)
    Bel gioco, comunque. Ma Otogi 2 era mmmeglio.
  10. Stefano Castelli

     
    #10
    teoKrazia ha scritto:
    Bella per la posizione del primo, IMHO insuperato, Ninja Gaiden e per l'inclusione di Otogi 2.
    La serie però vive ancora, dopo che ha fatto l'ammmore con Devil May Cry e ne è nata una figlia illeggitima: la strega Bayonetta.
     Naaah. Bayonetta è la cugina sorcona di Dante e Ryo, ma ha poco a che vedere con Otogi 2. :(
Continua sul forum (58)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!